logo_print

Pannocchie di mais croccanti per il Thanksgiving Day

Pannocchie di mais
Stampa

Pannocchie di mais croccanti, buone e salutari

Le pannocchie di mais croccanti sono un’idea semplice e sfiziosa per uno snack nutriente o, perché no, per un primo dal sapore genuino. Il mais è ovviamente un alimento diffuso ovunque, anche in Italia. Tuttavia, non è diffuso il suo consumo direttamente “sulle pannocchie”, più che altro è un’abitudine diffusa in altri Paesi, come negli Stati Uniti. Anzi, a dire il vero, le pannocchie di mais vengono consumate anche in occasione di eventi importanti. Un esempio è dato dal Giorno del Ringraziamento, una festività non legata esclusivamente al celebre tacchino ripieno. Ad ogni modo, le pannocchie di mais croccanti non si limitano ad essere buone, ma sono anche salutari. Certo, sono ricche di carboidrati, ma apportano anche tante vitamine e sali minerali.

Il riferimento è alle vitamine del gruppo B, che sono particolarmente presenti, nonché al potassio, al ferro, al calcio, al fosforo e al magnesio. Il mais contiene anche una certa quantità di sodio, dunque è bene non esagerare col sale, sia in fase di cottura che di condimento. Del mais si apprezza, poi, il basso indice glicemico, caratteristica che giova a chi sostiene diete dimagranti e a chi soffre di diabete. Va segnalata, poi, la totale assenza di glutine, quindi le pannocchie di mais croccanti possono essere consumate anche dai celiaci. Non è un caso, infatti, che il mais venga utilizzato anche per realizzare una farina gluten-free. L’apporto calorico, infine, è simile a quello di qualsiasi alimento ricco di carboidrati, siamo sulle 300-350 kcal per 100 grammi.

Una ricetta certosina e sfiziosa

La maggior parte delle persone è abituata a consumare le pannocchie di mais in scatola, quindi già sgranate e cotte. Tuttavia, se si parte dalle pannocchie occorre mettere in campo un procedimento che a primo acchito può sembrare complesso. In realtà, più che complesso, è semplicemente lungo. Prevede, infatti, tre fasi distinte, di cui due dedicate alla cottura. La prima fase consiste nella pulizia delle pannocchie, che deve essere davvero certosina. Essa deve prevedere la rimozione completa e accurata dei filamenti e delle foglie, che possono interferire con la cottura e in generale rappresentano un fattore di contaminazione.

Pannocchie di mais

Per quanto riguarda la cottura vera e propria, le pannocchie vanno prima bollite e poi arrostite. Di norma, sarebbero commestibili anche dopo la bollitura, ma l’unico modo per renderle croccanti è il passaggio in pentola “a secco”, ossia senza acqua. Ad ogni modo, per quanto concerne la bollitura, questa deve essere preceduta da un passaggio in acqua fredda salata. Per quanto concerne la fase successiva, è bene cospargere moderatamente la pentola di sale. Per il resto, si può decidere se servire le pannocchie così come sono, o tagliate in due. Il consiglio, comunque, è di provare un paio di chicchi prima di passare dalla bollitura al passaggio in pentola. Alcune pannocchie, infatti, hanno tempi di cottura più brevi o più lunghi.

Un focus sul Giorno del Ringraziamento

Visto che parliamo di pannocchie di mais, ideali per il Giorno del Ringraziamento, vorrei soffermarmi un po’ su questa festività. Si tratta di una ricorrenza celebrata negli Stati Uniti e nel Canada, ma famosa in tutto il mondo. E’ sempre stata ritratta come un momento importante per il popolo americano, un concetto enfatizzato nelle serie tv e nei film made in USA.

Sotto molti punti di vista, può essere paragonato al nostro Natale, in quanto si passa in famiglia, mangiando in modo davvero abbondante. Le sue origini risalgono al XVII secolo, quando i Padri Pellegrini solevano festeggiare per i raccolti particolarmente fecondi. E’ stata codificato però solo nel 1863, quando il presidente Lincoln l’ha trasformato in una vera festa nazionale, in grado di unificare gli Stati Uniti.

Ecco la ricetta delle pannocchie di mais croccanti:

Ingredienti per 5 persone:

  • 5 pannocchie di mais,
  • q. b. di sale.

Preparazione:

Per la preparazione delle pannocchie iniziate con la pulizia del mais. La pulizia deve essere accurata, e deve prevedere una minuziosa rimozione non solo dei filamenti ma anche delle foglie. Una volta tolte le foglie e i filamenti, passate le pannocchie sotto l’acqua corrente e asciugatele per bene. Ora tagliate le pannocchie in due e immergetele in abbondante acqua fredda salata. Poi prendete una pentola, versate dell’acqua, accendete il fuoco e portate a bollore, infine immergete le pannocchie. Dal primo bollore devono passare circa venti minuti affinché la cottura sia sufficiente. Prima di scolare le pannocchie, assaggiate comunque un paio di chicchi.

Per farle asciugare per bene, adagiate le pannocchie su un canovaccio da cucina. Nel mentre, scaldate una pentola in ghisa, spargete un po’ di sale e, una volta calda, metteteci dentro le pannocchie. Arrostitele per bene, girandole spesso in modo che si abbrustoliscano uniformemente. A questo punto le pannocchie sono pronte. Potete tagliarle ulteriormente o servirle così come sono. Buon appetito!


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti