bg header
logo_print

Cheesecake alla papaya con caramello, una variante ricca

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Cheesecake alla papaya
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (4 Recensioni)

Cheesecake alla papaya con caramello e arachidi, un dolce gustoso

La cheesecake alla papaya con caramello e arachidi è la cheesecake più bizzarra che possiate mai preparare. E’ infatti dolce, come si addice una torta, ma è anche salata. Per quanto possa sembrare strano, i due sapori si coniugano bene a vicenda, anche perché supportati da una lista di ingredienti ben pensata e azzeccata. Nonostante questa peculiarità, questa cheesecake è apprezzabile da tutti, anche dagli amanti della cucina più tradizionale.

L’unica componente aderente alla ricetta classica è la base, che è realizzata con burro ammorbidito e biscotti secchi. In merito a questi ultimi avete un discreto margine di azione, ma vi consiglio di utilizzare i Digestive, che sono perfetti per questo tipo di preparazione in quanto friabili e abbastanza neutri di sapore. Nel caso in cui soffriate di celiachia non disperate, infatti sono in vendita anche biscotti Digestive senza glutine (spesso realizzati con farine integrali o di grano saraceno).

Ricetta cheesecake alla papaya

Preparazione cheesecake alla papaya

Per preparare la cheesecake alla papaya con caramello e arachidi iniziate dalla base. Lasciate il burro a temperatura ambiente per farlo ammorbidire (saranno necessari circa 30 minuti). Fondete il burro a bagnomaria e unitelo ai biscotti frullati. Mescolate e versate il composto in una tortiera a cerniera, foderata con carta da forno inumidita e ben strizzata. Livellate e compattate la base di biscotti con un cucchiaio e fate riposare in frigo per 30 minuti. Intanto occupatevi della farcitura. Ammollate i fogli di colla di pesce in acqua fredda per 10 minuti, poi scolateli e trasferiteli in una ciotola. Mettete la ciotola nel microonde e fate sciogliere la colla di pesce. In alternativa trasferite i fogli in un pentolino e riscaldate fino a completo scioglimento. Infine, fate intiepidire la colla di pesce che avete sciolto.

Ora pelate la papaya, tagliate la polpa a pezzetti e frullatela. Trasferite in una ciotola il formaggio spalmabile, la papaya frullata, lo zucchero, la panna, il succo di limone e la colla di pesce sciolta. Mescolate con una frusta fino ad ottenere una crema liscia. Versate questa crema sulla base della cheesecake e fate riposare in frigo per almeno due ore. Intanto preparare il caramello salato. Fate sciogliere lo zucchero in una pentola, spegnete il fuoco e unite il burro a pezzetti. Mescolate con cura fino a completo scioglimento. Poi aggiungete un po’ di sale e versate il caramello così ottenuto in una ciotola per farlo intiepidire. Trascorso il tempo di riposo della torta, mescolate un po’ il caramello salato fino a farlo tornare lucido e cremoso, poi versatelo sulla farcitura. Date una bella sventagliata con le arachidi e servite.

Per la base:

  • 200 gr. di biscotti secchi Digestive consentiti,
  • 150 gr. di burro chiarificato

Per la farcitura:

  • 300 gr. di formaggio Exquisa Fresco Cremoso Classico (o Senza Lattosio),
  • 40 gr. di panna fresca consentita,
  • 300 gr. di polpa di papaya,
  • 10 gr. di colla di pesce,
  • 10 gr. di succo di limone,
  • 50 gr. di zucchero a velo.

Per il caramello salato:

  • 50 gr. di zucchero semolato,
  • 50 ml. di panna fresca consentita,
  • 1 pizzico di sale fino,
  • 50 gr. di burro chiarificato.

Per decorare:

  • q. b. di arachidi salate.

Una farcitura davvero particolare

In questa cheesecake alla papaya con caramello e arachidi stupisce soprattutto la farcitura, che contiene molti elementi dolci ed è arricchita anche da una nota acidula. Inoltre la panna scarseggia, sostituita parzialmente dalla polpa di papaya, che deve essere frullata. La polpa frullata di papaya contribuisce alla texture ma anche al colore della farcia, che punta verso l’arancione. Per inciso, la papaya è uno dei frutti più nutrienti, inoltre, a differenza di gran parte della frutta esotica, non apporta molte calorie ed è piuttosto povera di grassi. La papaya vanta anche eccellenti proprietà nutrizionali. Tanto per iniziare la papaya è ricca di vitamina C, che giova al sistema immunitario. Stesso discorso per alcuni sali minerali, come il potassio, e per il suo ottimo apporto di fibre e di acqua, un binomio che la rende un ottimo digestivo e un discreto disintossicante.

Cheesecake alla papaya

La farcitura è composta anche dal formaggio cremoso, che incide sia in termini di sapore che di texture, dunque è bene che sia di ottima qualità. A tal proposito vi consiglio i prodotti Exquisa, magari il formaggio Fresco Cremoso Classico o il Formaggio Fresco Cremoso Senza Lattosio, che è l’ideale per chi soffre di intolleranza a questa sostanza. I prodotti di Exquisa sono realizzati con le migliori materie prime e con procedimenti quanto più vicini ai metodi naturali. Altri ingredienti della farcitura sono la gelatina (colla di pesce), necessaria per garantire stabilità alla crema, e il succo di limone. Quest’ultimo aggiunge un tocco di acidità che valorizza il sapore  della papaya.

Come preparare il caramello salato?

Il pezzo forte di questa cheesecake alla papaya è la copertura realizzata con il caramello. Non si tratta di un caramello qualsiasi, bensì del caramello salato. I due termini sembrano in antitesi, ma in realtà si legano molto bene in termini di gusto e di equilibrio dei sapori. Anzi in un certo senso il sale riequilibra la dolcezza estrema del caramello, e ne fa emergere le sue note più cristalline. Preparare il caramello salato è davvero semplice, basta sciogliere lo zucchero in un pentolino, per poi aggiungere il burro fuso e il sale. Si ottiene così un composto al caramello che al palato si mostra sia dolce che salato.

La guarnizione non si conclude solo con il caramello salato, ma si avvale anche delle arachidi, che vengono spolverate sulla superficie del dolce. La loro presenza è giustificata dalla volontà di arricchire la texture, rendendola allo stesso tempo morbida e croccante. Le arachidi aggiungono anche colore e con il loro giallo dorato spezzano il marrone del caramello. Le arachidi apportano anche interessanti proprietà nutrizionali. E’ vero sono caloriche, ma le calorie provengono tutte da grassi benefici, che giovano al cuore. Inoltre contengono la vitamina E, che funge da antiossidante, e il fosforo, che agisce sulla salute dei denti e sulla memoria.

Ricette di cheesecake ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (4 Recensioni)
Riproduzione riservata
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Muffin alle mele e farina di patate

Muffin alle mele e farina di patate, dei...

I pregi della farina di patate La farina di patate incide parecchio sull’impasto dei muffin alle mele, anche perché se ne utilizza una quantità importante. E’ frutto del processo di...

Viennetta fatta in casa

Viennetta fatta in casa alla panna, una ricetta...

Quale cioccolato fondente utilizzare? Tra gli ingredienti più importanti della mia viennetta fatta in casa spicca il cioccolato fondente. Esso compare in due momenti distinti: durante la...

Cuore di sfoglia ai lamponi

Cuore di sfoglia ai lamponi, una delizia per...

Una farcitura semplice che rende molto Vale la pena parlare della farcitura, che è l’elemento che meglio caratterizza il cuore di sfoglia ai lamponi. La farcitura è realizzata con i lamponi, lo...