Bicchierini ricotta, pesto e carote: un antipasto allegro

Bicchierini ricotta, pesto e carote

Bicchierini ricotta, pesto e carote con ingredienti  sani e genuini. Il finger food è a mio avviso una delle migliori espressioni di creatività in cucina. Comodo da preparare ed esteticamente gradevole, si presta a tantissime occasioni. In generale mi piace utilizzarlo per gli antipasti, come nel caso di questi bicchierini.

Quando parliamo di ricotta commettiamo spesso un errore. Quale di preciso? Il fatto di considerarla una proteina del latte, quando invece rappresenta un prodotto caseario ottenuto con il siero. Quali sono le sue proprietà principali? L’elenco completo sarebbe molto lungo, motivo per cui inizio con il ricordare la presenza di proteine nobili, che contribuiscono soprattutto al raggiungimento di un senso di sazietà utilissimo nelle diete ipocaloriche.

Le proteine nobili presenti nella ricotta sono inoltre caratterizzate da un valore biologico più alto rispetto a quello della carne e di molti altri latticini. Questo significa che la sua assunzione può essere considerata come una valida alternativa per sostituire le proteine animali quando si opta per un regime alimentare vegano o vegetariano.

Ricordo infine la presenza di calcio e fosforo e il fatto che è possibile acquistare la ricotta delattosata, rendendo questi deliziosi bicchierini un antipasto adatto anche a chi soffre d’intolleranza al lattosio.

Viva la rucola!

La rucola è una fonte di vitamina C tra le migliori, il che significa che influisce tantissimo quando si tratta di assumere qualcosa di utile per migliorare l’efficienza del sistema immunitario. Ricchissima di acqua – più o meno il 91% del suo contenuto – è portentosa nelle diete ipocaloriche, durante le quali si punta a raggiungere il massimo della sazietà con pochi alimenti.

Le sue proprietà non finiscono però qui. Come non ricordare infatti il ruolo importante nella disintossicazione dell’organismo, così come la sua efficacia rilassante e quella riguardante la protezione dello stomaco, effetto legato in particolare alla vitamina A.

Anche nel caso della rucola è necessario acquistare facendo attenzione a specifiche indicazioni. Quali sono? In primo luogo il fatto di comprare solo se si vedono foglie con il colore vivo e con i bordi ben definiti. La rucola – fate attenzione a quella selvatica, dal momento che se non sapete distinguerla da altre piante il rischio è grosso – va consumata fresca e dopo un lavaggio approfondito, dal momento che sta a contatto diretto con il terreno!

Adesso non vi resta che procurarvi gli altri ingredienti e cimentarvi con questo antipasto speciale!

Ed ecco la ricetta dei Bicchierini ricotta, pesto e carote

Ingredienti per 4 persone

  • 100 gr di ricotta Accadi
  • 2 cucchiai di pesto di rucola (vedi sotto nelle curiosità)
  • 2 cucchiai carote grattugiate
  • q.b. mandorle a scaglie

Preparazione

Preparate il pesto di rucola. Lavate e grattugiate le carote con l’apposito attrezzo. Lavorate la ricotta con il cucchiaio fino a renderla omogenea. Prendete un bicchierino  e fate uno strato di ricotta , uno strato di pesto e uno di carote grattugiate.

Decorate con delle scagliette di mandorle. Procedete  nello stesso modo con tutti i bicchierini. Servite in tavola.

Print Friendly, PDF & Email

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


30-07-2016
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti