bg header
logo_print

Energia e vitalità? Succo di pompelmo e kombucha

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

succo di pompelmo e kombucha
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 10 min
cottura
Cottura: 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (2 Recensioni)

Cercate una bevanda rivitalizzante? Provate il succo di pompelmo e kombucha! Una bevanda tanto particolare quanto energizzante e rivitalizzante. Infatti, entrambi i suoi ingredienti principali vantano di numerose proprietà benefiche per l’organismo e la salute dell’uomo, e vengono usate da millenni dalle civiltà orientali come sostanze officinali. La bevanda vanta inoltre di un gusto agrodolce e frizzantino a cui è difficile resistere!

Il kombucha è una bevanda fermentata di origini orientali, da sempre considerata come un elisir di lunga vita per via delle sue incredibili potenzialità. Nello specifico, si tratta di una bevanda a base di tè, speciali microorganismi, lievito e acido acetico. Le sue origini sono antichissime: pare che questa bevanda fu inventata addirittura nel 250 a.C ai tempi dell’impero dei Qin. Ma ecco tutto quello che dovreste sapere su questo drink.

Ricetta succo di pompelmo e kombucha

Preparazione succo di pompelmo e kombucha

Estraete il succo dal pompelmo e dallo zenzero. In una caraffa mescolate i due succhi con il concentrato di maqui e aggiungete il kombucha.

Servite con dei cubetti di ghiaccio e una fettina di pompelmo

Ingredienti succo di pompelmo e kombucha

  • 200 ml di succo pompelmo rosa
  • 20 ml di succo di zenzero
  • 1 cucchiaio di concentrato di succo di maqui
  • 250 ml di kombucha al naturale
  • cubetti di ghiaccio

Un “energy drink” 100% naturale

Una delle migliori qualità di questo succo d pompelmo e kimbucha consiste nel conferire a chi lo beve una carica di energia quasi immediata. Questa bevanda è infatti un “energy drink” tutto al naturale. Entrambi gli ingredienti principali di questa salutare ricetta hanno un forte potere energizzante. Il pompelmo favorisce la sintesi dei lipidi aiutando l’organismo a trasformarli in energia, mentre il kombucha dona effetti stimolanti: è in grado di aiutare le cellule a produrre un incredibile flusso energico.

Il succo di pompelmo e kombucha ha moltissime altre qualità. Come abbiamo detto, il kombucha è uno speciale tè fermentato che, consumato regolarmente, aiuta il fegato a depurarsi e ad alcalinizzare il corpo. È utile sapere che la sua assunzione è indicata persino per coloro che stanno seguendo una dieta dimagrante, in quanto consente di ridurre il peso corporeo, di stimolare la digestione e aumentare il metabolismo.

Anche l’assunzione costante del succo di pompelmo offre diversi benefici: come tutti gli agrumi, questo frutto contiene elevate dosi di vitamina C, oltre che di vitamine A e B. Il pompelmo contiene anche molte fibre e potassio ed è ricco di antiossidanti, in particolare flavonoidi. Anche questo ingrediente è l’ideale se si desidera perdere peso: ha la capacità di aiutare il corpo a bruciare i grassi e stimolare la diuresi.

Una bevanda per tutte le occasioni? Il succo di pompelmo e kombucha

Questo succo carico di proprietà benefiche ha un sapore unico, agrodolce e un po’ acidulo. La fermentazione della kombucha rende il succo leggermente frizzante, una caratteristica che lo rende ottimo da offrire agli amici in un calice con qualche cubetto di ghiaccio, proprio come se fosse un aperitivo analcolico! In alternativa, può essere utilizzato come sostituto alla pausa caffè durante la giornata lavorativa: offre lo stesso effetto energizzante della caffeina.

Perciò, il succo di pompelmo e kombucha è l’ideale per ogni occasione e offre sempre moltissimi benefici. Tuttavia, è necessario fare attenzione durante la sua assunzione. Infatti, sebbene sia una sostanza naturale, se assunto con regolarità e in grandi quantità, il pompelmo potrebbe andare ad interferire con l’assorbimento di alcuni farmaci da parte dell’organismo, in particolare con medicinali anticolesterolo oppure con le pillole anticoncezionali.

Sul mercato esiste il kombucha già pronto ma se volete imparare a farlo da voi potete seguire le indicazioni dei nostri amici di Vegolosi

È considerato sin da tempi antichi un “elisir di lunga vita” per l’azione benefica che eserciterebbe sull’organismo garantendo il mantenimento di un sano stato di salute. È il kombucha, una bevanda fermentata a base di tè originaria della Cina. Le sue origini risalirebbero al 250 a.c., alla dinastia Qin. Proprio in Cina il kombucha era molto diffuso perché considerato bevanda utile a far rimanere in equilibrio stomaco e milza favorendo in questo modo i processi digestivi. Solo successivamente il kombucha è arrivato nel Vecchio Continente diffondendosi in Russia e nell’Europa dell’Est a partire dalla fine dell’Ottocento.

Bacche di maqui

Che dirvi del Maqui?

Il frutto del Maqui è una deliziosa bacca viola scuro, il cui nome scientifico è Aristotelia Chilensis.

Nutriente e dotata di innumerevoli proprietà, è originaria di alcune aree del Sud America e adesso sta pian piano conquistando gli abitanti di tutto il mondo.

Può essere consumata al naturale, sotto forma di succo concentrato e di integratore alimentare e in ogni caso è capace di regalare tantissimi benefici per la salute da non sottovalutare.

Tuttavia, il suo principale potere è quello dato dagli antiossidanti e, più nello specifico, dalle antocianine. Pertanto, stiamo parlando di bacche nutrienti e salutari, proprio come quelle di Goji e di Acai.

A questo proposito, ecco tutto quello che dovreste sapere a riguardo: dalle caratteristiche ai benefici, fino ad arrivare ai consigli per il consumo.

Le bacche di Maqui e i benefici per la salute

Come potrete immaginare, le bacche di Maqui si rivelano un vero e proprio rimedio naturale per diverse condizioni di salute, tra cui l’artrite e il colesterolo alto.

Per questi motivi, stanno diventando sempre più conosciute e utilizzate non solo dai sostenitori delle cure naturali, ma anche dai produttori di integratori.

Inoltre, sono tanti i ricercatori che si stanno concentrando sullo studio di questo piccolo frutto.

Pertanto, giorno dopo giorno vengono confermate sempre più proprietà alle bacche di Maqui. Ad esempio, è stato riscontrato più volte che si tratta di un’ottime alleate per la prevenzione di alcune forme di cancro e tantissime altre patologie, comprese quelle cardiache e il diabete.

In più, è utile sapere che un trattamento a base di questo alimento antiossidante può aiutare a mantenere sotto controllo la pressione, a combattere l’obesità e a migliorare la salute del cuore.

Molti ricercatori e sostenitori affermano inoltre che le bacche di Maqui possono aiutare:

  • perdere peso,
  • rallentare il naturale processo di invecchiamento cellulare,
  • migliorare la salute della pelle,
  • favorire la disintossicazione dell’organismo
  • rafforzare il sistema immunitario.

Recentemente è stato scoperto anche che alcune sostanze contenute in questo alimento possono alleviare il dolore, ridurre le infiammazioni e abbassare i livelli di glucosio nel sangue.

Come possiamo inserire il frutto del Maqui nella nostra alimentazione?

Inserire questa bacca nel nostro piano alimentare non è difficile. Infatti, è facilmente reperibile ed è possibile scegliere tra varie forme: al naturale, liquida (succo di frutta), essiccata, in capsule e in polvere.

Qualunque sia la scelta, ogni forma consentirà di fare il pieno di minerali, vitamine e antiossidanti. Tuttavia, la soluzione migliore è ricorrere alle bacche al naturale o essiccate, e consumarle da sole, nello yogurt, nel gelato, insieme ai cereali, etc.

Se desiderate effettuare un trattamento a base di integratori al Maqui per curare una specifica condizione di salute, il suggerimento è quello di rivolgersi prima al medico e capire se in qualche maniera questi prodotti possono interagire con l’eventuale somministrazione di altri medicinali.

Ad ogni modo, consumare queste bacche come un qualunque frutto può rivelarsi sempre un’ottima soluzione: facendo così è possibile godere dei benefici e del gusto in tutta sicurezza.

Ricette succhi ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

bevanda al tamarindo

Una bevanda al tamarindo per rinfrescarsi con gusto

Come dolcificare la bevanda al tamarindo La bevanda al tamarindo è buona così com’è, soprattutto per chi ama i sapori intensi, aromatici e vagamente astringenti. Tuttavia, potete anche...

Frappe al gianduia

Frappè al gianduia, una versione che sa di...

Come fare un frappè perfetto? Ecco qualche trucchetto Preparare il frappè al gianduia è semplicissimo, basta versare tutti gli ingredienti nel frullatore e frullare fino a quando non si ottiene...

Sciroppo di tamarindo

Sciroppo di tamarindo, una preparazione dal gusto unico

Tutta la bontà del tamarindo e le sue proprietà nutrizionali Lo sciroppo di tamarindo ci da modo di approfondire l’argomento su un frutto particolare che si differenzia dagli altri sotto tutti i...