Taccole con i gamberi per un piatto delicato

taccole con i gamberi
Commenti: 0 - Stampa

Se siete alle prime armi ecco la ricetta giusta: taccole con gamberi

Avete mai provato le taccole con i gamberi?  Abbinare i crostacei alle verdure è un classico della cucina di mare, ma questa è una versione davvero inedita.

La dolcezza dei gamberi si sposa perfettamente con il sapore delicato delle taccole. Questo connubio, è esaltato dalla naturale asprezza dei pomodorini e dal retrogusto piccante dell’aglio.

Se ancora non vi ho convinti del tutto, sappiate che ci sono anche i filetti d’acciuga, per una sferzata al palato più decisa.

L’ideale per chi ha poco tempo e non vuole rinunciare al gusto, ma anche per chi è ancora un principiante in cucina.

Rimarrete stupiti dall’esplosione di sapore delle mie taccole con gamberi: è una ricetta davvero semplice, per un primo sano o un piatto unico nutriente e sostanzioso.

Protagonista un ortaggio poco comune ma davvero interessante

Protagonista di questo piatto di taccole con gamberi, è un ortaggio particolare che non tutti utilizzano spesso in cucina.

Le taccole, sono propriamente il frutto, lungo una decina di cm., di alcune piante erbacee originarie dei Paesi del Mediterraneo. Assomigliano ai piselli ma, a differenza di questi legumi, possiamo mangiarne sia i semi che il baccello.

Se non le conoscete, le taccole si presentano con una forma larga, leggermente appiattita ed hanno un sapore delicato e leggermente dolce. Dal punto di vista nutrizionale, invece, sono ricche di sostanze nutritive interessanti.

In primis, contengono buone quantità di proteine vegetali ed amidi. In secondo luogo, sono una fonte di vitamine A, B, C ed E, oltre che di acido folico (importantissimo per le donne in dolce attesa) e sali minerali come fosforo, potassio e ferro.

La grande quantità di fibre le rende utili per regolarizzare le funzioni intestinali, inoltre, hanno un apporto calorico moderato, in 100 gr. di taccole, vi sono solo 20 kcal, per questo sono un ottimo alleato di chi segue una dieta ipocalorica.

taccole gamberi ver

Gustosi, delicati e ricchi di sostanze nutritive, ecco a voi: i gamberi

Le vacanze estive sono appena terminate, ma la mia voglia di mare ancora no.

Quindi, per togliermi questo sfizio, per questo ho scelto di preparare un piatto come le taccole con gamberi!

I gamberi, non solo sono buonissimi, sono anche crostacei ricchi di sostanze nutritive benefiche per il nostro corpo.

Nonostante contengano colesterolo, l’alta percentuale di Omega-3 ne contrasta l’azione, quindi possiamo mangiare questi deliziosi prodotti del mare senza sentirci in colpa.

Sono caratterizzati dalla presenza di sali minerali come il selenio, che aiuta a rallentare l’invecchiamento delle cellule cerebrali, il fosforo, che facilita l’eliminazione delle tossine e stimola la memoria, e lo iodio, importante per la tiroide.

Infine, hanno un apporto calorico moderato, dato che contengono pochissimi grassi. Sono, o non sono ottimi, da mangiare in questo secondo piatto di taccole con gamberi?

Ingredienti per 4 persone

  • 750 gr. di taccole
  • 500 gr. di gamberi ben puliti
  • 8 filetti d’acciuga sott’olio ben scolati
  • 8 pomodorini
  • 1 spicchio d’aglio piccolo
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

La mia ricetta delle taccole con gamberi è davvero semplice, vediamo insieme come realizzarla.

Per prima cosa, pulite le taccole eliminando le estremità e gli eventuali filamenti. Dopodiché mettetele a lessare in acqua salata per 5 minuti circa. Quando saranno pronte, scolatele, tagliatele a tocchetti e mettetele da parte.

Nel frattempo, fate scaldare l’olio ed uno spicchio d’aglio in un tegame, aggiungete i gamberi e fateli rosolare per 3 minuti circa.

Una volta che avranno raggiunto un colorito roseo, riponeteli in un piatto e togliete l’aglio dal tegame.

Nella padella in cui avete cotto i gamberi, versate sia i pomodorini tagliati a spicchi, sia le taccole. Dopo aver regolato di sale e pepe, aggiungete 2-3 cucchiai d’acqua.

Lasciate cuocere il tutto a fiamma bassa, finché le taccole non saranno diventate tenere.

A questo punto, unite i gamberi, le acciughe spezzettate e servite in tavola, spolverizzando ogni porzione con del pepe nero appena macinato.

Buon appetito!

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cetrioli allo Skyr

Cetrioli allo Skyr, un’insalatona gustosa

Cetrioli allo Skyr, colore e gusto per un’insalata corposa I cetrioli allo Skyr sono un'insalata molto corposa, che si caratterizza per un sapore composito e per la presenza di molti alimenti...

Insalata di fiori ed erbe con Skyr

Insalata di fiori ed erbe con Skyr, un...

Insalata di fiori, un’idea davvero particolare L’insalata di fiori ed erbe con Skyr è un’idea particolare e solo a primo acchito bizzarra, per un contorno fuori dal comune che premia gusto e...

Insalata di spinaci

Insalata di spinaci, un contorno completo

Insalata di spinaci, una particolare selezione di ingredienti Oggi vi presento una particolare variante dell’insalata agli spinaci, una ricetta che si completa con un'emulsione squisita e...

Bowl con avocado e fiocchi di latte

Poke Bowl con avocado e fiocchi di latte,...

Poke Bowl con avocado e fiocchi di latte, una lista creativa di ingredienti La poke bowl con avocado, edamame e fiocchi di latte è un'insalata molto corposa, che spicca per l’abbondanza di colori...

Insalata estiva con uova sode

Insalata estiva con uova sode, un contorno iper-proteico

Insalata estiva con uova sode, un contorno tra il dolce e il salato L’insalata estiva con uova sode è un contorno che spicca in primis per l’impatto visivo. La lista degli ingredienti,...

Insalata di mele e sedano

Insalata di mele e sedano, una meraviglia agrodolce

Insalata di mele e sedano, l’abbinamento che non ti aspetti L’insalata di mele e sedano si inserisce sul solco delle insalate “agrodolci”, che si caratterizzano per degli abbinamenti...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


18-05-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti