bg header
logo_print

Pane ai semi di lino , un pane straordinario

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

pane ai semi di lino
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 50 min
cottura
Cottura: 1 or
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4/5 (5 Recensioni)

Avete mai provato questo pane?

Il pane ai semi di lino è molto particolare in quanto questi semi conferiscono il giusto aroma a questa variante di pane. Sono inoltre molto sani, poiché contengono un’alta percentuale di acidi grassi insaturi, sono una fonte eccezionale di lignani, potenti anticancerogeni, e costituiscono la più ricca fonte conosciuta di un acido grasso essenziale della famiglia degli omega 3, l’acido alfa-linolenico.

È un seme insapore e vanta numerose proprietà curative: per questo non viene usato molto in cucina. Sono perfetti per arricchire insalate o muesli, insieme alle verdure o zuppe, per preparare alcuni dolci e, a quanto pare, anche per fare il pane!

“Ovunque i semi di lino divengano un cibo comune tra la gente, lì ci sarà una salute migliore”. Mahatma Gandhi

Ricetta pane ai semi di lino

Preparazione pane ai semi di lino

Preriscaldate il forno a 60 gradi e al momento di mettere l’impasto a riposo spegnetelo. Mescolate tutti gli ingredienti secchi, poi aggiungete la purea di patate e l’acqua. Impastate bene il tutto e adagiatelo in uno stampo per pane. Uniformate, quindi coprite con un panno umido e lasciate riposare per circa 30 minuti nel forno spento.

Estraete il pane e alzate la temperatura a 220 gradi. Quando il forno raggiunge la temperatura fate cuocere per 10 minuti, poi ab­bassate la temperatura a 200 gradi e proseguite per altri 50 minuti la cottura.

Ingredienti pane ai semi di lino

  • per 1 filone di pane
  • 400 gr. di mix farina senza glutine e lattosio Mix Pizza Polselli
  • 600 ml di acqua
  • 50 g farina di soia
  • 100 gr. di semi di lino
  • 150 gr di patate ridotte in purea
  • 1/2 bustina lievito in polvere
  • 1 cucchiaino di zucchero integrale di canna
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 50 gr. di  noci tritate

Le caratteristiche dei semi di lino

Ora vi spiego perchè ho provato a fare il pane ai semi di lino. I semi di lino si ottengono da una pianta dal nome Linum Usitatissimum che appartiene al genere delle Linaceae. Questi semi hanno molteplici proprietà sia a livello nutrizionale che terapeutico e per questo stanno diventando parte delle quotidianità di sempre più persone. Le ricerche li studiano da un po’ e nel tempo ci hanno svelato molte cose interessanti a riguardo.

Ad esempio, il consumo di questo prodotto, e quindi anche del pane ai semi di lino, è vivamente consigliato per prevenire il problema dell’osteoporosi, a cui le donne potrebbero andare incontro persino durante la menopausa. Inoltre, si tratta di un alimento in grado di rafforzare l’apparato immunitario e che garantisce una buona depurazione dell’organismo. È utile anche per allontanare l’insorgenza di tumori al colon, al seno e alla prostata.

I semi di lino sono ottimali anche per rallentare l’invecchiamento e, di conseguenza, l’insorgenza delle rughe e dei segni del tempo; e possono alleviare le infiammazioni legate alla gola e prevenire la formazione delle emorroidi. Uno degli effetti benefici di questi semi è rappresentato inoltre dalla capacità di ridurre o di prevenire le malattie legate all’apparato circolatorio. Infatti, aiutano a salvaguardare il cuore, la circolazione e ad alleviare il problema dell’ipertensione. Puliscono le arterie, evitando così la formazione delle placche che molto spesso comportano l’insorgenza di infarti.

Le mille proprietà dei semi di lino: un seme davvero prezioso.

Fate il pieno di omega 3 con gli straordinari semi di lino! Quanto mi piace parlare di semi e spezie in cucina! Questa volta tocca ai fantastici e preziosi semi di lino. Ne avrete sentito parlare tantissime volte sia in cucina che nel settore cosmetico.

