Accogliamo l’autunno con i muffins di avena e uvetta

Primi freddi, non vi temiamo.

Accogliamo l’autunno con i muffins di avena e uvetta Una delle cose che preferiamo, quando il clima estivo cede il passo ai primi freddi, è proprio il rintanarci sempre più a casa, riscoprendo il piacere delle piccole cose.

Se d’estate si sta spesso in giro, tra lavoro, spiaggia, servizi, spesa, quando il tempo di raffredda la vita rallenta un po’. E rieccovi vicino alla finestra ad ammirare da lontano una giornata uggiosa, sorseggiando un buon tè fumante, accompagnato magari da un dessert home made di quelli che sappiamo fare noi! I muffins di avena e uvetta sono un dolce delizioso, leggero e sfizioso quanto basta per radunare attorno al vassoio con i muffins tutta la famiglia!

Appena li sforniamo, avviene il primo assalto! Il profumino di dolce si diffonde per casa e vediamo avvicinare tutti alla cucina come api al miele. “Che hai sfornato di buono?” neanche il tempo di rispondere e partono i primi assaggi e poi uno dopo l’altro, i muffins volano via in un baleno, tanto che occorre metterli al riparo per salvarne qualcuno fino al giorno dopo per la colazione! Morbidi, friabili, ricchi di nutrimento e gluten free. Un divertimento prepararli ma ancor di più un piacere assaporarli. Arriva l’autunno ma non la malinconia, addolcendo il nostro palato con questo meraviglioso dessert.

Un sicuro successo a colazione

Il profumo di muffins appena sfornati (o scaldati) la mattina presto è una coccola che ci aiuta a cominciare la giornata carichi di energie e col piede giusto. La ricchezza di fibre e carboidrati fanno dell’avena un ottimo alimento a livello nutrizionale, tra i migliori per la colazione. Una scossa di energia ci avvolge, quando assaporiamo questi muffins di avena ed uvetta, magari accompagnandoli con una tazza di caffè, di tè, una cioccolata calda, uno yogurt o un succo di frutta.

muffins di avena e uvetta

La praticità dei muffins è quella di poter essere comodissimi anche da portare in giro con noi, cosa che facciamo spesso per assicurarci genuini fuori-pasto e break anche quando siamo a lavoro.

Una dolce coccola senza glutine e senza lattosio

I dolci adatti a tutti, senza limiti di intolleranze, sono quelli che preferiamo. Tra questi, i muffins di avena e uvetta sono tra i più golosi, semplici, versatili e leggeri.

Ogni momento della giornata sembra adatto per gustarli ed averli pronti a casa già di per sé mette allegria. Il nostro rimedio contro la malinconia dell’autunno è proprio in formato muffins! 

Ed ecco la ricetta dei muffins di avena e uvetta:

 Ingredienti per 14/16 muffins:

  • 130 gr. di tuorlo
  • 130 gr. di olio di semi di girasole
  • 100 gr. di zucchero di cocco solido
  • 200 gr. di zucchero di cocco liquido
  • 150 gr. di fecola di patate
  • 130 gr. di albume
  • 150 gr. di farina di avena
  • 5 gr. di guar + 5 gr. di lievito
  • 1 gr. di sale
  • 200 gr. di uvetta

Preparazione:

In una coppetta unite i tuorli con l’olio di semi ed il sale, infine sbattete tutto energicamente con un frullatore, fino a preparare una maionese. Unite poi lo zucchero di cocco liquido e la fecola di patate, dopo averla passata al setaccio. A parte montante gli albumi assieme allo zucchero di cocco solido ed al guar, lavorando il tutto fino ad ottenere un composto simile ad una meringa.

Passate infine al setaccio la farina di avena ed il lievito. Unite i due composti, alternando farina ed uvetta, mescolando dal basso verso l’alto fino ad ottenere un composto omogeneo. Dividete l’impasto versandolo negli stampi da muffins e mettete il tutto in cottura a 180° per circa 15-20 minuti.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *