Ciambellone alle castagne: un dolcetto per Halloween

Ciambellone alle castagne
Commenti: 0 - Stampa

Ciambellone alle castagne: una sinfonia autunnale

Il ciambellone alle castagne, visti anche gli ingredienti tipici della stagione, può essere considerato il classico dolce autunnale. Può essere proposto anche durante le feste di Halloween, dal momento che è buono, semplice da preparare e forte di un impatto visivo notevole.

Un altro pregio del ciambellone alle castagne è la possibilità di essere consumato da chiunque, anche da chi manifesta problemi nell’assorbimento del glutine. Il ciambellone, infatti, non contiene glutine e quindi risulta adatto anche ai celiaci e agli intolleranti.

Tale possibilità non è determinata da un qualche processo chimico capace di estrarre il glutine, nessuna “farina normale” viene indebitamente manipolata. Piuttosto, vengono utilizzate farine che naturalmente non contengono glutine, come quella di riso e di castagne.

La presenza di queste farine, tra l’altro, conferisce al dolce un sapore speciale, ben riconoscibile e diverso dagli altri ciambelloni.

Conoscete il guar?

Tra gli ingredienti figura il guar. Questa non è una presenza frequente tra i dolci della tradizione italiana. Tuttavia, in questo caso (come in tanti altri),’ si rivela molto utile. Il guar si presenta come una polvere molto sottile, che diventa vischiosa se mischiata con l’acqua.

La sua caratteristica principale risiede nella capacità di “addensare” i composti, di renderli allo stesso tempo più solidi ed elastici.

Ciambellone alle castagne

Ma non è finita qui. Il guar è anche una sostanza benefica per l’organismo. Svolge infatti una funzione igroscopica, ovvero distende lo stomaco e favorisce il senso di sazietà.

Insomma, ritarda il ritorno dell’appetito. Questo non è un dettaglio di poco conto, dal momento che una caratteristica tipica dei dolci occidentali è proprio l’elevato indice glicemico, che come effetto collaterale ha proprio la stimolazione del senso della fame.

La differenza tra marroni e castagne

Alcuni dei protagonisti di questa ricetta sono i marroni e le castagne. I primi appaiono nella loro versione “naturale”, al massimo ridotti in piccoli pezzi, e sotto forma di confettura.

Le castagne invece appaiono sotto forma di farina. Entrambi gli alimenti contribuiscono a valorizzare il dolce, conferendogli un gusto particolare, che richiama all’autunno e si distingue notevolmente dai classici ciambelloni.

Ma che differenza c’è tra marroni e castagne? Una domanda legittima, per chi non si intende dell’argomento. Ebbene, la differenza è parecchio intuitiva: le castagne rappresentano una variante più selvatica, dalla buccia più coriacea, forma tonda e colore chiaro; i marroni sono frutto di un lavoro di selezione, sono più saporiti, la buccia è più sottile e facile da rimuovere, la loro forma ricorda quello di un cuore e il colore è più scuro.

Ecco la ricetta del ciambellone alle castagne

Ingredienti:

  • 120 gr. di tuorlo
  • 60 gr. di uova intere
  • 130 gr. di olio di semi di mais
  • 80 gr. di fruttosio
  • 180 gr. di zucchero di cocco solido
  • 140 gr. di fecola di patate
  • 120 gr. di albume
  • 150 gr. di farina di castagne
  • 5 gr. di guar
  • 5 gr. di lievito
  • 1 gr. di sale
  • 200 gr. di marroni asciutti in pezzi
  • q. b. di confettura di marroni
  • 100 gr. di zucchero a velo
  • 10 gr. di caffè’ solubile

Preparazione:

Frullate i tuorli con l’olio di semi di mais e il sale fino a ottenere una specie di maionese, infine aggiungete il fruttosio e la fecola di patate precedentemente setacciata.

Create una meringa montando gli albumi con lo zucchero di cocco solido e aggiungendo il guar. Unite la meringa con il composto che avete preparato e aggiungete gradualmente la farina di castagne e il lievito precedentemente setacciati. Aggiungete gradualmente anche i marroni ridotti in piccoli pezzi.

Continuate così fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo, infine versatelo in uno stampo da ciambella (20 cm di diametro) e infornate a 160 gradi per 25-30 minuti.

Terminata la cottura aprite il dolce longitudinalmente e farcitelo con la confettura di marroni. Infine decorate la parte superiore del ciambellone con una mistura di zucchero a velo frullato e con un po’ di caffè solubile.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Madeleine con zucca

Madeleine con zucca, il dolcetto perfetto per Halloween

Madeleine con zucca, un perfetto incontro tra gusto ed estetica Si sa, quando lo scopo è creare dei dolcetti per Halloween anche l’occhio vuole la sua parte, e in senso creativo per giunta....

Risotto di Halloween con salsiccia

Risotto di Halloween con salsiccia, un primo da...

Risotto di Halloween, un primo creativo Il risotto di Halloween non è un risotto come tutti gli altri, d’altronde potete vederlo voi stessi, guardando semplicemente la foto. Ciò che colpisce di...

Brunch di Halloween

Brunch di Halloween, un tris di ricette da...

Perché un brunch ad Halloween? Chi lo ha detto che Halloween si festeggia solo di sera, con il favore delle tenebre? Certo, la festa è associata all’oscurità, alle tematiche horror e noir....

Ragnetti bon bon

Ragnetti bon bon: goliardia e gusto ad Halloween

Ragnetti bon bon bicolore: un dolce economico Volete fare la classica bella figura ad Halloween ma allo stesso tempo vorreste spendere il meno possibile? Preparate dei deliziosi ragnetti bon bon...

Cupcakes ragni salati

Cupcakes ragni salati: una delizia per Halloween!

Cupcakes ragni salati alla zucca: non un dolce come gli altri Come suggerisce il nome i cupcakes ragni salati alla zucca non sono i classici dolcetti di Halloween. Anzi, di dolce hanno davvero...

Tortini di zucca e cioccolato

Tortini di zucca: un Halloween a prova di...

Tortini di zucca, mandorle e cioccolato: belli da vedere e buoni da gustare I tortini di zucca, mandorle e cioccolato sono i dolci perfetti per Halloween, appuntamento che ormai ha preso piede anche...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


19-10-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti