bg header
logo_print

Penne con crema di asparagi e cipollotti, un primo speciale

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Penne con crema di asparagi e cipollotti
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Penne con crema di asparagi e cipollotti, una ricetta piena di gusto

Hai mai sentito parlare della ricetta delle penne con crema di asparagi e cipollotti? Sei alla ricerca di un primo piatto originale, nutriente e fantasioso ma non ti viene nulla in mente? Hai degli ospiti e non sai come sorprenderli prendendoli per la gola? Questa ricetta fa al caso tuo.

Si tratta di una pietanza di medio – bassa difficoltà che puoi preparare in poco più di 30 minuti. Va bene in ogni stagione e troverai sempre gli ingredienti in qualunque negozio di ortofrutta e al supermercato.

Ricetta penne con crema di asparagi

Preparazione penne con crema di asparagi

  • Lavate accuratamente gli asparagi sotto acqua corrente e rimuovete la parte bianca del gambo, raschiarli con un coltello non troppo affilato facendo molta attenzione a non toccare le punte, fragili e delicate.
  • Tagliate i primi 2-3 cm di punta ed affettate il gambo a tondini di mezzo centimetro di spessore. Ora scaldate il brodo.
  • Mettete in una padella l’olio, i cipollotti tagliati a filo farli ben dorare unire gli asparagi, un pizzico di sale, una macinata di pepe e fate cuocere per qualche minuto a fiamma vivace.
  • Unite un mestolo di brodo vegetale, coprite e cuocete a fiamma media per 10 minuti circa.
  • Se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo unite altro brodo vegetale.
  • Trascorso il tempo di cottura selezionate le punte e tenetele da parte.
  • Mettete i restanti asparagi nel mixer e tritarli finemente fino ad ottenere una crema.
  • Mettetela in una ciotola abbastanza grande da condirvi dentro la pasta.
  • Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e conditela con la crema di asparagi nella ciotola.
  • Mescolate accuratamente e servite decorando con le punte di asparagi tenute da parte.

Ingredienti penne con crema di asparagi

  • 360 gr. di penne di riso
  • 450 gr. di asparagi
  • 150 gr. di cipollotti
  • 200 ml. di brodo vegetale
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale e di pepe.

Asparagi e cipollotti, quali sono le proprietà nutritive

Penne con crema di asparagi e cipolloti per un primo piatto gustoso e sano. Gli asparagi sono delle piante che al 94% sono costituite da acqua. Pertanto, sono altamente consigliati per coloro i quali fanno una dieta a basso contenuto calorico, considerati gli effetti diuretici che essi producono. È importante l’apporto di altre sostanze, come fibre, proteine, zuccheri.

Presentano un bassissimo contenuto di grassi e sono in grado di assicurare un apporto delle vitamine più importanti per il nostro organismo, quali vitamina B1, B2, B3, B5, B6, K e J. Gli asparagi, inoltre, contengono tante sostanze minerali rilevanti per l’attività del nostro corpo, come calcio, ferro, zinco, fosforo, magnesio, sodio, potassio, rame, iodio e selenio. Della categoria di zuccheri, troviamo il destrosio e il saccarosio.

Considerato l’elevato contenuto di potassio che rinveniamo degli asparagi, possiamo dire che questa pianta è un valido aiuto per l’attività cardiaca e per quella del nostro sistema nervoso.

Le proprietà degli asparagi

Per via della presenza di un buon quantitativo di fibre, gli asparagi agevolano il processo digestivo e grazie alla presenza di sostanze che contengono antiossidanti, come ad esempio il glutatione, viene assicurata una valida protezione anche per la pelle che viene posta al riparo dall’azione degli agenti atmosferici, oltre che a quella dei raggi ultravioletti del sole.

La presenza delle vitamine B, invece, aiuta a regolare il quantitativo di zuccheri presenti nel sangue. Gli antiossidanti, che possono essere assunti mangiando gli asparagi, oltre a rallentare il processo di invecchiamento del nostro organismo, contrasta con efficacia l’azione dei radicali liberi che possono produrre delle cellule tumorali che attaccano i tessuti danneggiandoli e provocando il cancro. Fungendo anche da antinfiammatori, gli asparagi possono prevenire delle malattie croniche come il diabete o le patologie cardiache più comuni. Gli asparagi per gli intolleranti al nichel sono da inserire a rotazione nella propria dieta.

Cosa sapere sui cipollotti

I cipollotti sono tra i protagonisti di queste penne con crema di asparagi. I cipollotti formano con le punte di asparagi un abbinamento non insolito, ma in grado di sorprendere per l’armonia e per l’equilibrio organolettico. Questo ingrediente fa parte della cucina più popolare e compare in molte ricetta della tradizione italiana.

I cipollotti stupiscono per il sapore che ricorda la cipolla, ma che è capace di esprimere una spiccata delicatezza e una nota dolce. Si presentano con un bulbo allungato e un gambo molto esteso, quindi sono adatti a qualsiasi tipo di taglio. In occasione di questa ricetta i cipollotti fungono da elemento di soffritto e allo stesso tempo da ingrediente principale, infatti vengono cotti insieme agli asparagi con l’aiuto del brodo vegetale.

Per quanto concerne le proprietà nutrizionali non si differenziano molto dalle classiche cipolle, tuttavia contengono i folati, delle sostanze antiossidanti che si fanno apprezzare per il loro potere rilassante e antidepressivo.

Tutto il gusto della farina di riso nelle penne con crema di asparagi

Le penne con crema di asparagi e cipollotti sono pensate per il consumo da parte dei celiaci e dei sensibili al glutine. La pasta, infatti, è realizzata con la farina di riso. Si tratta di una farina preziosa, e non solo perché è completamente gluten-free. E’ infatti ricca di vitamine e sali minerali. I grassi sono quasi assenti, così come le proteine. Per quanto concerne l’apporto calorico, la farina di riso è leggermente meno calorica rispetto a quelle più tradizionali.

La farina di riso, inoltre, spicca per il sapore delicato che lascia ampio spazio agli altri ingredienti. E’ quindi perfetta per le paste che puntano tutto sul condimento, proprio come in questo caso. La farina di riso è quella più utilizzata dai celiaci, infatti replica abbastanza fedelmente il sapore, la consistenza e la versatilità delle normali farine con glutine.

Come preparare un buon brodo vegetale

Il brodo vegetale funge da protagonista per questa ricetta, infatti permette la cottura degli asparagi e dei cipollotti, conferendo omogeneità al condimento. Ovviamente agisce anche a livello organolettico, soprattutto se viene preparato in un certo modo. A proposito della preparazione vi consiglio di procedere in autonomia e di rinunciare al classico dado. L’impiego del dado è una soluzione pratica e veloce, ma poco genuina. Il brodo che se ne ricava è in genere poco vario a livello di sapore e molto salato.

Preparare il brodo vegetale in casa è un gioco da ragazzi. Qui ho pubblicato una ricetta per un brodo leggero e genuino, che può essere utilizzato in una vasta gamma di ricette. Il trucco sta nel dosare bene gli ingredienti e l’acqua, ma anche nella fase di filtraggio. Qualche problema in più potrebbe essere avvertito dagli allergici al nichel. In quel caso occorre profondere grande attenzione alla scelta degli ingredienti.

Il ruolo dell’olio extravergine di oliva nelle penne con crema di asparagi

Anche l’olio gioca un ruolo da protagonista nelle penne con crema di asparagi, d’altronde la lista degli ingredienti è ridotta all’osso, quindi interviene non solo come supporto ma anche dal punto di vista organolettico. Ovviamente utilizzate solo ed esclusivamente olio extravergine di oliva.

Esistono vari tipi di olio extravergine di oliva. Come riconoscere i migliori? Per riconoscere un buon olio extravergine d’oliva dovreste guardare all’aspetto, all’odore e al sapore. L’aspetto deve essere brillante e tutt’altro che opaco (a prescindere dal colore che può cambiare in base alle tipologie). L’odore e il sapore, invece, devono ricordare le olive fresche. Per valutare il profumo dell’olio non è sufficiente avvicinare il naso alla bottiglia. Il consiglio è di distribuire qualche goccia sui palmi delle mani, strofinarli e odorare a fondo. Le evidenze che raccoglierete all’olfatto saranno indicative della qualità dell’olio.

FAQ sulle penne con crema di asparagi

Quanto devono cuocere le penne?

Di base sono necessari 11-12 minuti. Se desiderate una pasta al dente scolatela un minuto prima, invece se volete una pasta molto cotta scolatela due minuti dopo. Come valore di riferimento utilizzate quello riportato in confezione.

Quanto sale si mette nella pasta?

Ognuno ha il suo grado di tolleranza per quanto concerne il sale ed è tutto abbastanza soggettivo. Tuttavia, la teoria suggerisce 10 grammi di sale ogni litro di acqua e ogni 100 grammi di pasta secca (siamo all’incirca ad un cucchiaino colmo).

Quando si può buttare l’acqua nella pasta?

Ovviamente quando ha raggiunto il pieno bollore. Il consiglio è di non spezzarla mai, anche se molto lunga. Questo gesto, infatti, libererà gli amidi e comprometterà il sapore della pasta stessa.

Ricette con asparagi ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Caserecce con pesto di kale

Caserecce con pesto di kale, un primo rustico...

Cosa sapere sul cavolo riccio Il protagonista di queste caserecce è il pesto di kale, o di cavolo riccio. E’ un pesto particolare e un po’ meno aromatico rispetto al pesto con foglie di...

Zuppa di asparagi

Zuppa di asparagi, un primo colorato e gustoso

Un focus sugli asparagi I protagonisti di questa zuppa sono ovviamente gli asparagi. Gli asparagi esprimono una bella tonalità di verde, d’altronde si utilizza un mazzo intero, che equivale a...

Pici con le briciole

Pici con le briciole, il primo rustico della...

I differenti tipi di pici I pici con le briciole sono il simbolo della genuinità e dell’autenticità della cucina toscana, sono realizzati con farina, acqua e sale. L’impasto viene poi tirato a...