bg header

Crema di marroni, una bontà incredibile

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Crema di marroni

Crema di marroni, una bontà incredibile. Oggi vi propongo un’ottima e salutare Crema di marroni. Autunno, stagione fatta di tepore e colore, incantati dalla bellezza del fogliage ammiriamo il mutare del colore delle foglie.Autunno è anche tempo di castagne, i favolosi frutti della terra dal sapore straordinario ed unico, che portano con sé un unico difetto: quello di poter essere gustati solo in questa stagione dell’anno.

Eppure un rimedio c’è per assaporare le castagne, ed i marroni in particolare, in tutto l’arco dell’anno: esso consiste nella preparazione della crema di marroniCastagne o marroni, qual è la differenza? Facciamo innanzitutto un po’ di chiarezza.

Castagne e marroni: non sono sinonimi

Spesso si pensa che castagne e marroni siano la stessa cosa. In realtà non è così. Le castagne sono ben più piccole, possiedono una buccia color bruno scura e risultano all’aspetto schiacciate da una parte e più tondeggianti dall’altra.

I marroni sono invece, rispetto alle castagne, molto più grandi e possiedono una buccia più chiara e striata. Anche il loro sapore è, in parte, differente, essendo i marroni più dolci rispetto alle castagne, caratteristica questa che li rende da preferire nella preparazione delle marmellate.

I marroni possiedono una peculiarità che li vede poi particolarmente adatti alla preparazione della marmellata: la pellicina non è spessa e non va all’interno del frutto, ragion per cui essi si rivelano molto più facili di sbucciare.

Crema di marroni

Crema di marroni e non smetti più…

Pur differenti nella forma ed un po’ nel sapore, sia le castagne che i marroni rappresentano alimenti particolarmente nutritivi perché composti da una grande quantità di carboidrati e fibre.

In quanto senza glutine, essi possono essere posti alla base della dieta dei celiaci rappresentando una valida alternativa alla comune farina di grano, specie per la preparazione di ottimi dolci.

Questi frutti sono poi anche ricchi di acqua, sali minerali, vitamine e proteine che li rendono ideali per tutti coloro che si trovino ad affrontare situazioni di stress fisico e per tutti coloro che praticano sport.

Tutte queste valide caratteristiche nutrizionali sono tali da averli fatti annoverare sin dall’antichità tra i cibi alla base della dieta della popolazione che vive in montagna. Tutte queste premesse rendono l’occasione di preparare una buona crema di marroni ancor più gradita.

Può essere preparata con lo stesso identico procedimento la ricetta della crema di castagne

Ingredienti per 3 vasetti da 250 grammi cad

  • 1 kg di marroni (già puliti)
  • 500 gr di zucchero di cocco
  • 1 baccello di vaniglia
  • buccia di 1 limone grattugiata
  • 1 cucchiaino di sale grosso

Preparazione

Sterilizzate i vasetti di vetro facendoli bollire, con i coperchi e le guarnizioni, prima in acqua per almeno 10 minuti e poi farli asciugare in forno caldo a 180° per circa 10 minuti.

Lessate i marroni in acqua bollente e leggermente salata per circa 15 minuti. Sbucciate le castagne, pelate e schiacciate con il passapatate. Quando sono calde si sbucciano con più facilità.

Incidete il baccello di vaniglia nel senso della lunghezza ed estraete i semi interni. Mettete sul fuoco una pentola con il baccello di vaniglia con i suoi semi, lo zucchero e l’acqua (circa 1/2 lt).

Fate sciogliere lo zucchero su fuoco dolce mescolando con un cucchiaio di legno per circa 10 minuti e una volta sciolto lo zucchero, eliminate il baccello, incorporate le castagne e la buccia di limone grattugiata continuando a mescolare.

Lasciate cuocere a fuoco basso per circa 5 minuti. Ogni tanto mescolate  fino ad ottenere una crema omogenea. Potete usare un piccolo trucco per capire se è pronta: mettetene un cucchiaino in un piatto e se non cola vuol dire che è pronta.

Travasate la crema ancora calda nei barattoli chiudendoli ermeticamente. Rovesciate i vasetti a testa in giù e lasciate raffreddare. Etichettate e conservate in luogo fresco e asciutto.

4.4/5 (12 Recensioni)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

4 commenti su “Crema di marroni, una bontà incredibile

  • Lun 11 Ott 2021 | Rina ha detto:

    Ciao Tiziana, quanti ml di acqua occorrono per prepararla? Nella ricetta non vi è riportato, ti ringrazio in anticipo

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Fagiolini sott’olio

Fagiolini sott’olio, una conserva semplice ma molto utile

Come utilizzare i fagiolini sott'olio I fagiolini sott’olio sono ottimi consumati da soli, come snack salato e saporito sui generis. Sono perfetti anche accompagnati con un po’ di pane, tuttavia...

Mostarda di clementine

Mostarda di clementine, una conserva dolce e aromatica

I tanti usi della mostarda di clementine La mostarda di clementine è una mostarda fatta in casa a base di frutta, che vanta numerosi usi in cucina. Può essere consumata come spuntino, soprattutto...

Azzeruole sotto spirito

Azzeruole sotto spirito, una conserva diversa dal solito

Quale zucchero utilizzare per le azzeruole sotto spirito? Lo zucchero è un ingrediente importante per le azzeruole sotto spirito, infatti contribuisce a rendere più dolce il frutto, quindi impatta...

logo_print