logo_print

Minestra di cavolo nero e fagioli con bucce di pomodoro

Minestra di cavolo nero e fagioli
Stampa

La minestra ricca e ricostituente: minestra di cavolo nero e fagioli con bucce di pomodoro essiccate

La minestra di cavolo nero e fagioli con bucce di pomodoro essiccate è un piatto che dire genuino è dire poco. Essa davvero potrebbe assurgere a simbolo della nostra cucina mediterranea fatta di ingredienti sani come la verdura, gli ortaggi ed il pane che in questa ricetta sono sapientemente uniti in un connubio perfetto tutto gluten free.

Risale a tempi remoti l’abitudine di utilizzare il pane in diverse varianti e in plurime declinazioni, un’abitudine questa che era dettata dalla centralità che al pane – rigorosamente fatto in casa -veniva data sulle tavole dai nostri nonni. Tutto il contrario di come ha luogo oggi, visto che il pane, immancabile mattone della nostra sana alimentazione, è invece venduto a prezzo tutt’altro che basso.

Minestra di cavolo nero e fagioli con bucce di pomodoro essiccate: un toccasana per l’inverno tutto natura

L’idea di unire al pane ortaggi e legumi di grande valore nutrizionale può farsi risalire ai tempi più antichi: nei periodi di guerra la sola idea di mangiare pane in zuppa era mera utopia, non tutti potevano permettersi queste autentiche miniere di salute dai benefici oggi più che mai riscoperti e valorizzati.

La minestra di cavolo nero e fagioli con bucce di pomodoro essiccate rappresenta un modo alternativo di fare tesoro di nutrienti di straordinaria valenza per il nostro organismo. Superlativa miniera di sali minerali e vitamine, il cavolo nero, il cui colore desueto e insolito è dovuto alla presenza di un particolare pigmento, è davvero un toccasana per il nostro intestino.

Il cavolo nero si è rivelato utile nella prevenzione di numerose forme tumorali quali cancro al colon, al retto, alla prostata, alla vescica ed allo stomaco, nella misura del doppio rispetto a quello del suo “fratello” appartenente alla stessa famiglia, ma di colore differente, a noi più conosciuto, ossia appunto il comune cavolo verde.

Abbasso il colesterolo con la minestra di cavolo nero e fagioli con bucce di pomodoro essiccate

Stando a recenti studi il consumo giornaliero di legumi, tra cui i fagioli in testa, sarebbe in grado di ridurre sensibilmente il colesterolo e l’accumulo di grasso nelle arterie. I fagioli poi, nello specifico, possiedono una quantità di proteine, che è pari a 22 grammi per 100 gr di prodotto, tale da rendere questi gustosi legumi ottimi sostituti della carne.

La minestra di cavolo nero e fagioli con bucce di pomodoro essiccate vanta poi, in aggiunta, la presenza di un ingrediente del tutto originale e gradevole, sia al gusto che all’aspetto: trattasi delle bucce di pomodoro essiccate, un prodotto già pronto in dispensa per l’uso, sempre pratico e comodo che non può mancare in cucina.

Le Bucce e polvere di pomodoro essiccate rendono ogni piatto originale rispetto alle più diffuse e classiche ricette in cui il pomodoro è utilizzato per la preparazione di piatti caldi o freddi. Sul riso, sulla carne, nelle minestre e nelle zuppe, ma anche sulla pizza e sulla pasta, queste bucce conferiscono quel tocco in più di cui ogni chef, o semplice amante della cucina, è per antonomasia alla ricerca.

Versatili, colorati, ideali anche per piatti unici succulenti e raffinati, queste bucce di pomodoro così presentate vantano il merito di destare la curiosità proprio da tutti. Semplicissimi da utilizzare e di sicuro effetto, essi rappresentano la soluzione ideale per un pranzo/una cena elegante o per un’occasione speciale e richiamano alla mente i petali di rosa, ai quali sono molto simili per aspetto, leggerezza e delicatezza.

polvere di pomodoro

Bucce e polvere di pomodoro essiccate … e ogni piatto si fa “mediterraneo”.

 

Il pomodoro vanta un primato: quello di assurgere a simbolo della nostra gastronomia e della cucina mediterranea. Un bel piatto di spaghetti con il sugo, per quanto apparentemente semplice, è da molti italiani preferito a qualsiasi altri primo elaborato e ricco. Per raggiungere il top, cosa c’è di meglio che aggiungere al sugo qualche buccia di pomodoro essiccata?

Le Bucce e polvere di pomodoro essiccate possiedono un basso indice calorico, proprio perché non solo si presentano in forma essiccata ma altresì perché il pomodoro, per sua natura, presenta un contenuto di calorie davvero ridotto che lo rende alimento principe della nostra dieta mediterranea.

Ma ciò che più di tutto conferisce sapore a questi pomodori è il suo retrogusto particolare, che evoca quello del pomodoro ma che è più intenso. Anche la croccantezza di questi petali garantisce un effetto sorpresa davvero gradevole, che non potrà che risultare gradito ai commensali tutti.

La tradizione mediterranea sempre in tavola con le Bucce e polvere di pomodoro essiccate

Vegetale conosciuto in particolare per la sua alta presenza di antiossidanti, il pomodoro possiede tutte le carte in regola per essere considerato l’ortaggio più utilizzato in cucina. Ridotto in polpa, utilizzato come ingrediente must have delle nostre fresche insalate … i piatti in cui non fa la sua comparsa il pomodoro si contano davvero sulle dita di una mano!

Le Bucce e polvere di pomodoro essiccaterecuperano in maniera eccellente le proprietà tipiche di questi piccoli ortaggi rossi ricchi di acqua, vitamine, sali minerali e, soprattutto, di licopene, un antiossidante naturale considerato da medici e nutrizionisti di tutto il mondo come uno dei più potenti alleati contro i nostri naturali processi di invecchiamento.

Fate cuocere al vapore i pomodorini per 1 minuto, spellateli e adagiate su di un foglio di carta forno le bucce nei cestelli dell’essiccatore.Accendete l’essiccatore fino a quando la buccia dei pomodori non risulti ben secca. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente.Potete anche ridurre le bucce in polvere con un tritatutto Potete conservare sia le bucce che la polvere in un sacchetto carta da pane. Conservateli in luogo asciutto e al riparo dalla luce.

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 mazzo di cavolo nero
  • 1 porro
  • 400 g. di farina di mais
  • 400 g. di fagioli cannelli lessati
  • 2 fette di pane gluten free
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • bucce o polvere di pomodoro

Preparazione:

Lavate e spezzettate il cavolo nero privandolo delle costole più dure. In una pentola antiaderente con 2 litri di acqua salata cuocete per 10 minuti il cavolo e poi aggiungete un po’ di olio evo e, a pioggia, la farina di mais mescolando per non far formare i grumi.

Aggiustate di sale, coprite con il coperchio e lasciate sobbollire dolcemente per 30 minuti circa. A questo punto aggiungete acqua calda se necessaria e i fagioli con il loro brodo di cottura.

Fate cuocere ancora per una decina di minuti e servite caldissima condita con olio a crudo, cubetti di pane fritti, un giro di pepe e le bucce di pomodoro essiccate.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


18-10-2016
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti