bg header
logo_print

Gustose Tagliatelle con asparagi e gamberi

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Tagliatelle con asparagi e gamberi
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 15 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4/5 (3 Recensioni)

Tagliatelle con asparagi e gamberi: un gustoso primo piatto perfetto per i celiaci. Molte persone, quando ricevono la diagnosi di celiachia, pensano di non poter più mangiare con gusto. Bene, questo non è affatto vero! Mi piace tantissimo dimostrarlo e oggi voglio farlo un’altra volta parlando di un piatto molto semplice quanto speciale.

Di cosa si tratta? Delle tagliatelle con asparagi e gamberi. Meraviglioso trionfo di colori, gusto e profumi, questo primo piatto è ideale per chi vuole portare in tavola qualcosa di buono e ha poco tempo per cucinare.

Se volete scoprire le peculiarità degli ingredienti, non vi resta che seguirmi nelle prossime righe!

Ricetta pasta asparagi e gamberi:

Preparazione Tagliatelle con asparagi e gamberi

Per la preparazione della pasta con asparagi e gamberi partite dalla pulizia dei crostacei. Passate i gamberi sotto l’acqua corrente e rimuovete con le dita la testa, le zampe e il carapace (proprio in quest’ordine). In alternativa, potete rimuovere il carapace con un coltellino affilato seguendo queste indicazioni: infilate il coltellino sotto il guscio, ruotatelo attorno alla polpa, applicate una pressione sulla coda e sfilate.

In questo modo, il corpo dovrà sfilarsi quasi da solo. Dopo questa fase eliminate l’intestino dei gamberi, realizzando un’incisione per lungo sul dorso e con la punta del coltellino estraete il filamento nero.

A questo punto staccate la coda (se lo desiderate) e lavate ndi nuovo i gamberi per eliminare eventuali residui. Metteteli da parte.

Mondate, lavate e pelate gli asparagi prima di tagliare a pezzettini conservano le punte. Sbucciate e affettate lo scalogno e soffriggetelo in una padella antiaderente con un qualche cucchiaiata di acqua.

Quando la cipolla è rosolata aggiungete gli asparagi, un pizzico di sale e pepe, sfumate con il vino bianco e fate cuocere 10 minuti.Aggiungete i  gamberi e lasciate cuocere qualche minuto.

Lessate le tagliatelle in abbondante acqua salata e al dente, scolate e fate saltare un paio di minuti nella padella con gli asparagi e i gamberi, irrorando con un filo d’olio. Se si asciugasse troppo aggiungete un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta.

Mescolate bene e servite la pasta ben calda con qualche punta di asparago a completamento.

Ingredienti Tagliatelle con asparagi e gamberi

  • 360 gr tagliatelle all’uovo senza glutine Scoiattolo
  • 380 gr gamberi
  • 400 gr asparagi
  • 1 scalogno
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 3 cucchiai di olio d’oliva extravergine
  • q.b. di acqua
  • un pizzico di sale e pepe

Alla scoperta della proprietà dei gamberi

Nelle tagliatelle con gamberi e asparagi tante proprietà. I gamberi hanno tra le proprietà la presenza di grassi omega 3 e omega 6.  I gamberi, inoltre, sono ipocalorici. Possono quindi essere assunti anche da chi sta conducendo una dieta dimagrante. Da ricordare è anche l’apporto di sali minerali, in primo luogo di calcio.

Visto l’importante contenuto di colesterolo, si consiglia di assumere i gamberi una volta a settimana, con porzioni di massimo 100 grammi di volta in volta.

Tagliatelle con asparagi e gamberi

Tutte le virtù degli asparagi

Proseguiamo con la scoperta di questo primo piatto per celiaci parlando delle virtù degli asparagi. L’apporto energetico per ogni singolo etto, è infatti pari a sole 25 calorie. Contengono un elevato contenuto di fibre, sono ottimi per tenere sotto controllo l’efficienza dell’intestino. Le fibre, inoltre, permettono di minimizzare i picchi glicemici, rallentando l’assorbimento degli zuccheri nel sangue.

Gli asparagi sono ortaggi buoni sotto ogni punto di vista. Ricchi di acqua e capaci di offrire un piccolo apporto di fibre e proteine vegetali, regalano inoltre delle notevoli quantità di potassio, magnesio, fosforo, ferro, selenio, zinco, calcio, rame e manganese. Per quanto riguarda l’apporto vitaminico non sono da meno: presentano elevati livelli di vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E, K e J.

Gli asparagi (Asparagus officinalis) li conosciamo bene. Appartengono alla famiglia delle Liliacee e sono noti per le loro notevoli proprietà benefiche e per il valore nutrizionale. Con le loro foglie aghiformi e l’aspetto sempre verde, sono molto diffusi nella parte centro-meridionale dell’Europa fin dai tempi antichi. Vengono coltivati, ma crescono anche spontanei… e quelli selvatici sono ancor più ricchi di nutrienti!

Esistono diverse varietà di asparagi e, oltre a quelli nel tradizionale colore verde, ci sono anche rosa, bianchi e viola, e vengono portati in tavola soprattutto in primavera. Ogni specie, con le sue differenze cromatiche, ha un sapore diverso, ma le proprietà nutrizionali non cambiano e, in ogni caso, sono a dir poco notevoli! Scopriamo insieme quali sono…

Per tutti questi motivi, garantiscono proprietà ed effetti benefici unici: si rivelano fantastici diuretici; aiutano a depurare l’organismo e a regolare la pressione (in particolare grazie al potassio), e si presentano come validi alleati della digestione. Il consumo di asparagi influisce in modo positivo sulle funzioni intestinali e sullo stato di salute della pelle, proponendo un buon supporto anche nella lotta contro i radicali liberi.

Il notevole contenuto di vitamine del gruppo B si rivela ottimale per tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue e, per questo, molti esperti consigliano questi ortaggi ai diabetici e a tutti coloro che desiderano spendere una maggiore attenzione nei confronti della prevenzione del diabete. Gli asparagi regalano potenti effetti antiossidanti e stimolano le funzioni del fegato.

Gli asparagi, inoltre, sono ottimi antiossidanti e aiutano a prevenire i tumori. Questo è possibile grazie alla presenza di una sostanza fondamentale per la salute, ossia la vitamina C. Ottime fonti di vitamina B, essenziale per il metabolismo energetico delle cellule, gli asparagi contengono minerali come il calcio, il fosforo e il potassio.

Non devono mancare mai le verdure, cotte o crude l’importante è che siano fresche e di stagione. Se poi a fine pasto consumiamo un frutto  anch’esso contribuirà a fornire al nostro organismo vitamine e sali minerali.  Se non trovate i gamberti potete preparare la pasta con gamberetti e asparagi.

Ricette con asparagi ne abbiamo? Certo che si!

4/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

carbonara vegana

Carbonara vegana, un piatto audace ma squisito

Come sostituire la salsa di uova Quando si prepara una carbonara vegana la prima sfida è la sostituzione delle uova, d’altronde sono proprio queste a rappresentare l’ingrediente principale...

Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina: una ricetta a base di...

Gnocchi alla sorrentina, le differenze con la ricetta originale riguardano i formaggi Le differenze più importanti tra questi gnocchi e gli gnocchi alla sorrentina tradizionali consistono nei...

Caserecce con pesto di kale

Caserecce con pesto di kale, un primo rustico...

Cosa sapere sul cavolo riccio Il protagonista di queste caserecce è il pesto di kale, o di cavolo riccio. E’ un pesto particolare e un po’ meno aromatico rispetto al pesto con foglie di...