logo_print

Cháo Gà minestra di riso e pollo: dall’Oriente

Cháo Gà minestra di riso e pollo
Stampa

Oggi dall’Oriente vi parlo della Cháo Gà minestra di riso e pollo. Il mondo è tutto da scoprire non solo per quanto riguarda le meraviglie artistiche, ma anche per quel che concerne la cucina.

Per questo motivo ho deciso di dedicare un po’ di spazio a una ricetta che arriva dall’estremo Oriente e che può rappresentare un’ottima soluzione sia per chi vuole perdere peso, sia per chi vuole trovare una valida soluzione alimentare per gli intolleranti al lattosio e i celiaci.Anche gli intolleranti al nichel possono prepararsi questo piatto.  L’unico neo sono i grani di pepe bianco che al limite possono escludere dalla preparazione.

Si tratta di un piatto a dir poco raffinato, caratterizzato dalla presenza di ingredienti che stupiscono solo a leggerli sulla ricetta. Vogliamo scoprirli assieme? Ecco a voi qualche informazione fondamentale prima di preparare il Cháo Gà, minestra di riso e pollo.

Riso Jasmine per il Cháo Gà minestra di riso e pollo

Il riso Jasmine è una delle tantissime varietà di quello che è uno dei cereali più famosi del mondo. Coltivato in Thailandia, è molto noto per via del suo aroma al gelsomino.

Questa è solo una delle caratteristiche che rendono il riso Jasmine, privo di glutine, davvero speciale. Tra le altre è possibile ricordare lo scarso contenuto di amilopectina. Cosa cambia a livello pratico? Semplicemente che i chicchi rimangono maggiormente separati nel corso della cultura, motivo per cui il riso Jasmine è particolarmente apprezzato quando si devono preparare insalate di riso e contorni.

Per preparare risotti cremosi, invece, è meglio optare per altre varietà.

lime-e-peperoncino-ridottaEsistono dei doni della natura a dir poco speciali. Uno di questi è senza dubbio lo zenzero. Assumerlo ogni giorno, come sottolineato da diversi studi internazionali, aiuta tantissimo a prevenire neoplasie a carico del colon e del retto.

Lo zenzero è anche un toccasana quando si tratta di intervenire contro la nausea. La sua assunzione, sempre come comprovato da evidenze pratiche, aiuta molto a contrastare la nausea da gravidanza e da mal d’auto.

Toccasana contro la gastrite, lo zenzero svolge un’ottima funzione antinfiammatoria. Davvero si potrebbero scrivere pagine e pagine sui suoi benefici, ma il mio consiglio è quello di andare sul pratico e di gustarlo come ingrediente di questa minestra di riso e polli.

Si tratta di un piatto leggero ma ricco di sapori, che si incontrano per dare corpo a un risultato meraviglioso, che non a caso ha successo in tutto il mondo.

Adesso non vi resta che prepararlo e gustarlo! Non ve ne pentirete, vi assicuro!

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg di pollo
  • 2 lt di acqua
  • pezzo da 5 cm di zenzero
  • piccolo scalogno
  • 2 carote
  • 1 cucchiaio di semi di coriandolo
  • 1 mazzetto di coriandolo fresco
  • 1 cucchiaio di pepe bianco in grani
  • 250 gr di riso jasmine
  • q.b. sale

Preparazione

Mettete in una pentola capiente il pollo, l’acqua, le verdure pelate, i grani di pepe, di coriandolo e salate. Portate a bollore, poi abbassate la fiamma, coprite con un coperchio e lasciate sobbollire per circa 45-50 minuti.

Una volta pronto il brodo, filtratelo e tenete da parte il pollo.

Rimettete il brodo sul fuoco, aggiungete il riso (precedentemente sciacquato sotto acqua corrente fredda) e cuocetelo per 15-20 minuti.

Servite la minestra di riso con il pollo sfilacciato, qualche rametto di coriandolo e una macinata di pepe fresco.

Contenuto in collaborazione con Brandani Gift Group

Nota per l’intolleranza al nichel

Basso contenuto di nichel. Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


05-11-2016
Scritto da: NonnaPaperina
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti