Tanti semi per tante pietanze diverse!

I semi da portare in tavola e come li possiamo usare al meglio?

Inutile dire che gli ingredienti da usare in cucina sono numerosi! Abbiamo proprio l’imbarazzo della scelta e, a volte, anche i più piccoli semi possono valorizzare i nostri piatti. Infatti, sul mercato ci sono innumerevoli alimenti “di base” che possiamo utilizzare per la preparazione delle nostre pietanze.

Abbiamo la carne e il pesce, la pasta, il riso, le verdure… Questo, però, è solo l’inizio: questi cibi sono un po’ le fondamenta dei nostri pasti e possiamo elevarne il sapore e il valore nutritivo, ma anche renderli più speciali, proprio scegliendo i giusti abbinamenti di semi.

Molte ricette vedono i semi come protagonisti e ce ne sono tantissimi che possiamo adoperare. Sicuramente, alcuni di essi li avete già usati almeno una volta e altri li utilizzate con costanza e con tranquillità, proprio perché ne conoscete bene il sapore… Con la nostra scuola di cucina, andremo a conoscerli tutti (o quasi!) e impareremo a sfruttarne le peculiarità. Pronti per questo viaggio? Andiamo a scoprire quali sono gli ingredienti che diventeranno ben presto i protagonisti delle vostre tavole.

Anice stellato

Dall’anice stellato ai semi di finocchio: non solo sapore…

In questa sezione della scuola di cucina di NonnaPaperina.it, andremo alla scoperta delle spezie e dei semi più amati e più utilizzati nel mondo. Tra questi, troveremo l’anice stellato, ma anche gli affascinanti e speciali chiodi di garofano, entrambi molto utili quando ci mettiamo all’opera di fronte ai fornelli e preziosi per chi predilige un’alimentazione sana e al tempo stesso sfiziosa.

Chiaramente, andremo alla scoperta degli ingredienti più noti, ma anche di quelli che stanno tornando in voga negli ultimi anni o che usiamo con gioia fin dall’antichità, e rivisiteremo le ricette in modo da poter preparare pietanze adatte anche agli intolleranti.

Parleremo di tanti ottimi alleati in cucina, quali i semi di sesamo, quelli di zucca, di chia, di papavero, di lino, di girasole e di finocchio. Passo dopo passo, vi renderete conto che questi alimenti ci aiutano a svecchiare il nostro consueto menu e a preparare piatti nutrienti, gustosi, semplici e raffinati come ad esempio il pane ai semi di lino o di zucca, oppure il budino di chia. Alcuni semi sono inoltre l’ideale per preparare insalate deliziose, salse come la tahina o la senape e numerosi prodotti da forno per tutti i gusti… In questa sezione scoprirete proprio ogni dettaglio!

semi di papavero

Dall’antichità ad oggi: il benessere apportato dai semi usati in cucina

Forse non ci avevate mai pensato, ma molti degli ingredienti – che andremo a conoscere con la scuola di cucina di NonnaPaperina.it – vengono usati fin dall’antichità, proprio perché si rivelano dei validi alleati, sia dal lato del gusto che per quanto riguarda il nostro benessere. Infatti, i versatili semi che andremo a conoscere sono ricchi di macro e micronutrienti, in particolare di vitamine, minerali e antiossidanti.

Molti di essi sono persino carichi di omega 3 e di altri grassi sani in grado di favorire la salute dell’apparato cardiovascolare (soprattutto quelli di chia e di lino). Alcuni sono altamente consigliati all’interno di un’alimentazione vegana e vegetariana in quanto possono fornire un notevole apporto di proteine, soprattutto se vengono consumati abitudinariamente. Insomma, i semi sono decisamente molto utili in cucina e si presentano come un ingrediente prezioso sotto diversi punti di vista. Perciò, iniziamo a usarli insieme e con più costanza!

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *