bg header
logo_print

Insalata di avocado e fagioli, una ricetta veloce e semplice

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Insalata di avocado e fagioli
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.3/5 (3 Recensioni)

Insalata di avocado e fagioli, una ricetta tra l’esotico e il mediterraneo

Oggi vi presento l’insalata di avocado e fagioli, un contorno molto ricco che si inserisce nell’alveo delle insalate “rinforzate” o delle bowl. Di certo è un piatto corposo che premia molti ingredienti e quindi può passare addirittura per pasto completo, allorché molto leggero.

In questa insalata troviamo i fagioli che apportano carboidrati e proteine, quindi si pongono al medesimo livello dei più celebri superfood. Troviamo anche olive, verdure e persino la frutta, anche se incarnata da uno degli alimenti più peculiari in assoluto: l’avocado.

Nonostante l’abbondanza di ingredienti, questa insalata spicca per il suo equilibrio. I sapori in gioco sono tutti molto diversi tra di loro, ma capaci di dare vita a un’interessante alchimia. Il piatto è anche bello da vedere e scenografico a suo modo, come si evince dall’abbondanza di colori e dai contrasti cromatici.

Ricetta Insalata di avocado

Preparazione Insalata di avocado

  • Lavate le verdure e tagliateli a pezzettini.
  • Estraete la polpa dell’avocado con uno scavino e mettetela in una terrina con le verdure.
  • Aggiungete i fagioli già lessati, le olive e condite con sale, pepe, olio e striscioline di scorza di limone.
  • Servite e buon appetito.

Ingredienti Insalata di avocado

  • 500 gr. di fagioli cannellini lessati
  • 1 avocado
  • 4 pomodori sardi maturi
  • 2 peperoni: uno giallo e uno verde
  • 3 cucchiai di olive taggiasche
  • 2 gambi di sedano
  • 1 limone bio
  • 2 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • qualche foglia di basilico
  • q. b. di sale e di pepe.

Quali fagioli utilizzare nell’insalata di avocado

Si fa presto a dire fagioli, infatti a disposizione vi sono tantissime varietà. Per questa insalata di avocado, tuttavia, vi consiglio di utilizzare i fagioli cannellini. Questo tipo di fagioli spicca per la morbidezza, per il sapore delicato e per la capacità di conservare una propria identità anche al cospetto di tanti ingredienti. A livello gastronomico si contrappongono spesso ai fagioli borlotti, che vengono impiegati spesso nelle ricette “calde” per la loro capacità di integrarsi alla perfezione con verdure e alimenti di carne, oltre che per la capacità di assorbire i liquidi.

I cannellini spiccano anche per il profilo nutrizionale. Il riferimento è alla già citata compresenza di carboidrati e di proteine, infatti non è un caso che i fagioli venissero considerati in passato come la carne dei poveri.

Si apprezzano anche tante vitamine e sali minerali, e in particolare quelle del gruppo B, il potassio, il fosforo, lo zinco e persino il calcio (in genere giudicato appannaggio degli alimenti di origine animale).

L’avocado, un frutto prelibato

Tra i protagonisti di questa insalata semplice e veloce spicca proprio l’avocado, un frutto esotico apprezzato dalle nostre parti. L’avocado ha un sapore neutro tra il dolce e il salato, una peculiarità che gli consente di dare il meglio di sé in una vasta gamma di ricette. L’avocado spicca anche per la consistenza che, a seconda della maturazione, va dal morbido al pastoso.

In occasione di questa ricetta l’avocado viene tagliato a cubetti e mescolato per bene agli altri ingredienti. Questo frutto non necessita di trattamenti particolari e men che mai di cottura. L’avocado ha un difetto, ossia è grasso e viaggia sulle 280 kcal per 100 grammi, che è un valore elevato per un frutto. Questo apporto calorico è però dovuto all’abbondanza di grassi benefici per il cuore e per la circolazione.

Non mancano poi i sali minerali, come il potassio, il magnesio e il ferro. Quest’ultima sostanza (in genere appannaggio di legumi, pesce e carni) è fondamentale per l’organismo in quanto regolarizza il grado di ossigenazione del sangue.

Lo straordinario aroma delle olive taggiasche

A concorrere a questa deliziosa insalata di avocado e fagioli vi sono anche le olive taggiasche. Questo tipo di olive è una varietà particolare, tipica della Liguria, che si pone a metà strada tra le olive verdi e le olive nere. Il loro colore è in realtà cangiante, in quanto può esprimere persino delle note viola. Per quanto concerne il sapore, si apprezzano delle note dolci, delicate e per nulla acidule. Queste però si sviluppano in un retrogusto leggermente amarognolo e gradevole.

Sul piano nutrizionale le olive taggiasche si pongono sullo stesso livello degli altri tipi di olive, infatti sono ricche di grassi benefici e di antiossidanti, sostanze che fanno bene all’organismo in quanto aiutano a prevenire il cancro e a rallentano l’invecchiamento. Per quanto concerne l’apporto calorico siamo su valori superiori a quelli delle altre olive, ma comunque contenuti (200 kcal per etto).

Un condimento semplice per l’insalata di avocado

Come ogni insalata, anche questa insalata di avocado richiede un condimento che spicca per la sua semplicità in quanto propone un mix di olio, sale e pepe. Basta questo per valorizzare i tanti ingredienti della ricetta, che si reggono da soli dal punto di vista organolettico.

L’olio comunque assume il ruolo di ingrediente vero e proprio, vista l’assenza di intingoli. Va scelto con cura e ovviamente deve essere un olio extravergine di oliva. Come riconoscere un buon extravergine di oliva? Il consiglio è di guardare all’aspetto, che deve essere brillante. E’ bene guardare anche l’odore e il sapore, che devono ricordare le olive fresche. Per avere un “campione” più realistico possibile basta spalmare qualche goccia di olio sui palmi delle mani e sfregare prima di annusare per bene.

FAQ sull’insalata di avocado

In che modo si mangia l’avocado?

Se è abbastanza maturo, l’avocado può essere aperto in due e consumato così come si trova. La sua polpa tuttavia può fungere da ingrediente per ricette più complesse, dai primi alle insalate.

Che differenza c’è tra fagioli borlotti e fagioli cannellini?

I fagioli borlotti sono più scuri, assorbono meglio i liquidi e propongono un sapore più intenso e duro. I fagioli cannellini, invece, sono più chiari e spiccano per la loro morbidezza e delicatezza. I cannellini sono perfetti per le insalate.

Che sapore hanno le olive taggiasche?

Il sapore delle olive taggiasche, a differenza degli altri tipi di olive, non è acido ma delicato e dolce. Tuttavia, propongono un gradevole retrogusto amaro.

Ricette di insalate ne abbiamo? Certo che si!

4.3/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di ceci ed elicriso

Insalata di ceci ed elicriso, un piatto raffinato...

I ceci, dei legumi perfetti Vale la pena parlare dei ceci, che insieme all’elicriso sono i protagonisti di questa deliziosa insalata. Potremmo definire i ceci come dei legumi perfetti, infatti...

Insalata con arrosto di alce

Insalata con arrosto di alce, un secondo intenso...

Cosa sapere sulla carne di alce La ricetta dell'insalata con arrosto di alce ci permette di spendere qualche parola sulla carne di alce, così poco diffusa dalle nostre parti eppure così buona. Il...

Bowl con capesante

Bowl con capesante, come valorizzare il celebre mollusco

Le proprietà del riso venere Il riso gioca un ruolo di fondamentale importanza per la bowl con capesante, infatti funge da base e allo stesso tempo da fonte di carboidrati. Il consiglio è di...