Risotto ai frutti di mare, un classico che non tramonta mai!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    1 Ora 10 Minuti
risotto ai frutti di mareMarcoMayer

…troppo buono!

Un classico che non tramonta mai, il piatto che non può mancare in nessun ristorante di mare che si rispetti, la ricetta che tutti, almeno una volta nella vita, hanno provato a fare: il risotto ai frutti di mare o risotto alla pescatora.

In realtà è talmente tanto un piatto popolare che si può trovare in qualsiasi ristorante e in qualsiasi stagione dell’anno, alcuni lo propongono a Natale o al cenone di Capodanno, insomma non c’è una regola.

A me, però, fa tanto mare e punto, di quelle belle cenettine estive all’aperto con la brezza che ti avvolge insieme al profumo di pesce e con il rumore delle onde in lontananza.

Direi che la voglia di mare inizia a farsi sentire! Se anche voi non vedete l’ora di andare in vacanza ma siete ancora bloccati in città, leggete la ricetta che vi propongo e consolatevi con il risotto ai frutti di mare prima della partenza.

Vi dico subito che non è semplicissimo, occorre tempo, pazienza e una buona tecnica di base per la preparazione del risotto. Considerate che più varietà di pesce contiene, migliore è il risultato ma che, poi, dovrete fare i conti con tanti tipi di preparazioni diverse. Pensateci quando andrete a fare la spesa.

Risotto ai frutti di mare …. e fai un figurone!

Avrete capito che potete usare il pesce che preferite, quello che vi piace di più e che è disponibile quel giorno. In questa ricetta ho utilizzato gli immancabili calamari, cozze, vongole, gamberi e scampi … sono andata sul classico e soprattutto su ciò che è più facile trovare quasi sempre in pescheria.

Preparare il risotto di mare non è semplice ma neanche impossibile, magari il vostro pescivendolo di fiducia vi può dare una mano pulendo e sgusciando i frutti di mare e i carapaci, vi risparmierete gran parte del lavoro, non vi fate intimorire.

Una grande mano ve la dà, inoltre, la pentola che sceglierete di utilizzare. Non sottovalutate mai la scelta dello strumento giusto quando preparate un piatto, potrebbe fare la differenza.

Procuratevi una pentola adatta alle cotture lente, in grado di mantenere una temperatura costante. L’ideale allo scopo è una pentola antiaderente. Oltre a essere sicura della non tossicità dei materiali, è bello, moderno e, ogni volta mi fa sentire un po’ più chef. Allora, forza e coraggio, stasera portate a casa vostra un po’ di mare!            

Ingredienti per 4 persone

  • 800 ml brodo di pesce
  • 100 ml vino bianco secco
  • 320 gr Riso carnaroli
  • 200 gr code di scampi
  • 400 gr cozze
  • 400 gr vongole
  • 400 gr calamari puliti
  • 20 pomodorini pachino
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 scalogno
  • q.b. olio extravergine
  • q.b. sale e pepe

Procedimento

  1. Sciacquate e pulite le cozze e le vongole. Lessate gli scampi e sgusciateli.Scaldate 3 cucchiai d'olio in una casseruola, unitevi lo spicchio d'aglio, aggiungete le cozze e le vongole, mettete il coperchio e cuocete al fuoco alto, quando le conchiglie si saranno aperte scolatele e sgusciatele, tenetene una decina col guscio per la decorazione, quindi filtrate il liquido di cottura e aggiungetelo al brodo.
  2. Nella stessa  casseruola pulita, scaldate 2 cucchiai di olio e fatevi rosolare la cipolla Unitevi il riso, i pomodorini tagliati a spicchi e mescolate e dopo 5 minuti aggiungetevi un paio di cucchiai di brodo bollente il vino e portate a cottura versando poco per volta altro brodo.
  3. 15 minuti prima del termine della cottura aggiungete i calamari, dopo altri 5 minuti aggiuntevi le cozze, le vongole  le code di gambero e gli scampi e regolate di sale e pepe.A fine cottura trasferite il risotto su di un piatto da portata aggiungete le cozze e le vongole col guscio tenute da parte e servite subito.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *