bg header
logo_print

New York Cheesecake, una torta per festeggiare il 4 luglio

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

New York Cheesecake
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 20 min
cottura
Cottura: 00 ore 55 min
dosi
Ingredienti per: 6 persone
Stampa
5/5 (2 Recensioni)

New York Cheesecake, una versione creative della celebre torta

La New York Cheesecake è una cheesecake come non l’avete mai vista. Il famoso dolce anglosassone si presta alla creatività e alla preparazione di nuove varianti, che fanno leva sulla farcitura e sulla copertura. Questa ricetta, però, va oltre. In primo luogo perché la torta viene cotta, sebbene necessiti comunque di un passaggio in frigorifero. In secondo luogo perché la farcitura è diversa da solito, in quanto realizzata con lo yogurt (che sostituisce la panna) e con le uova. Infine, la decorazione è pensata per replicare i colori della bandiera americana.

Al netto delle differenze rispetto alla classica cheesecake, la variante “New York” è molto facile da realizzare e alla portata di tutti. La New York Cheesecake è perfetta per celebrare una delle più importanti feste nazionali degli Stati Uniti: il Giorno dell’Indipendenza, che ricorre il 4 luglio. Si tratta di un’occasione per gli americani di rinfocolare il proprio patriottismo, ma anche per trascorrere una giornata in allegria e in compagnia di parenti e amici. Per questo evento si è soliti organizzare delle gigantesche grigliate, ma non manca mai il momento del dolce, sicché anche la New York Cheesecake trova spazio nel menù del Giorno dell’Indipendenza.

Ricetta New York Cheesecake

Preparazione New York Cheesecake

Per preparare la New York Cheesecake iniziate dal coulis. Lavate con cura le fragole e frullatele nel mixer fino ad ottenere una purea dalla texture cremosa. Poi aggiungete il succo di mezzo limone (essenziale per non far annerire il frutto) e frullate ancora fino alla completa amalgama. Filtrate la purea in un colino a maglie strette e incorporate lo zucchero, mescolando fino a quando non avrete ottenuto il coulis. Adesso passate alla base della torta. Frullate i biscotti, incorporate il burro già fuso e mescolate fino ad ottenere un composto granuloso e stabile. Stendetelo in una tortiera foderata con carta da forno e unta di burro. Poi premete con il dorso di un cucchiaio per compattare la base e ponetela in frigo per mezz’ora.

Ora occupatevi della farcitura. In una ciotola versate il formaggio spalmabile, lo zucchero e l’estratto di vaniglia. Mescolate con cura e unite le uova e lo yogurt greco, senza smettere di mescolare. Incorporate la scorza di limone grattugiata, il succo di mezzo limone e mescolate di nuovo. Prelevate la base dal frigo e aggiungete la farcitura. Cuocete al forno per 55 minuti a 170 gradi. Sfornate e lasciate intiepidire. Infine versate la coulis a mo’ di guarnizione e aggiungete i frutti di bosco, replicando un effetto che ricordi la bandiera americana, così come vedete in foto. Ora riponete in frigorifero per altre 4 ore prima di servire.

Ingredienti New York Cheesecake

  • 200 gr. di biscotti digestive consentiti
  • 150 gr. di burro chiarificato
  • 600 gr. formaggio Exquisa Fresco Cremoso senza lattosio
  • 120 gr.di zucchero semolato
  • 3 uova
  • scorza e il succo di mezzo limone
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 150 gr. di yogurt greco consentito
  • 250 gr. di fragole
  • 75 gr. di zucchero a velo
  • succo di 1 limone
  • q. b. di frutti di bosco.

Una farcitura davvero gustosa

Tra i punti di forza della New York Cheesecake spicca proprio la farcitura. Le cheesecake classiche sono realizzate con formaggio spalmabile, panna, zucchero, gelatina e aromi. Questa versione propone alcune modifiche sostanziali. In primo luogo la panna è sostituita dallo yogurt greco, che garantisce un tocco di acidità in più e un sentore più marcato. In secondo luogo la gelatina è assente, anche perché la torta si “regge” da sola, in virtù della cottura in forno. Al suo posto, comunque, troviamo le uova, che conferiscono maggiore stabilità al composto e insaporiscono di più il dolce. Si segnala anche la presenza del succo di limone, della sua scorza e dell’estratto di vaniglia, tutti aromi che incidono in maniera significativa sul risultato finale.

L’ingrediente principale della farcitura rimane però il formaggio spalmabile, anche perché non è uno spalmabile qualsiasi. La variante che vi propongo oggi propone il formaggio Exquisa Fresco Cremoso Classico oppure Senza Lattosio. Come tutti gli spalmabili di Exquisa, è realizzato con le migliori materie prime, seguendo procedimenti in grado di valorizzare la genuinità del prodotto. La sua peculiarità consiste nell’assenza di lattosio, in questo modo la torta è accessibile anche a chi soffre di intolleranza a questa sostanza. Il processo di rimozione del lattosio è del tutto naturale, basta inserire l’enzima lattasi nel latte per avere due zuccheri semplici e digeribili da tutti. L’impatto sul sapore e sul profilo nutrizionale è del tutto nullo.

New York Cheesecake

Come preparare il coulis?

Un’altra peculiarità della New York Cheesecake riguarda la copertura. Essa non è realizzata con la solita glassa, ma si compone di un coulis e di alcuni frutti di bosco. Il coulis è una salsa molto utilizzata in Francia, che viene impiegata per realizzare i dolci, ma anche per conferire un deciso tocco agrodolce ai piatti salati. Assomiglia alle nostre composte, ma si differenzia per il ruolo di primo piano esercitato dal limone e per un uso dello zucchero ancora più moderato. Il coulis perfetto deve essere dolce e un po’ acidulo, ecco perché viene realizzato spesso con frutti rossi o con le fragole.

Come preparare il coulis? Il metodo tradizionale prevede la cottura degli ingredienti, proprio come si fa con le composte. Tuttavia, almeno in questo caso, vi consiglio di frullare gli ingredienti ad esclusione dello zucchero, poi filtrate e aggiungete quest’ultimo in un secondo momento. Il coulis viene versato come guarnizione su tutta la superficie della torta. In un certo senso funge da letto per i frutti di bosco (mirtilli e more), che vanno posizionati in modo da disegnare la bandiera americana. In questo modo la cheesecake assume un aspetto creativo e si trasforma in uno splendido dessert, o in una vera e propria esperienza gastronomica.

Ricette di cheesecake ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Banane in sfoglia con crema alle nocciole

Banane in sfoglia con crema alle nocciole, un...

La banana, un frutto dalle tante potenzialità Vale la pena parlare della banana, il vero protagonista della ricetta delle banane in sfoglia con crema alle nocciole. La banana è un frutto...

Gulab jamun

Gulab jamun, i dolcetti al latte della tradizione...

Un impasto fuori dal comune L’impasto dei gulab jamun è fuori dal comune per almeno due motivi. In primo luogo perché viene valorizzato dal cardamomo, una spezia che raramente compare negli...

Mousse di granadilla

Mousse di granadilla, un dessert per viaggiare con...

Cosa sapere sulla granadilla Vale la pena parlare della granadilla, che è l’ingrediente principale di questa deliziosa mousse. Inizio col dire che è un frutto raro a tutti gli effetti,...