Succo estivo con arance, pompelmo e papaya

succo estivo con arance pompelmo e papaya
Commenti: 0 - Stampa

Un break piacevole e rivitalizzante con il succo estivo con arance, pompelmo e papaya

Il succo estivo con arance, pompelmo e papaya ha un gusto dolce, stuzzicante e rinfrescante, caratteristiche che rendono questa bevanda unica e che riescono a farla amare da grandi e piccini. Tuttavia, il gusto non è il solo lato positivo offerto da questo originale cocktail di succhi di frutta. Questa bevanda è infatti ricca di vitamina C e il suo consumo costante porta moltissimi effetti benefici per la nostra salute.

Questo mix esplosivo di sapori è un ottimo alleato nella lotta al sovrappeso e alla cellulite, ma risulta anche ideale per coloro che soffrono di colesterolo alto. Ovviamente, data la grande quantità di vitamina C contenuta dentro gli agrumi, questo succo è perfetto persino per preparare il corpo all’autunno e all’inverno, fornendogli tutta l’energia necessaria per difendere l’organismo dalle malattie tipiche della stagione fredda.

Succo estivo con arance, pompelmo e papaya: una fonte di energia e salute

Come avrete capito, questa combinazione di ingredienti offre innumerevoli vantaggi per il nostro benessere psicofisico. Più della metà del pompelmo e dell’arancia è infatti costituita da vitamina C. Pertanto, il consumo di questa bevanda aiuta a rafforzare il sistema immunitario e a promuovere la salute della pelle.  Inoltre, il pompelmo è un frutto capace di aumentare il senso di sazietà e quindi porta questo succo a rivelarsi l’ideale per le diete ipocaloriche e per tenere a bada la fame nervosa.

Il succo estivo con arance, pompelmo e papaya è perfetto per chi è a dieta anche per molte altre ragioni. Non a caso, la papaya è un noto rimedio fitoterapico per la cura della cellulite, proprio grazie alle sue proprietà depurative dovute alla grande quantità di acqua contenuta al suo interno. Il pompelmo ha invece proprietà brucia-grassi e antiossidanti.

L’arancia vanta di potenzialità antinfiammatorie e diuretiche, oltre ad essere un’ottima alleata nella lotta ai radicali liberi. All’interno di questo agrume, sono presenti anche moltissime vitamine (tra cui quelle del gruppo B, la C e PP) e una grande varietà di sali minerali come calcio, ferro, fosforo, selenio e potassio. Il succo d’arancia contiene persino molti acidi organici, come quello citrico, e una notevole quantità di fibre.

Una pausa ad alto tasso di gusto

Questa bevanda è ideale da consumare la mattina a colazione, in quanto ha una forte proprietà energizzante e può fornire al corpo la spinta di cui ha bisogno per cominciare al meglio la giornata. Data la quantità di vitamine contenute al suo interno, questo succo a base di agrumi e papaya può costituire un ottimo sostituto del caffè, proprio per il suo potere stimolante.

Per tutti questi motivi, è utile considerare che il succo estivo con arance, pompelmo e papaya è perfetto anche per il break di metà mattina o metà pomeriggio. Dato il suo sapore scoppiettante dal gusto agrodolce e lievemente aspro, può essere servito con qualche cubetto di ghiaccio rivelandosi uno speciale aperitivo analcolico.

Ingredienti

  • 300 ml di succo di arance
  • 150 ml di succo di pompelmo
  • 50 ml di succo di fico d’india
  • 50 ml di aloe vera
  • 1 cucchiaio di succo di olivello spinoso
  • 40 gr di papaya fresca
  • 1 lime

Preparazione

Estraete con la centrifuga il succo dalle arance, dal pompelmo e dai fichi d’india. Sbucciate e tagliate la papaya a dadini. Tagliate il lime a metà: metà tagliatelo a fettine e metà spremetelo.

Versate in una caraffa i succhi, aggiungete l’olivello spinoso e il succo di lime. Mescolate bene gli ingredienti e servite con del ghiaccio e con i pezzettini di papaya. Decorate con le fettine di lime.

5/5 (423 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cocktail analcolico con guava e fragole

Cocktail analcolico con guava e fragole, un drink...

Cocktail analcolico con guava e fragole, un cocktail fruttato ed esotico Il cocktail analcolico con guava e fragole è un drink fresco, gustoso e adatto per gli aperitivi come per il consumo in...

Cocktail lacroix con guava e ananas

Cocktail lacroix con guava e ananas, un drink...

Cocktail lacroix con guava e ananas, per un aperitivo rinfrescante Il cocktail lacroix con guava e ananas è una bevanda rinfrescante e decisamente esotica. Contiene, infatti, ben tre ingredienti...

Digestivo alla camomilla

Digestivo alla camomilla, un perfetto fine pasto

Digestivo alla camomilla, una bevanda utile e gustosa Il digestivo alla camomilla è una bevanda fortemente analcolica che si inserisce parzialmente nella tradizione dei digestivi all’italiana. Il...

Tropical Punch

Tropical Punch: il cocktail che fa gola al...

È sempre la stagione giusta per gustare un buon cocktail Tropical Punch Il cocktail Tropical Punch vede messi insieme in un connubio perfetto, armonico ed equilibrato, limone ananas e rum. Come si...

Liquore alla melissa

Liquore alla melissa, una bevanda alcolica e aromatica

Le caratteristiche organolettiche del liquore alla melissa Il liquore alla melissa può essere definito come un alcolico da fine pasto. D’altronde è realizzato con una pianta officinale...

Tisana con camomilla e lavanda

Tisana con camomilla e lavanda, una bevanda salutare

Tisana con camomilla e lavanda, la bevanda della buona notte La tisana con camomilla e lavanda è all’apparenza una tisana come tutte le altre, d’altronde è realizzata con l’ingrediente...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


22-07-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti