Oggi vi parlo del Jackfruit , alleato della nostra salute

Jackfruit Albero del pane
Stampa

Oggi vi parlo del Jackfruit che ho assaggiato durante uno dei miei viaggi. Che la frutta faccia bene non è di certo una notizia nuova, oggi vi voglio presentare un alleato ideale per la nostra salute: il Jackfruit.

Le Maldive sono posti meravigliosi da visitare: il contatto con le vere Maldive lascia spiazzati, avere la possibilità di condividere giornate in piena libertà con i suoi abitanti, conoscere le loro usanze, le loro abitudini, assaporare i loro cibi è stato per me un’arricchimento non indifferente.

Io e mio marito siamo appassionati di viaggi e circa tre volte l’anno ci concediamo brevi periodi di vacanza in paesi lontani, alla scoperta di nuovi luoghi da visitare e nuove culture. In realtà, le Maldive per noi non costituiscono più un nuovo posto da visitare, perché siamo già andati tre volte, ed abbiamo visitato  oltre ché Malè e qualche isola dei pescatori, anche alcuni resort. Ma le Maldive sono ormai per noi un appuntamento fisso, praticamente irrinunciabile, il ritorno al “paradiso terrestre”.  Ho promesso a Paolo, mio figlio, che se venisse promosso a pieni voti,  saremmo andati a farci una vacanzina……..

Viaggiando si scoprono molti alimenti nuovi

Nel nostro ultimo viaggio siamo stati molto fortunati….. in cucina. Infatti, abbiamo avuto modo di conoscere e provare un’infinità di piatti, frutti e verdure a noi completamente sconosciuti……. Uno di questi frutti è il Jackfruit…..

Un frutto molto buono che contiene molta vitamine, l’ideale per mantenersi in salute. Contiene, infatti, vitamine e minerali, e offre numerosi benefici per la salute. Isoflavoni della frutta, antiossidanti e fitonutrienti significa che jackfruit ha proprietà anticancro. E ‘noto anche per aiutare e curare le ulcere indigestione. Ha inoltre proprietà lassative, specialmente se ingerito in grande quantità. Anche i semi sono commestibili. I semi crudi sono tossici, e vanno dunque bolliti.

Il famoso Jackfruit ha un sapore simile a quello dell’ananas, trovo che essiccato (lo vendono nei negozi di cibi etnici) sia buonissimo nelle torte leggermente aromatizzate con del limone.Sempreverde, alto sino a 20 metri, l’albero ospita in abbondanti quantità questi grossi frutti, il cui peso può superare anche i 30 chili!

Un frutto che potrebbe risolvere il problema della fame nel mondo

jackfruit si presentano con una buccia ruvida e spinosa, molto simile al durian, e contengono una parte fibrosa all’interno della quale sono “immersi” tanti piccoli similfrutti dalla buccia gialla, che a loro volta ospitano un singolo nocciolo.

La polpa del jackfruit è lattiginosa e bianca, l’odore molto penetrante, che ricorda la cipolla marcia all’apertura del frutto o la banana per le parti commestibili al suo interno.Nel sud dell’India i jackfruit sono classificati in due grandi famiglie: Kooza pazham, più adatti al mercato ed al consumo, e Koozha chakka.

Ampio anche il numero di cultivar e varietà, tra le quali citiamo la Black gold, la Cochin, la Golden Pillow, la Mia 1 e la Golden Nugget.

Il jackfruit, nativo di India, Nepal, Bangladesh e Sri Lanka (o alcuni sostengono della penisola Malese), è coltivato in Asia, Australia, in Africa, alle Hawaii, in Brasile, in India, in Giamaica, a Suriname ed altri paesi.In Indonesia e nel Bangladesh è considerato frutto nazionale.

Il jackfruit è un frutto poco conosciuto da noi

Dopo essere stato raccolto il jackfruit tende a deteriorarsi velocemente a temperatura ambiente. Ragion per cui va conservato in frigorifero.

Nei paesi di origine è spesso venduto nei mercati, già tagliato in porzioni abbondanti.

Quando il jackfruit non è maturo si può cucinare come un tubero di patata, bollito. La parte commestibile sono i piccoli cuori gialli contenuti nel frutto, che spesso si ritrovano in vendita separatamente.

Una volta maturo, è ottimo per farne macedonie, torte o in abbinamento con il gelato.La cucina asiatica fa un ampio uso del jackfruit, in piatti caratteristici come il Gujjeda Kajipu (piatto indiano a base di curry) o il Kathal Sabzi. E’ consumato indifferentemente crudo o cotto, ma si trova in vendita anche essiccato.

Alcuni ritrovamenti archeologici in India testimoniano come la coltivazione del jackfruitfosse già praticata circa 6000 anni fa.

Il legno del jackfruit si utilizza per costruire strumenti musicali tipici della tradizione asiatica, ma anche per ricavare la tintura rosso porpora caratteristica delle tuniche dei monaci buddhisti.

CONDIVIDI SU
10-06-2012
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo aka Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Ma da sola non potevo farcela!

Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono oggi il Presidente. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro incredibile. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti.

logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Formaggi vegetali,

Formaggi vegetali, non solo per i vegani

Cosa sono i formaggi vegetali? Per alcuni non dovrebbero essere nemmeno chiamati formaggi, per altri sono invece un’alternativa addirittura preferibile ai formaggi tradizionali. I formaggi...

limone

Il limone, i suoi usi nell’alimentazione e nella...

La storia del limone. Si ritiene che il limone sia originario del sudest asiatico, forse della Malesia. Tutti i frutti di questa famiglia sono probabilmente originari del sudest asiatico,...

melanzane

La melanzana, un ortaggio molto versatile

Le proprietà nutrizionali delle melanzane Oggi vi parlo della melanzana, uno degli ortaggi più apprezzati in assoluto, protagonista di molte ricette, specie se afferenti alla tradizione...

cime di rapa

Le cime di rapa, quali sono le varietà...

Le principali proprietà delle cime di rapa Attorno all’espressione cime di rapa aleggia un po’ di confusione. C’è chi la considera un sinonimo di broccoli, chi crede corrisponda alle foglie...

fave

Le fave, alleate della buona cucina e del...

Le principali caratteristiche delle fave Le fave sono tra i fondamenti della dieta mediterranea. Sono un alimento che arricchisce l’alimentazione europea da millenni, molto apprezzato già...

curry

Tutto sul curry, le differenti varietà e gli...

Una delle spezie più apprezzate in cucina Attorno al curry aleggia un po’ di confusione, infatti alcuni credono che questa spezia coincida con la curcuma, mentre in realtà è solo uno dei tanti...

0 commenti su “Oggi vi parlo del Jackfruit , alleato della nostra salute

  • Lun 13 Ago 2018 | Valentina ha detto:

    Ciao! Sono una guida turistica specializzata in località tropicali, dove vivo gran parte dell’anno. Volevo dirti che il Jackfruit NON E’ il frutto dell’albero del pane, il frutto è simile alla vista ma l’interno è differente e le foglie dei due alberi sono completamente diverse. E’ un errore comune confonderli, ma volevo segnalartelo perchè anche io ho un blog e so che per noi autori è sempre importante dare le giuste informazioni ai nostri lettori :) Quello di cui parli nell’articolo e quello in foto è il jackfruit, il titolo invece è errato, perchè sono appunto due piante diverse. Se vuoi saperne di più e capire come distinguerli rimango a disposizione, un caro saluto!

    • Gio 16 Ago 2018 | Tiziana Colombo ha detto:

      Salve Valentina ho corretto il titolo. Se hai l’opportunità mi mandi una una foto dell’albero del pane. Grazie

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti