bg header
logo_print

Bavarese alla menta con coulis ai frutti di bosco

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Bavarese alla menta
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 1 ore 20 min
cottura
Cottura: 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (2 Recensioni)

Bavarese alla menta con coulis ai frutti di bosco: Un dessert raffinato e aromatico

Scoprite il delizioso mondo della Bavarese alla menta con coulis ai frutti di bosco, un dessert che incanta per la sua eleganza e il suo equilibrio di sapori. Questo dolce, con la sua texture vellutata e il gusto fresco della menta, abbinato al sapore dolce-acidulo dei frutti di bosco, offre un’esperienza gustativa unica e sofisticata.

La Bavarese alla menta è una crema delicata e profumata, preparata con ingredienti di qualità che ne esaltano il sapore fresco e aromatico. La menta, ingrediente chiave, dona una nota distintiva e rinfrescante, perfetta per concludere un pasto con leggerezza. La texture morbida e cremosa della Bavarese si sposa splendidamente con il coulis ai frutti di bosco, una salsa di frutta che aggiunge un tocco di dolcezza naturale e un piacevole contrasto di colori.

Realizzare una Bavarese alla menta richiede precisione e attenzione nella preparazione. I passaggi fondamentali includono la creazione di una crema inglese aromatizzata con menta fresca, l’aggiunta di gelatina per ottenere la consistenza desiderata e una refrigerazione adeguata per far sì che il dolce si stabilizzi perfettamente. Il coulis di frutti di bosco, fatto con una selezione di frutti freschi come lamponi, mirtilli e ribes, è la ciliegina sulla torta di questo dessert, aggiungendo un tocco finale ricco di sapore e colore.

 

Ricetta Bavarese alla menta

Preparazione Bavarese alla menta

Fate bollire il latte in una casseruola e poi toglietelo dal fuoco. Montate bene i tuorli d’uovo con lo zucchero, aggiungete il latte bollente, quindi versate il composto nella casseruola e fate cuocere a fuoco basso fino a 85°C (non deve bollire).

Preparazione della coulis: mettete i frutti in uno scolapasta e sciacquateli sotto l’acqua corrente. Scolateli, mondateli e metteteli ad asciu­gare su un canovaccio. Mescolate insieme i frutti di bosco, lo zucchero e il succo di limone nel frullatore e frullateli per 2 o 3 minuti. Passate la salsa allo chinois e conservala in luogo fresco o in frigorifero.

Passate il composto allo chinois, aggiungete l’agar agar e l’essenza di menta. Ponete il recipiente con la crema in una ciotola con acqua fredda e ghiaccio per 1 ora circa. Montate la panna e incorporatela delicatamente al composto; versatelo in uno stampo da savarin e mettetelo in frigorifero per 4 ore. Immergete lo stampo per pochi secondi in acqua bollente, capovolgetelo su un piatto da portata, versate la coulis ai frutti di bosco e guarnite con le foglioline di menta e i frutti di bosco interi.

Ingredienti bavarese alla menta

  • ½ lt. di latte intero consentito,
  • 6 tuorli d’uovo,
  • 180 g di zucchero,
  • 6 gocce di essenza di menta,
  • 1 cucchiaio di agar agar,
  • 24 foglioline di menta,

Per 1/2 lt di coulis:

  • 500 g di frutti di bosco (fragoline di bosco, ribes, more etc),
  • 225 g di zucchero,
  • il succo di 1/2 limone.

Ideale per cene eleganti, eventi speciali o come raffinato dessert di fine pasto, la Bavarese alla menta con coulis ai frutti di bosco si adatta a ogni occasione. La sua presentazione sofisticata lo rende un piatto che conquista non solo per il gusto, ma anche per l’occhio, rendendo ogni momento di degustazione un’esperienza memorabile.

La Bavarese alla menta con coulis ai frutti di bosco è una scelta eccellente per chi cerca un dessert che unisca raffinatezza, freschezza e un gusto ricco e bilanciato. Questo piatto non solo soddisfa il palato, ma incanta anche la vista, rendendolo un vero e proprio protagonista della tavola.

II nostro equilibrio interno, soprattutto se fa caldo, dipende dall’azione combinata del sistema nervoso e del sistema endocrino, cui spetta il mantenimento delle condizioni chimico-fisiche dell’organismo, attraverso continui interventi regolati dall’azione degli ormoni.

Stress, tensione nervosa e condizioni ambientali influiscono in egual misura sul funzionamento del sistema endocrino e le temperature elevate di luglio lo mettono a dura prova. Per tonificarlo l’aromaterapia consiglia l’olio essenziale di menta piperita, coltivata già dagli antichi egizi per difendersi dalle conseguenze delle alte temperature.

La menta piperita: un viaggio aromatico e terapeutico

La menta piperita, conosciuta scientificamente come Mentha piperita, è una delle piante aromatiche più amate e utilizzate in tutto il mondo. Questa erba perenne, caratterizzata da un profumo inconfondibile e un sapore rinfrescante, ha una storia affascinante e molteplici applicazioni che vanno oltre la cucina.

Originaria dell’Europa e del Medio Oriente, la menta piperita è un ibrido naturale tra la menta acquatica e la menta verde. Le sue prime tracce risalgono all’antico Egitto, dove veniva utilizzata non solo come aroma ma anche per le sue proprietà medicinali.

La menta piperita si distingue per le sue foglie verde scuro, bordate da sottili linee rosse e per i suoi piccoli fiori viola. La pianta preferisce climi temperati e suoli umidi, crescendo rigogliosamente sia in pieno sole che in ombra parziale.

In cucina, la menta piperita è una vera stella. Dalle bevande rinfrescanti come tè e mojito alla guarnizione di dessert come gelati e cioccolato, il suo sapore pungente e fresco arricchisce ogni piatto.

Le proprietà terapeutiche della menta piperita sono ben note: aiuta la digestione, allevia il mal di testa e agisce come antispasmodico. Gli oli essenziali estratti dalla pianta hanno anche effetti antibatterici e possono migliorare la salute respiratoria.

L’olio di menta piperita è un ingrediente popolare nei prodotti per la cura della pelle, grazie alle sue proprietà rinfrescanti e calmanti. In aromaterapia, il suo aroma è usato per ridurre lo stress e migliorare la concentrazione.

Crescere la menta piperita a casa è sorprendentemente facile. Richiede una manutenzione minima ed è perfetta per chi inizia a coltivare erbe aromatiche. Offriamo consigli su come ottenere il meglio dalla vostra pianta di menta piperita.

La menta piperita ha un posto di rilievo in molte culture e tradizioni, usata in cerimonie e come rimedio naturale per vari disturbi.

Che si tratti di aggiungere un tocco di freschezza ai vostri piatti o di sfruttare i suoi numerosi benefici per la salute, la menta piperita è un’erba versatile che merita un posto in ogni giardino e dispensa.

Dopo aver letto queste virtu’ ho cercato nei miei mille libri di cucina una ricetta con tanta menta!

Agar agar: chi sa cos’è?

La ricetta di questa bavarese alla menta con coulis ai frutti di bosco contiene l’agar agar. Chi sa di cosa si tratta? Probabilmente pochi tra voi. Ecco perché ho deciso di dedicare qualche riga a un ingrediente adatto anche ai vegetariani e ai vegani.

L’agar agar è infatti il frutto della lavorazione di diverse specie di alghe rosse. Viene utilizzato come gelificante naturale ed è molto popolare in entrambi i filoni culinari. Tra le sue caratteristiche è possibile ricordare la mancanza d’impatto calorico. L’agar agar, inoltre, non altera in alcun modo il sapore delle pietanze nelle quali viene incluso. Il suo nome in giapponese si traduce infatti con ‘cielo freddo’, immagine che rimanda alla neutralità del sapore.

Bavarese alla menta

I benefici dei frutti di bosco

Adesso è arrivato il momento di parlare di un tema fondamentale se si vuole apprezzare davvero questa bavarese alla menta con coulis ai frutti di bosco. Di cosa si tratta? Dei benefici, straordinari, dei frutti di bosco. Per elencarli tutti ci vorrebbe davvero un libro.

In queste righe mi limiterò a ricordare l’efficacia antinfiammatoria dei mirtilli, molto utilizzati per prevenire le infezioni a carico del sistema urinario. Per nominare un altro frutto di bosco molto apprezzato, il ribes, è possibile ricordare la presenza di vitamina C, un antiossidante fondamentale per tenere sotto controllo i processi antiossidanti e, di conseguenza, per prevenire i tumori.

Il ribes, inoltre, ha blande proprietà purificanti e può essere considerato efficace per stimolare il metabolismo.

Bando alle chiacchiere! Il momento d’iniziare a preparare questo piatto delizioso è arrivato. Siete pronti? Dai che farete un figurone, senza deludere i celiaci e gli intolleranti al lattosio, che grazie a queste ricette possono gustare dolci a dir poco speciali.

Ricette dolci al cucchiaio ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Chebakia

Chebakia, dal Marocco un delizioso dolce alle mandorle

Quale miele utilizzare? Una volta modellati, i chebakia vanno fritti in olio di semi, ma la ricetta non si conclude con la cottura. Arrivati a questo punto, infatti, si prepara un composto di miele...