Perché se ne parla così tanto? Innanzitutto, voglio dirvi che questi semi provengono da una pianta che si chiama “Linum usitatissimum”, la stessa pianta da cui si ricavano le fibre per creare l’omonimo tessuto. I suoi semi possono essere utilizzati in cucina, anche sotto forma di farina e di olio.

Oltre alle sue proprietà terapeutiche  hanno un ottimo sapore che permette di rendere ancora più deliziosi molti piatti dolci e salati. Da non dimenticare, inoltre, che l’olio ricavato da questo ingrediente si può usare sia in cucina che per far splendere i nostri capelli e la nostra pelle, visto che risulteranno più lucidi, ad esempio utilizzando un gel a base di questo liquido.

Semi di lino: una manciata di benessere

Innanzitutto voglio darvi un consiglio, prima di parlare delle proprietà dei semi di lino. È sempre preferibile macinarli prima di usarli, visto che così saremo sicuri che il nostro organismo sia in grado di assorbire i nutrienti. Quali sono le sostanze contenute nei semi di lino? Senza dubbio, una delle più importanti sono gli acidi grassi omega 3. Una manciata di questo alimento al giorno ci aiuta a fare il pieno di questa sostanza ma anche di fibre, proteine, vitamine (del gruppo B ed E) e di sali minerali (ad esempio fosforo e magnesio).

Grazie alla presenza di queste sostanze hanno proprietà antiossidanti e ci aiutano a ridurre il rischio di soffrire di malattie cardiovascolari. In più, se lasciati in acqua, possono essere un ottimo rimedio contro la stitichezza, visto che aiutano a regolare i processi intestinali. In ogni caso, oltre che tritati, è consigliabile consumare questi semi crudi, in modo tale da poter assumere tutti i nutrienti in maniera completa.

Aggiungete sapore alle vostre pietanze!

Come abbiamo visto hanno tantissime proprietà e quindi sono un buon alimento da inserire nella nostra dieta dimagrante . Come? Esistono tantissimi modi! Uno dei modi in cui si trovano nei prodotti confezionati, ad esempio, è sotto forma di pane o di prodotti da forno. Tuttavia, i semi di lino possono essere consumati aggiungendoli allo yogurt o ai cereali della colazione ma anche come condimento per l’insalata, le polpette o altri ripieni. Il sapore simile a quello della frutta secca, li rende l’ingrediente perfetto anche per molti dolci, come ad esempio i biscotti.

Probabilmente, se avete preparato qualcuna delle ricette già presenti su Nonna Paperina, avrete trovato  questi semini nella lista degli ingredienti. Qualche esempio?I biscotti allo sciroppo d’acero e semi di lino e il muesli ai semi di canapa, girasole, lino e nocciole. Avete qualche altra ricetta da consigliarmi a base di semi di lino?

semi di lino

A tavola con il nostro pane ai semi di lino!

I semi di lino apportano al vostro organismo una serie di sostanze, tutte molto utili, tra cui:

  • amminoacidi;
  • fibre;
  • acidi grassi, sia Omega 3 che Omega 6;
  • sali minerali;
  • proteine e vitamine.

Perciò, sono davvero un toccasana per la salute e, naturalmente, rendono questa ricetta del pane ai semi di lino molto speciale.

Ricette pane ne abbiamo? Certo che si!

4/5 (5 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

crostata banane e cioccolato

Pasta frolla senza burro, un’ottima base senza lattosio

Come preparare la pasta frolla? La pasta frolla senza burro è davvero speciale e diversa dalle altre, allo stesso tempo è anche semplice da realizzare. E’ sufficiente creare un mix secco con...

glassa reale

Ghiaccia reale, la regina delle decorazioni in pasticceria

Come usare la ghiaccia reale sulle torte La ghiaccia reale è una risorsa inestimabile per chi prepara le torte, a tal proposito vanta almeno due applicazioni. La prima è anche la più ricorrente,...

glassa all'acqua

Glassa all’acqua colorata, un modo creativo per decorare

Come scegliere i coloranti alimentari I coloranti sono un elemento fondamentale per questo peculiare tipo di glassa all’acqua, in quanto la vivacizzano e gli conferiscono un certo potenziale...