bg header
logo_print

Polpette di spinaci e ricotta per chi ama mangiare sano

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

polpette di spinaci e ricotta
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 10 min
cottura
Cottura: 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Polpette di spinaci e ricotta, un piatto squisito senza carne

Oggi cuciniamo le polpette di spinaci e ricotta, una variante squisita e leggera rispetto alle classiche polpette di carne. Sono polpette perfette per i vegetariani (ma non per i vegani), ma possono essere gustate con soddisfazione anche dagli “onnivori”. Sono polpette facili da preparare che si conservano a lungo anche per i picnic o per una comoda schiscetta per i pranzi al lavoro.

Le polpette di spinaci sono anche equilibrate, infatti la lista degli ingredienti è piuttosto breve ed è stata pensata per garantire la massima armonia tra i sapori. Il sapore leggermente amaro degli spinaci viene valorizzato e bilanciato da quello dolce e acido della ricotta. Il Parmigiano, inoltre, funge da esaltatore di sapidità, mentre l’uovo conferisce all’impasto una texture morbida ma compatta.

Ricetta polpette di spinaci e ricotta

Preparazione polpette di spinaci e ricotta

  • Per preparare le polpette di spinaci e ricotta dovete iniziare con mondare e lavare con gli spinaci.
  • Sbollentate gli spinaci e lasciate raffreddare prima di strizzarli per togliere l’acqua in eccesso e sminuzzarli a coltello. Sgocciolate e scolate  la ricotta.
  • Preriscaldate il forno a 180 gradi. Una volta pronto mescolate la ricotta, gli spinaci, il tuorlo, il parmgiano reggiano, un pizzico di sale, pepe e noce moscata.
  • Formate le palline di spinaci e ricotta e passate prima nell’uovo intero sbattuto e poi nel pane grattugiato facendo aderire bene.
  • Adagiate le polpette sulla carta forno e cuocete per circa 20 minuti rigirandole con una forchetta a metà cottura.

Ingredienti polpette di spinaci e ricotta

  • 300 gr. di ricotta consentita
  • 50 gr. di Parmigiano Reggiano 36 mesi grattugiato
  • 400 gr. di spinaci (cotti e puliti)
  • 2 cucchiaio di pane di riso grattugiato
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 1 uovo intero
  • q. b. di sale e di pepe.

Tutta la bontà e il nutrimento degli spinaci

Tra i protagonisti di questa polpette di spinaci e ricotta spiccano proprio gli spinaci, una verdura tra le più versatili in assoluto come dimostra la quantità di ricette che la contengono. Gli spinaci sono al centro di un piccolo fraintendimento, infatti l’immaginario collettivo contengono molto ferro sebbene ne contengano in realtà pochissimo.

Ciò non significa che gli spinaci siano poco nutrienti, anzi sono ricchi di vitamine e oligoelementi. Il riferimento è all’immancabile vitamina C (essenziale per il sistema immunitario), al potassio, al calcio e al betacarotene. Quest’ultima sostanza funge da catalizzatore per l’assorbimento della vitamina A ed esercita una funzione antiossidante. Tale funzione è esercitata anche dai flavonoidi, che sono presenti in quantità abbondanti negli spinaci.

Gli spinaci contengono però anche l’acido ossalico, che può causare qualche problema in chi soffre di calcolosi o sta recuperando da una frattura. L’acido ossalico stimola la formazione di calcoli renali e rallenta la ricomposizione delle fratture.

In occasione di questa ricetta gli spinaci vanno lavati, sbollentati, spezzettati e infine integrati nell’impasto.

La ricotta fa ingrassare?

Un altro ingrediente protagonista di queste polpette di spinaci è la ricotta. La ricotta è uno dei latticini più amati per la morbidezza che lo contraddistingue e per il sapore delicato. Alcuni credono che la ricotta sia grassa e calorica, tuttavia l’incidenza dei grassi è abbastanza contenuta e raramente va oltre il 10-15%. L’apporto calorico, infatti, viaggia sulle 170 kcal per 100 grammi. Per il resto la ricotta contiene gli elementi nutritivi tipici dei derivati del latte: proteine, calcio (utile alle ossa) e vitamina D (essenziale per il sistema immunitario).

In occasione di questa ricetta la ricotta va scolata, lavorata per acquisire una texture più cremosa e integrata nell’impasto. In questa forma impatta sul sapore delle polpette e sulla texture del ripieno, che si fa più morbido e compatto.

La ricotta contiene lattosio, dunque è off limits per gli intolleranti a questa sostanza. Tuttavia la soluzione è a portata di mano, basta utilizzare una ricotta delattosata che risulta quasi indistinguibile dall’originale.

Quale Parmigiano utilizzare nelle polpette di spinaci e ricotta?

Anche il Parmigiano Reggiano contribuisce alle polpette di spinaci e ricotta, ovviamente va grattugiato e solo dopo inserito nell’impasto. Il Parmigiano conferisce alle polpette un sapore sapido che contrasta la dolcezza un po’ acidula della ricotta e le note un po’ amare degli spinaci. Si potrebbe ragionare sulla stagionatura del Parmigiano, vista l’importanza che essa ricopre per il sapore e per la consistenza del Parmigiano. A tal proposito vi consiglio una stagionatura di 36 mesi, che è abbastanza lunga da garantire una sapidità spiccata senza interferire con l’amalgama dell’impasto.

Vale la pena sottolineare la potenza nutritiva del Parmigiano Reggiano. E’ infatti tra gli alimenti più proteici al mondo, superato solo dal baccalà e da altri tipi di carne e di pesce essiccati. Questo formaggio è anche ricco di calcio e di vitamina D. L’unico vero difetto, oltre all’apporto calorico, è l’abbondanza di sodio; in ragione di ciò andrebbe consumato con prudenza dagli ipertesi.

Il tocco aromatico della noce moscata

Le polpette di spinaci e ricotta sono molto semplici e si basano su una manciata di ingredienti. Nondimeno, si appoggiano ad alcuni aromi come il pepe e la noce moscata.

E’ proprio la noce moscata a conferire una nota leggermente pungente che interagisce al meglio con gli altri sapori in gioco. Ovviamente state attenti alle dosi, infatti stiamo  parlando pur sempre di una spezia capace di coprire gli altri ingredienti. Inoltre, la noce moscata esercita ad alte dosi un blando effetto allucinogeno.

Per queste polpette potete pensare anche a qualche altra spezia, infatti con la ricotta è possibile utilizzare il basilico, sebbene rischi di “perdersi” nel sentore amaro degli spinaci. Inoltre, se volete conferire alle polpette un sapore esotico e speziato, potete optare anche per il curry o per la curcuma.

FAQ sulle polpette di spinaci e ricotta

A cosa fanno bene gli spinaci?

Gli spinaci fanno bene all’organismo in generale, infatti contengono tante vitamine, sali minerali e antiossidanti, come i famosi flavonoidi. Inoltre, abbondando di fibre e quindi aiutano anche a digerire.

Quando non mangiare gli spinaci?

Gli spinaci contengono acido ossalico, che potrebbe stimolare la formazione di calcoli renali nelle persone predisposte. Questa sostanza, inoltre, rallenta la guarigione dalle fratture.

Quanto è grassa la ricotta?

La ricotta contiene pochi grassi, infatti in media si aggira sul 10%. Un valore moderato in confronto al 26% del gorgonzola e al 30% del Parmigiano, giusto per fare qualche esempio.

Chi ha il colesterolo alto può mangiare la ricotta?

In linea di massima si, d’altronde la ricotta vanta percentuali di grassi tutto sommato limitate. Ovviamente è bene non esagerare con le quantità.

Ricette con spinaci e ricotta ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Sandwich con tonno vegano

Sandwich con tonno vegano, un’idea unica e sfiziosa

Il potere nutrizionale dei ceci Il contenuto del nostro sandwich imita il tonno, che viene chiamato tonno vegano in quanto è realizzato principalmente con i ceci. Questi splendidi legumi, infatti,...

Tramezzini con uova sode e asparagi

Tramezzini con uova sode e asparagi, uno spuntino...

Come fare delle uova sode perfette Il ripieno dei tramezzini con asparagi è composto anche da uova sode, ma come prepararle al meglio? Per prima cosa è sufficiente cuocere le uova in acqua...

Farinata con hummus ed erbette

Farinata con hummus ed erbette, un pranzo veloce

Un hummus davvero squisito La farcitura di questa farinata con hummus fatta in casa è arricchita da uno spalmabile speciale, l’hummus di ceci & avocado Noa prodotto da Exquisa, azienda leader...