bg header
logo_print

Charlotte al cioccolato, una variante per le festività natalizie

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Charlotte al cioccolato
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana, Natale
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Charlotte al cioccolato, un’idea per un Natale più dolce

Che ne dite di una bella charlotte al cioccolato per festeggiare il Natale? Panettone e pandoro la fanno da padroni, ma di tanto in tanto è meglio variare, soprattutto se si ha a disposizione una ricetta semplice, che rende molto in termini di sapore, estetica e leggerezza. Tra l’altro, questa charlotte rivisita la ricetta base originale, rendendola ancora più gustosa. Al centro, al posto della crema bavarese, troviamo un leggerissimo pan di Spagna realizzato con la farina di riso. Il tutto è poi farcito con una delicata mousse alla panna e al cioccolato. In questa torta ritroviamo la corona di savoiardi, preparati con la farina di riso. Ho utilizzato tutte basi della pasticceria italiana e l’ho preparata come torta di compleanno per un’amichetta di Erika. Mi aveva chiesto di fare la zuppa inglese ma poi ha cambiato idea!

Per quanto riguarda la decorazione potete sbizzarrirvi. Io opto sempre per delle gocce di cioccolato, che offrono la massima resa al minimo sforzo, ma vanno bene anche dei dischetti. Prima di far riposare la torta in frigo per favorire la stabilizzazione, ricordatevi di avvolgerla in un nastro per torte. Ciò farà sì che la torta non si smonti e mantenga una forma regolare.

Ricetta charlotte al cioccolato

Preparazione charlotte al cioccolato

Per la charlotte al cioccolato dovrete preparare i savoiardi e il pan di Spagna secondo le ricette che ho linkato. Dopodiché, passate alla mousse. Montate i tuorli d’uovo e lo zucchero in una ciotola e sbatteteli a mano con una frusta. Intanto versate il latte e la panna in un pentolino e accendete a fiamma bassa in modo da portarli a bollore. Versate metà della soluzione (latte e panna) sulla montata di tuorli e sbattete. Infine, versate questo nuovo composto in quello di panna e latte rimasto nel pentolino. Scaldate il tutto e mescolate fino a quando la temperatura non avrà raggiunto 82-85 gradi. Per verificare che la crema sia pronta fate la prova del cucchiaio. Con un cucchiaio prendete un po’ di crema e passateci il dito, se la crema non cola lungo la linea tracciata con il dito, allora ha raggiunto la densità ideale.

Ora versate la crema sul cioccolato fondente fatto a pezzettini e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo. Poi passate un frullatore ad immersione in modo da eliminare eventuali grumi di cioccolato fuso. In questa fase fate attenzione a mantenere la lama del frullino sotto la superficie della crema per non creare bolle d’aria. Quando la temperatura del composto è tra i 35 e i 40 gradi allora la mousse sarà quasi pronta. A questo punto integrate poco alla volta la panna semi montata e versate la mousse in una sac à poche con bocchetta liscia.

Adesso non rimane che assemblare la charlotte. Tagliate il pan di Spagna per lungo per ottenere due dischi. Contornate uno stampo per torte con i savoiardi e adagiate il primo disco. Distribuite su di esso abbondante mousse, poi applicate il secondo disco e distribuite altra mousse. Infine, livellate per bene e avvolgete la torta con un nastro per avere una migliore stabilità. Fate addensare la torta charlotte in frigo per almeno sei ore. Infine, decorate la vostra charlotte con dei dischetti di cioccolato e servite.

Ingredienti:

Per la mousse al cioccolato:

  • 425 gr. di panna semi montata a neve non zuccherata consentita,
  • 55 gr. di panna consentita,
  • 55 gr. di latte intero consentito,
  • 70 gr. di zucchero semolato,
  • 50 gr. di tuorli d’uovo,
  • 250 gr. di cioccolato fondente.

Savoiardi e pan di Spagna gluten free per una charlotte speciale

Tra le particolarità di questa charlotte al cioccolato spiccano i savoiardi e il pan di Spagna. Sono entrambi realizzati con la farina di riso, una scelta che punta a rendere “inclusivo” il dolce, e fare in modo che anche i celiaci possano mangiarlo. Infatti, la farina di riso è completamente senza glutine. Questo, ovviamente, non è il suo unico pregio, infatti questo tipo di farina propone un sapore delicato, che valorizza la farcitura. Inoltre, la farina di riso vanta proprietà nutrizionali migliori rispetto alle farine tradizionali.

Per esempio è ricca di vitamine, sali minerali e amido, quest’ultimo è un composto molto utile quando si parla di impasti. La quantità di grassi è inferiore alla media e ciò impatta favorevolmente anche sull’apporto calorico. L’unico difetto della farina di riso è la quasi totale assenza di proteine, che possono essere compensate con altri piatti.

Charlotte al cioccolato

Come preparare la mousse al cioccolato?

Preparare la mousse di questa charlotte al cioccolato non è difficile, ma richiede solo un po’ di tempo. Il consiglio è di attenervi alle indicazioni e di lasciare poco spazio all’improvvisazione, visto che l’errore è dietro l’angolo. A tal proposito fate attenzione alla temperatura, in quanto alcuni ingredienti vanno uniti solo quando hanno raggiunto un valore ben preciso. Proprio per questo vi consiglio di munirvi di un termometro da cucina. Ad ogni modo, la mousse è realizzata con tuorli d’uovo lievemente montati e uniti a più riprese con una soluzione di latte e panna. Dopo una fase di cottura non molta lunga, va integrato il cioccolato, e frullato il tutto per sciogliere i grumi. Per ultimo si aggiunge una generosa dose di panna semi montata e non zuccherata. Ovviamente, se soffrite di intolleranza al lattosio optate per prodotti delattosati, che sono facilmente reperibili.

Per quanto concerne il cioccolato, andrebbe utilizzato solo il fondente. Inoltre, se volete una mousse dal sapore equilibrato, vi consiglio di optare per il cioccolato fondente al 70%. Se, invece, desiderate una mousse dal sapore molto intenso, utilizzate fondenti di gradazione superiore. Non esagerate però con le dosi di cioccolato, altrimenti farete molta fatica a rendere la crema liscia. Non è solo una questione di texture, in quanto, se manca uniformità, la panna semi montata non si incorpora come dovrebbe.

Ricette di charlotte ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata
Contenuto in collaborazione con Brandani Gift Group

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Crostini di foie gras

Crostini di foie gras, l’antipasto elegante per Capodanno

Perché è meglio usare la baguette? Quale pane utilizzare per i crostini di foie gras? Stiamo parlando di una specialità francese, dunque la baguette è d’obbligo, tra l’altro la baguette si...

Punch natalizio al cocco

Punch natalizio al cocco, la bevanda per le...

Cosa sapere sul latte di cocco Buona parte del sapore di questo punch alcolico natalizio è dato proprio dal latte di cocco. Le sue note morbide e dolci emergono in modo preponderante, ma sono...

Nocchiata

Nocchiata, il dolce natalizio della cucina romana

Quale frutta secca usare per la nocchiata? La ricetta della nocchiata, benché molto antica, è declinata in diverse varianti. L’elemento di differenziazione più importante è proprio la frutta...