bg header
logo_print

Patate novelle con fiori di cappero, un contorno ricco

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Polpette di agnello in salsa di yogurt
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Patate novelle con fiori di cappero, sapori intensi per un contorno perfetto

Oggi vi presento un contorno particolare, le patate novelle con fiori di cappero. Si differenzia dagli altri contorni per l’abbondanza degli ingredienti, per l’impiego equilibrato delle spezie e per un procedimento diverso dal solito.

In questa ricetta l’aglio viene arrostito al forno con abbondante olio. Questo, una volta ben aromatizzato, fungerà da base per la cottura degli altri ingredienti: le patate (che devono essere lessate), i fiori di capperi e aromi vari.

Il risultato è un contorno molto ricco ma piuttosto appetibile, adatto anche a chi ama i sapori più delicati. All’occorrenza, se porzionato a dovere, può essere considerato anche come pasto a sé stante, d’altronde le patate sono tra gli ortaggi più energetici in quanto ricchi di carboidrati. E’ comunque un contorno perfetto in abbinamento alle carni grigliate. E’ ovviamente una ricetta a prova di celiachia e intolleranza al lattosio, infatti non contiene cereali e latticini.

Ricetta patate novelle con fiori di cappero

Preparazione patate novelle con fiori di cappero

Per preparare le patate novelle con fiori di capperi seguite questi passaggi.

  • Riscaldate il forno a 190 gradi (modalità ventilata).
  • In una teglia trasferite l’aglio diviso in spicchi e pelato. Poi conditelo con olio, alloro, 5 grammi di timo e 5 grammi di rosmarino.
  • Infine, cuocetelo al forno per 15-20 minuti. Per evitare che si bruci, inumiditelo con l’olio almeno due volte durante la cottura.
  • Poi lasciate raffreddare il tutto e trasferite l’olio in una padella, mettendo l’aglio in una ciotola a parte.
  • Trasferite le patate in una grande pentola insieme ai rametti di menta, e al timo e rosmarino rimasto. Poi integrate un cucchiaio di sale e aggiungete abbondante acqua.
  • Accendete la fiamma e cuocete per 15 minuti dall’inizio del bollore.
  • Una volta cotte, prelevate le patate (senza le spezie) e tagliatele in due.
  • Ora riscaldate la padella con l’olio aromatizzato all’aglio, versate le patate e cuocetele per 8-9 minuti, mescolando di frequente. Dovrebbero diventare molto morbide (non sfaldate) e ben dorate.
  • Poi unite i capperi, l’aglio arrostito e il burro.
  • Lasciate andare per un altro minuto, poi unite la scorza di limone, il succo di limone, il prezzemolo e le foglie di menta spezzettate. Integrate anche un cucchiaino e mezzo di sale e il pepe rosa.
  • Infine, mescolate con cura, cuocete per un minuto e servite.

Ingredienti patate novelle con fiori di cappero

  • 1 testa d’aglio75 ml. di olio extravergine d’oliva
  • 1 foglia di alloro
  • 10 gr. di rametti di timo
  • 10 gr. di rametti di rosmarino
  • 1 kg. di patate novelle
  • 20 gr. di menta spezzettate finemente
  • 60 gr. di cucunci o fiori di cappero
  • 25 gr. di burro chiarificato
  • scorza grattugiata di un limone
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 2 cucchiaini di pepe rosa in grani
  • q. b. di sale marino grosso.

Le peculiarità delle patate novelle

Le protagoniste di queste patate novelle con fiori di cappero sono proprio le patate. Come suggerisce il nome, sono patate raccolte precocemente, più o meno all’inizio dell’estate. Si differenziano per le dimensioni minute e per la buccia sottile, che è molto facile da rimuovere. Inoltre hanno una consistenza morbida, sebbene facciano parte della categoria delle patate a pasta gialla. Il loro sapore è delicato, leggermente dolce e molto versatile.

Per quanto concerne le proprietà nutrizionali, si pongono allo stesso livello delle patate mature. Apportano 90 kcal per 100 grammi, inoltre sono ricche di carboidrati, vitamine e sali minerali (contengono però meno amido).

In occasione di questa ricetta le patate novelle vengono lessate insieme alla menta, l’alloro e il rosmarino. Infine, vengono passate in padella nell’olio extravergine aromatizzato all’aglio insieme agli altri ingredienti. La buccia delle patate novelle va conservata, in quanto è sottile e commestibile.

Cosa sono i fiori di cappero?

Un altro protagonista di queste patate novelle sono i fiori di cappero. I fiori di cappero non vanno confusi con il cappero vero e proprio, che è l’infiorescenza dell’omonima pianta. Le differenze si fanno sentire anche in termini di gusto. Il fiore di cappero è molto meno salato ma abbastanza aromatico. Inoltre, trasmette lievi sentori aciduli in grado di impreziosire una vasta gamma di alimenti, tra cui le patate novelle.

Il fior di cappero vanta delle buone proprietà nutrizionali. Apporta meno vitamine e proteine rispetto al cappero ma in compenso esercita una buona funzione diuretica e depurativa. Non mancano poi gli antiossidanti, sostanze che aiutano a prevenire il cancro regolando la riproduzione cellulare.

In occasione di questa ricetta il fior di cappero viene passato in padella insieme alle patate, all’aglio e gli altri ingredienti. Inoltre, grazie al grasso di cottura, si ottiene un delizioso olio aromatizzato all’aglio che assume un sapore più deciso, senza però perdere la propria specificità.

Polpette di agnello in salsa di yogurt

Come aromatizzare questo contorno di patate novelle con fiori di cappero

Tra i punti di forza delle patate novelle con fiori di cappero spicca l’impiego abbondante ma bilanciato degli aromi e delle spezie. Alcuni vengono utilizzati per cuocere le patate in acqua bollente, altre per rifinire il contorno in padella.

Emergono in particolare i sentori della menta, del rosmarino e dell’alloro. La menta aggiunge un tocco fresco e lievemente aromatico, in grado di smorzare i sapori più forti. Il rosmarino, invece, aggiunge un tocco leggermente amaro che si sposa bene con la delicatezza delle patate. L’alloro, infine, garantisce un minimo di dolcezza.

Queste tre spezie hanno delle ottime proprietà nutrizionali, a tal punto da giocare un ruolo importante nella medicina naturale. In varia misura, infatti, esercitano funzioni antinfiammatorie, antibatteriche e rilassanti, come nel caso dell’alloro.

Tra gli aromi spicca anche la scorza di limone, che per l’occasione viene grattugiata finemente. Mi raccomando, utilizzate solo limoni biologici in quanto le sostanze chimiche si annidano proprio sulla buccia. La scorza aggiunge un tocco amaro, apportando il sapore acre e fresco del succo di limone.

Ricette di contorni ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di pane zichi

Insalata di pane zichi, una tipica ricetta sarda...

Cosa sapere sullo zichi Il protagonista di questa insalata è ovviamente il pane zichi, anche noto come “su zichi” (dove per “su” si intende l’articolo “il/lo”). Lo zichi è un...

Carciofi alla giudia

Carciofi alla giudia, un piatto della tradizione romana

Origini e curiosità dei carciofi alla giudia I carciofi alla giudia sono uno dei piatti più famosi e prelibati della cucina romana. La loro origine risale al XVI secolo, quando la comunità...

Insalata di quinoa natalizia

Insalata di quinoa natalizia, un’idea esotica per il...

Melograno e quinoa, un abbinamento che non ti aspetti Lo avrete già capito, i protagonisti di questa ricetta sono il melograno e la quinoa. Due ingredienti che raramente si trovano insieme, eppure...