Polpette di gamberetti, una ricetta insolita e gustosa.

  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    50 Minuti
Polpette di gamberetti

Quando pronunciamo la parola polpette”, tutti danno per scontato che stiamo parlando di “polpette di carne” .

Quando pronunciamo la parola polpette, tutti danno per scontato che stiamo parlando di “polpette di carne” .

Questa volta non è cosi, oggi  le ho preparate in maniera insolita con i gamberetti e quando faccio questa pietanza ne preparo in abbondanza, poi ne congelo un pò in modo da averle sempre pronte per emergenza quando ho poco tempo, l’importante è infarinarle bene per non farle attaccare

Non è raro, tra le fila dei supermercati, nelle sale di attesa di medici e dentisti sentir discorrere sempre più persone in merito alla propria salute. In effetti, più che discorrere, trattasi di un  vero e proprio lamento che, se prima era di carattere occasionale, ora è molto più frequente e capillare.

E’ triste dirlo, ma, a ben vedere, ai giorni d’oggi anche i più giovani non si sentono in forma.Oggi più che mai, si avverte un sensibile incremento del malessere psicofisico. E se fosse tutto ciò, almeno in parte, dovuto alla nostra alimentazione?

Frutta e verdura, specie se consumati occasionalmente, non rappresentano di per sé un valido e miracoloso strumento per il nostro benessere: essi infatti, con il tempo, hanno perduto i loro nutrienti per via dei diversi trattamenti ai quali sono, purtroppo, sottoposti.

Seguire una corretta alimentazione non è semplice e, per quanto ci si sforzi, i risultati in capo al nostro organismo tardano a riscontrarsi.

Ecco allora in soccorso alcune regole d’oro per vivere meglio e, se possibile, anche più a lungo.

  1. Ridurre il consumo di cibi grassi e zuccheri semplici. Queste tipologie di cibi producono una risposta da parte del nostro sistema immunitario che va dalle 6 alle 8 ore dopo il pasto. Sembra assurdo, ma è proprio così: queste tipologie di cibi, anziché renderci più forti sono in grado di aumentare i nostri livelli stress, per sopperire al manifestarsi dei quali giovamento è garantito da tisane ed infusi a base di erbe o spezie.
  2. Bere acqua e limone appena svegli. Si, sa, la prima cosa che vorremmo consumare al mattino è un bel cornetto accompagnato da uno spumoso cappuccino. Non c’è niente di male in fondo, ma prima di farlo è assolutamente consigliabile bere un bel bicchiere di acqua tiepida e limone: non esiste metodo migliore per depurare e disinfettare il nostro organismo dalle tossine.
  3. Consumare alimenti utili a disintossicare il fegato. Il ruolo del fegato non è affatto da trascurare, in quanto esso è deputato alla rimozione dal nostro organismo di scorie e sostanze azotate prodotte da farmaci ed alcool. Oltre ai sani classici 2 litri di acqua al giorno, assolutamente da favorire è il consumo di carciofi, barbabietole, mirtilli, te verde, aglio  e lievito di birra.
  4. Si ai grassi “buoni”. Sin da piccoli ci hanno sempre abituati a diffidare dai cattivi, bene, ottima regola che vale anche nel campo della nutrizione con i cibi. Esistono infatti grassi buoni, da prediligere, e grassi cattivi, da evitare assolutamente se vogliamo scendere a patti con la nostra salute.
  5. Si a frutta secca, semi, olio extravergine di oliva e salmone, miniere di grassi insaturi che lavorano a vantaggio dei nostri livelli di colesterolo nel sangue.

Il nostro organismo è come una macchina, come tale ne va favorito il perfetto funzionamento.

Impariamo a selezionare con cura il giusto carburante e, unitamente ad un po’ di attività fisica, potremmo finalmente conseguire reali ed apprezzabili risultati.

Ed ecco la ricetta delle Polpette di gamberetti

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr gamberetti sgusciati
  • 1 bicchiere latte di riso o quinoa
  • 30 gr burro chiarificato
  • 2 tuorli uovo
  • 1 bicchiere vino bianco secco
  • 1 scalogno
  • 3 panini mollica
  • prezzemolo
  • farina di riso
  • olio extra vergine d'oliva
  • sale
  • pepe

Procedimento

  1. Mettete a bagno la mollica dei panini nel latte. In un tegame scaldate un cucchiaio d'olio con il burro, fatevi appassire lo scalogno tritatissimo, unite i gamberetti, mescolate, fateli colorire per un minuto, spruzzateli con il vino e lasciatelo evaporare, regolate sale e pepe. Lasciate raffreddare un attimo a fine cottura e poi tritateli.

    In una ciotola amalgamate il trito di gamberetti con la mollica di pane strizzata, i due tuorli, un cucchiaio di prezzemolo tritato, regolate il sale.

    Suddividete il composto in dodici porzioni, dategli la forma di polpettine schiacciate e passatele nella farina.

    In un tegame scaldate alcuni cucchiai d'olio, doratevi le polpettine 2 minuti per lato, ritiratele, asciugatele su carta assorbente da cucina. Disponetele sul piatto da portata, servite a tavola.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *