bg header
logo_print

Fingers alla confettura di ananas, una ricetta dolce

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

fingers alla confettura di ananas
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (2 Recensioni)

Fingers alla confettura di ananas e papaya, ottimi a merenda e a colazione

I fingers alla confettura di ananas e papaya sono un magnifico esempio di finger food salutare. Sono ottimi sia a merenda che a colazione in quanto non spiccano solo per il sapore dolce e acidulo, ma anche per la loro corposità. Inoltre sono nutrienti e saziano facilmente. Di base possono essere considerati come triangoli di sfoglia ripieni di pere caramellate con la confettura di ananas e papaya. La farcitura propone una soluzione interessante, diversa dai pezzi di pasticceria che si consumano di solito.

Per quanto concerne la sfoglia va fatta una precisione. Sarete certamente tentati di prepararla in casa, ma in questo caso vi consiglio di cedere alla comodità e acquistare un prodotto pronto. La pasta sfoglia è molto difficile da realizzare e anche abbastanza laboriosa. La cottura avviene al forno per un periodo limitato ad alta temperatura.

Ricetta fingers alla confettura di ananas e papaya

Preparazione fingers alla confettura di ananas e papaya

Per la preparazione dei fingers alla confettura di ananas iniziate sbucciando le pere, poi tagliatele in quattro, rimuovete il torsolo e inumiditele con il succo di limone affinché non diventino scure.

Riducete a fette sottili gli spicchi di pera così trattati e passateli in padella con altro succo di limone e con la confettura per 5-6 minuti (le pere devono diventare morbide).

Dalla sfoglia ritagliate dei rettangoli di 22 cm per lato. Dividete ogni rettangolo in 4 quadratini da 11 cm per lato, infine tagliateli diagonalmente per ottenere in tutto 16 triangolini. Applicate infine delle incisioni superficiali sui lati corti dei triangoli.

Adagiate un po’ di ripieno alle pere su ciascun triangolo, poi ripiegate per sigillare. Bagnate i fagottini con un po’ di acqua, poi trasferiteli su una leccarda coperta con carta da forno. Infine date una pennellata con il tuorlo sbattuto e cuocete al forno già caldo per 12 minuti a 200 gradi.

Ingredienti:

2 rotoli di pasta sfoglia consentita,
2 pere,
2 limoni,
6 cucchiai di confettura di ananas e papaya,
1 tuorlo di uovo.

Quali pere utilizzare per i fingers alla confettura di ananas?

I protagonisti di questi fingers alla confettura di ananas e papaya sono le pere. Il ripieno è quasi interamente affidato alle pere, quindi occorre scegliere con cura la giusta varietà. L’ideale sarebbe una pera soda, che resista alla cottura e allo stesso tempo sia in grado di assorbire sapori e succhi. A rispondere a pieno a queste proprietà è la pera Kaiser. Questo tipo di pera si presenta con una forma allungata e con dimensioni importanti. Al tatto è dura, ma si ammorbidisce presto se viene passata in padella. Inoltre il sapore è dolce e mediamente aromatico.

La pera Kaiser, come tutte le varietà di pere, vanta ottime proprietà nutrizionali. E’ ricca di vitamine e sali minerali, tra cui la vitamina C, la vitamina A, il potassio e il magnesio. Anche se è molto dolce, la pera non contribuisce ad alzare i livelli di zucchero del sangue, un’ottima notizia soprattutto per i diabetici. L’apporto calorico varia in base alla tipologia, ma è mediamente pari a 50 kcal per 100 grammi.

Il ruolo del tuorlo nei fingers alla confettura di ananas

La lista degli ingredienti dei fingers alla confettura di ananas e papaya contiene anche il tuorlo. A cosa serve? Il tuorlo viene sbattuto e spennellato sulla sfoglia a fingers ormai preparati e poco prima dell’ampio passaggio al forno. Il tuorlo fornisce un’adeguata copertura alla sfoglia, in modo tale da favorire una cottura omogenea e capace di conservare stabilità e una texture liscia. Inoltre rende il tutto più brillante, quasi dorato e molto bello da vedere.

Molti potrebbero storcere il naso alla presenza del tuorlo d’uovo, infatti viene considerato un alimento grasso e calorico. In effetti il tuorlo abbonda in calorie, grassi e colesterolo, ma le quantità utilizzate sono così ridotte da non rappresentare un problema. In ogni caso il tuorlo apporta degli ottimi nutrienti. E’ infatti ricco di proteine (molto più dell’albume), inoltre è ricco di vitamina D, una sostanza utile per le difese dell’organismo. Il tuorlo contiene inoltre molti sali minerali come magnesio e potassio.

fingers alla confettura di ananas

Il limone, un ingrediente essenziale

Anche il limone gioca un ruolo di primo piano nella ricetta dei fingers alla confettura di ananas e papaya. Nello specifico interviene in due momenti distinti. Il primo quando le pere vengono sbucciate e tagliate. In questo frangente il limone viene trasformato in succo e utilizzato per arricchire l’acqua in cui riposeranno le pere, un accorgimento necessario per impedire l’ossidazione e l’annerimento.

Il limone, anzi il suo succo, viene utilizzato durante la cottura del ripieno. In buona sostanza caramella le pere insieme alla confettura. La presenza del limone aumenta lo spessore nutrizionale della ricetta. Contiene infatti sostanze benefiche, a partire dall’acido citrico, che fa bene al cuore, all’intestino e ad altri organi. Vi consiglio per l’occasione di utilizzare solo limoni biologici, che sono più buoni, più ricchi di sapore e più nutrienti.

Come preparare la confettura?

L’altra protagonista dei fingers è la confettura di ananas e papaya. Il suo ruolo è di insaporire le pere e allo stesso tempo caramellarle, tanto più che si utilizzano dosi ridotte, pari a sei cucchiaini per tutti e sedici i “fingers”. In giro potrete trovare delle confetture di ananas e papaya già pronte, ma vi consiglio di cimentarvi nella preparazione casalinga per avere un pieno controllo sulla qualità degli ingredienti.

Come preparare la confettura? Basta tagliare la frutta a cubetti e metterla a cuocere con acqua, succo di limone e qualche aroma a propria scelta. La cottura termina quando il composto ha raggiunto la consistenza ottimale. Un buon metodo per verificare la cottura consiste nel versare un cucchiaino di confettura in un piattino e inclinare quest’ultimo. Se la confettura non cade ma scivola piano, allora è pronta.

Ricette di finger food ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Rotolini di piadina con nutella e banana

Rotolini di piadina con nutella e banana, ottimi...

Le numerose varianti dei rotolini di piadina ripieni La nutella è tra gli ingredienti protagonisti di questi rotolini di piadina. E’ una soluzione facile per ottenere un ripieno gustoso e...

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...