bg header
logo_print

Purè di carote e lenticchie, un piatto colorato e leggero

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Pure di carote e lenticchie
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4.6/5 (7 Recensioni)

Purè di carote e lenticchie, un primo vellutato dal sapore delicato

Il purè di carote e lenticchie è una vellutata dalla texture morbida, dall’aspetto gradevole e dal sapore intenso. E’ una ricetta un po’ dolce e un po’ aromatica, adatta a chi vuole concedersi un primo saporito e allo stesso tempo salutare. La ricetta è molto semplice, anche perché si tratta di cuocere le carote e le lenticchie, poi vanno frullate e condite con aromi, spezie e con la salsa tahina. Nonostante l’abbondanza di ingredienti, a spiccare è il sapore delle carote. Per l’occasione vi consiglio di utilizzare quelle classiche arancioni, in quanto il loro sapore dolce e corposo interagisce bene con quello delle lenticchie. Le carote sono tra gli ortaggi più salutari in assoluto. A fronte di un apporto calorico moderato, pari a 40 kcal per 100 grammi, spiccano per l’abbondanza di vitamina C e di vitamina A.

La vitamina C giova al sistema immunitario, mentre la vitamina A alla vista. E’ presente anche il betacarotene, che agevola l’assorbimento della vitamina A ed esercita una funzione antiossidante, oltre a rallentare l’invecchiamento e prevenire il cancro. Per inciso, il betacarotene è responsabile del colore arancione dell’ortaggio e impatta positivamente sulla salute della pelle. Le carote sono diuretiche e detossinanti, inoltre aiutano anche a digerire grazie a una straordinaria abbondanza di fibre. Le carote contribuiscono ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo, responsabile di patologie cardiache acute e spesso fatali.

Ricetta purè di carote

Preparazione purè di carote

Per la preparazione del purè di carote e lenticchie iniziate sbucciando le carote, poi cuocetele a vapore. Terminata la cottura fatele intiepidire e riducetele a tocchetti.

Intanto trasferite le lenticchie in una grande pentola e versate abbondante acqua fredda. Infine accendete il fuoco e fate sobbollire. Proseguite la cottura per 10 minuti, poi scolate le lenticchie e lasciatele intiepidire.

Versate le carote e le lenticchie nel frullatore, unite uno spicchio di aglio tritato, la salsa tahina, il succo di limone, l’olio, un po’ di sale e di pepe. Frullate tutto insieme fino ad ottenere una crema uniforme e morbida.

Infine condite con il sale e trasferite il purè ottenuto nelle ciotoline di servizio, condendo con semi di sesamo, menta, un po’ di olio.

Ingredienti purè di carote

  • 3 carote
  • 200 gr. di lenticchie rosse
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di salsa tahina
  • succo di mezzo limone
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo
  • qualche fogliolina di menta fresca
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale e di pepe.

Le proprietà delle lenticchie rosse

Le altre protagoniste di questo purè di carote sono le lenticchie rosse, che si differenziano per il colore, per le dimensioni più accentuate e per la forma irregolare. Il sapore, poi, è meno corposo rispetto a quelle “standard”, ma anche più aromatico. Sono particolarmente adatte alla preparazione di vellutate e creme, anche perché tendono a “perdere la forma” durante la cottura e a disfarsi. Le lenticchie rosse sono considerate un superfood in virtù delle ottime proprietà nutrizionali. Contengono più antiossidanti rispetto alla lenticchie comuni, e in particolar modo il già citato betacarotene e le antocianine. Queste ultime sono presenti in tutti gli alimenti tra il rosso e il violaceo, come le melanzane e il radicchio rosso.

Questo tipo di lenticchie sono ricche di proteine e di carboidrati, a tal punto da configurarsi come un alimento completo. Non mancano poi le vitamine, in particolare quelle del gruppo B e la vitamina C. Idem per i sali minerali, potassio e magnesio in primis. L’apporto calorico, infine, si attesta sulle 340 kcal per 100 grammi. Può sembrare un valore eccessivo ma in realtà si utilizzano dosi minime: per quattro porzioni di purè bastano 200 grammi di lenticchie rosse.

Quali aromi usare per questo purè di carote e lenticchie?

Il purè di carote e lenticchie rosse è saporito non solo per questi due ingredienti ma anche per un uso intelligente delle spezie e degli aromi. In particolare si segnala la presenza della menta, dell’aglio e dei semi di sesamo. La menta aggiunge un tocco fresco, che ben si addice con la corposità delle carote e delle lenticchie. L’aglio aggiunge un tocco pungente, infine i semi di sesamo conferiscono un aroma particolare, delicato e intenso allo stesso tempo.

Questi aromi fanno bene alla salute. Il riferimento è soprattutto alla menta e al sesamo. La prima è ricca di antiossidanti e fa bene all’apparato digerente, mentre il sesamo è ricco di acidi grassi omega tre, che aumentano l’apporto calorico e impattano in modo positivo sulla salute del cuore e della circolazione. In virtù delle dosi limitate utilizzate in questa ricetta, le spezie non impattano sull’apporto calorico complessivo.

Come preparare la salsa tahina?

Il purè di carote e lenticchie si presenta con una texture molto morbida e quasi liscia, che appare molto gradevole al palato. Il merito va ovviamente all’ampio passaggio al frullatore, ma un certo contributo lo apporta anche la salsa tahina, che funge da mantecatura. La salsa tahina è una preparazione di origine indiana, che si è diffusa un po’ ovunque come “intingolo” per piatti da finger food. Tuttavia nessuno vieta di utilizzarla come ingrediente di preparazioni più articolate, come in questo caso.

Preparare la salsa tahina è molto semplice, infatti basta tostare i semi di sesamo, farli raffreddare e frullarli aggiungendo l’olio alla bisogna. Anche l’olio dovrebbe essere di sesamo, ma vanno bene anche oli aromatici e dal sapore intenso, come quello di vinaccioli. La salsa tahina, per quanto abbastanza calorica, fa bene alla salute grazie alle ottime proprietà del sesamo.

Ricette di purè ne abbiamo? Certo che si!

4.6/5 (7 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Tortini di broccoli e patate

Tortini di broccoli e patate, un antipasto per...

I celiaci e gli intolleranti al lattosio possono mangiare questi tortini di broccoli e patate? Chi soffre di celiachia non può mangiare questo tortino di broccoli e patate, in quanto l’impasto...

Peperonata senza pomodoro

Peperonata senza pomodoro, un’alternativa più digeribile

Quale cipolla utilizzare? La lista degli ingredienti della peperonata senza pomodoro comprende anche le cipolle. Il dubbio è sempre lo stesso: quale varietà di cipolle utilizzare? La scelta è un...

Ghirlanda salata con gamberi

Ghirlanda salata con gamberi: un contorno unico per...

Un contorno completo e ricco di gusto Questo contorno a forma di ghirlanda colpisce anche per la sua completezza. Troviamo infatti alimenti ittici (come i gamberi), la frutta esotica (come...