bg header
logo_print

Minestra di riso alle erbe aromatiche, un piatto light

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Minestra di riso alle erbe aromatiche
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 35 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Minestra di riso alle erbe aromatiche, un primo salutare

Oggi prepariamo una minestra particolare diversa da quelle della tradizione italiana: la minestra di riso alle erbe aromatiche. E’ particolare in quanto non si basa su verdure e ortaggi, bensì sugli aromi. Come elemento cerealicolo viene usato il riso al posto della pasta corta, o di dimensioni contenute. Il risultato è un piatto davvero saporito e dal carattere suggestivo, che conserva comunque una grande leggerezza.

Nonostante queste peculiarità, la minestra di riso alle erbe aromatiche non è affatto difficile da preparare. Basta rosolare le erbe aromatiche e l’aglio, poi si aggiunge un po’ di salsa di pomodoro, l’acqua e infine si cuoce il riso. La minestra di riso alle erbe aromatiche è perfetta quando dovete mantenervi leggeri e allo stesso tempo non volete rinunciare al gusto.

Ricetta minestra di riso alle erbe aromatiche

Preparazione minestra di riso alle erbe aromatiche

  • Mondate il prezzemolo privando lo dei gambi, lavatelo insieme al rosmarino ed alla maggiorana, asciugateli.
  • Tritate l’aglio e le erbe aromatiche con la mezzaluna, mettete il trito in una pentola con l’olio e la pancetta tagliata a dadini.
  • Fate rosolare, aggiungete la salsa di pomodoro diluita con un paio di cucchiai d’acqua tiepida.
  • Fate cuocere lentamente a fuoco basso per 20 minuti, aggiungete l’acqua, fate bollire per alcuni minuti perchè s’insaporisca.
  • Poi versate il riso, lasciatelo cuocere per 15 minuti mescolando di tanto in tanto.
  • Prima di togliere la pentola dal fuoco, condite il riso con un cucchiaio d’olio crudo e abbondante Parmigiano grattugiato, servite subito.

Ingredienti minestra di riso alle erbe aromatiche

  • 150 gr. di riso
  • 50 gr. di pancetta tesa
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 50 gr. di Parmigiano Reggiano 48 mesi grattugiato
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1/2 rametto di rosmarino
  • qualche foglia di maggiorana fresca
  • un cucchiaio di salsa di pomodoro
  • 1 lt. di acqua
  • q. b. di sale.

Il contributo del Parmigiano nella minestra di riso alle erbe aromatiche

La lista degli ingredienti della minestra di riso alle erbe aromatiche comprende anche il Parmigiano. La sua presenza potrebbe far pensare a una sorta di mantecatura, sebbene la minestra è comunque molto liquida e non risulta addensata. Il Parmigiano viene quindi impiegato solo come ingrediente insaporente, che agisce alla stregua di qualsiasi altro ingrediente. Ovviamente non esagerate con le dosi, in quanto il Parmigiano esercita sempre un effetto coprente. Di base dovrebbero bastare 50 grammi per tutte e quattro le porzioni.

Quale Parmigiano utilizzare? Per questa ricetta vanno bene tutte le stagionature di Parmigiano, tuttavia vi consiglio un buon 48 mesi, che è il più sapido e saporito in assoluto (se si escludono i rari 60 mesi). A prescindere dalle varietà, il Parmigiano si caratterizza per le ottime proprietà nutrizionali. A fronte di un apporto calorico importante (superiore alle 400 kcal per 100 grammi) regala una dose molto rilevante di proteine. E’ inoltre ricco di calcio, che fa bene alle ossa e aiuta a prevenire le patologie dell’apparato scheletrico. Infine, si caratterizza per una buona presenza di vitamina D, una sostanza molto rara ma essenziale per il sistema immunitario.

Quale riso utilizzare nella minestra di riso alle erbe aromatiche?

Si fa presto a dire riso, infatti in commercio si trovano tante varietà che si differenziano per sapore, dimensioni, consistenza, reazione alla cottura e preferenza verso questa o quella classe di ricette. Qual è il miglior riso per le minestre? A questa domanda verrebbe da rispondere il riso Carnaroli, che è uno dei prodotti di eccellenza del made in Italy. Tuttavia, il riso Carnaroli tende ad assorbire i liquidi, dunque è adatto soprattutto ai risotti.

Piuttosto si potrebbe pensare ad un buon riso Arborio, una varietà che si caratterizza per la capacità di rilasciare poco amido, e quindi non interferisce molto nella consistenza della minestra. Allo stesso tempo reagisce abbastanza bene alle lunghe cotture, infatti i chicchi rimangono ben distinti tra di loro, non tendono a sfaldarsi e assorbono la giusta quantità di liquidi.

Perché abbiamo usato il riso e non la pasta? La scelta è dovuta ad uno scopo ben preciso, ossia creare una minestra diversa dal solito. Va detto, inoltre, che il riso è più neutro della pasta, quindi può essere l’ideale per una minestra che vuole premiare soprattutto il condimento, a maggior ragione se questo è dato dalle spezie e non da verdure e ortaggi.

Ma c’è un altro motivo per utilizzare il riso, ossia è privo di glutine, un dettaglio non di poco conto per chi soffre di celiachia, o per chi è sensibile a questa sostanza. L’alternativa sarebbe quella di utilizzare tipi di pasta fatti con farine alternative, che trasmettono sentori variegati ma non sempre in linea con gli ingredienti usati per questa minestra di riso.

Tanti aromi per la minestra di riso alle erbe aromatiche

Giunti a questo punto vale la pena parlare degli ingredienti che più caratterizzano questa minestra, ossia le erbe aromatiche. Si utilizzano ben tre tipi di erbe aromatiche: il prezzemolo, il rosmarino e la maggioranza.

Il prezzemolo aggiunge un tocco leggermente amarognolo capace di valorizzare il riso senza coprirne il sapore. Il rosmarino aggiunge aromi più forti che si adattano al meglio con gli elementi cerealicoli e con quelli a base di carne. Per quanto concerne la maggiorana, invece, forme e colori sono simili a quelli del prezzemolo, ma il sapore è molto più simile all’origano, sebbene sia più amarognola e più delicata.

Tutte e tre queste erbe aromatiche spiccano per l’abbondanza di vitamine e di sali minerali. Contengono anche tanti antiossidanti, che aiutano a prevenire alcune forme tumorali, rallentano l’invecchiamento cellulare e contrastano i radicali liberi.

FAQ sulla minestra di riso alle erbe aromatiche

Quanti grammi di riso ci vogliono a persona?

Dipende dal primo piatto, in media per un’insalata vanno benne 50-60 grammi a persone, mentre per il risotto vanno bene 70 grammi. Per le minestra, invece, sono ideali 40 grammi.

Qual è la differenza tra zuppa e minestra?

Gli ingredienti sono spesso simili, tuttavia la zuppa non contiene pasta o riso. La minestra, invece, contiene almeno un alimento a base cerealicola.

Qual è la differenza tra erbe aromatiche e spezie?

A prescindere dalle differenze in termini botanici, erbe aromatiche e spezie vantano applicazioni leggermente diverse. Le erbe aromatiche vengono inserite, in genere, a piatto pronto. Le spezie, invece, possono essere utilizzate in fase di cottura.

Ricette minestre ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Spaghetti con asparagi e totani

Spaghetti con asparagi e totani, un primo tra...

Cosa sapere sugli asparagi viola I protagonisti di questa ricetta, nonché gli ingredienti che la valorizzano maggiormente, sono gli asparagi viola. Rispetto agli asparagi classici non si...

Gazpacho di pesche (

Gazpacho di pesche, una ricetta dolce e aromatica

Quale pesche utilizzare per questo gazpacho? Per questo particolare gazpacho di pesche vi consiglio di utilizzare le pesche gialle. Sono le pesche più dolci, e quindi in grado di spiccare in mezzo...

Curry di makhane

Curry di makhane, dall’India un piatto speziato e...

Cosa sono i makhane? Giunti a questo vale la pena svelare cosa siano i makhane, i protagonisti di questo suggestivo curry. I makhane non sono altro che le noci del loto, che si caratterizzano per il...