bg header
logo_print

Parmigiana di peperoni e prosciutto, una versione unica

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Parmigiana di peperoni e prosciutto
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (4 Recensioni)

Parmigiana di peperoni e prosciutto, una variante buona e colorata

La parmigiana di peperoni e prosciutto è un eccellente secondo piatto, nonché una variante della classica parmigiana di melanzane, o della parmigiana alle zucchine. Il procedimento e il ragionamento di base sono gli stessi, ma gli ingredienti sono diversi. Al posto delle melanzane troviamo infatti i peperoni, mentre al posto della provola troviamo la fontina. Ritroviamo comunque il pangrattato, che insieme a un po’ di olio forma la copertura croccante. La ricetta, nonostante il cambio di ingredienti, è molto semplice in quanto è sufficiente preparare separatamente i vari componenti (peperoni, prosciutto, fontina, pangrattato) e disporli in modo da formare più strati. I protagonisti della ricetta sono comunque i peperoni, che dovrebbero essere rossi e lunghi. Tenete presente che i peperoni rossi sono più dolci e saporiti rispetto a quelli verdi e gialli.

Le proprietà nutrizionali tuttavia sono le stesse. Abbondano di vitamina C, che fa bene al sistema immunitario e aiuta il corpo ad assorbire meglio il ferro. Stesso discorso per il potassio, che agisce sulla circolazione e su altri processi dell’organismo. I peperoni contengono la capsaicina, benché non siano piccanti, una sostanza che funge da antiossidante e contribuisce alla prevenzione del cancro. Nonostante l’immaginario collettivo, i peperoni sono poco calorici e digeribili. I pregiudizi sul loro apporto calorico derivano dai metodi di cottura più diffusi, che prevedono ampie dosi di olio. In occasione di questa ricetta i peperoni vengono sottoposti a una precottura per rendere più semplice la rimozione della buccia.

Ricetta parmigiana di peperoni

Preparazione parmigiana di peperoni

  • Per preparare la parmigiana di peperoni e prosciutto dovrete iniziare proprio dai peperoni.
  • Abbrustoliteli al forno a 250 gradi per 20 minuti, in questo modo la pelle inizierà a staccarsi dalla polpa.
  • Poi trasferiteli in un sacchetto di carta ben chiuso e fateli riposare per 15 minuti. Infine spellateli (a questo punto dovrebbe risultare semplice), poi puliteli e tagliate la polpa a falde.
  • Ora ponete le falde su un colino e attendete per 30 minuti affinché spurghino completamente. Intanto tostate per poco tempo il pangrattato in una padella antiaderente.
  • Poi tritate l’aglio, le erbe aromatiche (timo e origano) e mescolate il tutto con il pangrattato. Infine condite con un po’ di sale.
  • Come ultimo step tagliate il prosciutto a dadini e la fontina a fette. Componete ora la parmigiana.
  • Stendete in una pirofila un primo strato di peperoni, cospargeteli con il composto al pangrattato, poi applicate il formaggio e il prosciutto.
  • Ripetete l’operazione fino ad esaurire gli ingredienti, l’ultimo strato però deve essere di pangrattato.
  • Condite con un filo di olio e cuocete al forno a 180 gradi per 15 minuti con un coperchio.
  • Trascorso questo lasso di tempo, togliete il coperchio e proseguite per altri 15 minuti.
  • Infine, lasciate raffreddare un po’ la parmigiana e servite.

Ingredienti parmigiana di peperoni

  • 6 peperoni rossi lunghi
  • 100 gr. di prosciutto cotto in fetta singola
  • 200 gr. di fontina
  • 100 gr. di pane grattugiato consentito
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 mazzetto di timo e origano
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale.

Le proprietà nutrizionali della fontina

La fontina è il formaggio più adatto a questa parmigiana di peperoni e prosciutto in quanto tende a sciogliersi molto bene. Il sapore è leggermente dolce, quindi adatto a salumi delicati come il prosciutto cotto. La fontina non ha nulla da invidiare rispetto agli altri formaggi. Contiene una certa quantità di proteine, simile ai prodotti lattiero caseari di media stagionatura. Inoltre apporta un’ottima quantità di calcio (che fa bene alle ossa e ai denti) e di fosforo, che supporta le facoltà mentali.

Infine contiene anche un po’ di vitamina D, un toccasana per il sistema immunitario per quanto molto rara in natura. La fontina ha però qualche difetto, comune a tutti i formaggi, ossia contiene parecchio sodio ed è calorica. Nello specifico un etto di fontina apporta 390 kcal. Una valore elevato, simile a quella del Parmigiano, benché la stagionatura sia mediamente più breve.

Parmigiana di peperoni e prosciutto

Un focus sul prosciutto cotto

Il prosciutto cotto gioca un ruolo importante nella ricetta di questa parmigiana di peperoni, come in tutte le altre parmigiane. Il suo scopo è di conferire maggiore sapore al piatto, aggiungendo un elemento di carne per spezzare la linearità dell’ortaggio. Attorno al prosciutto cotto gravitano alcuni pregiudizi, in particolare viene tacciato di essere grasso e di fare male. In effetti il prosciutto contiene un po’ di grasso, ma meno rispetto ad altri salumi. Il grasso è in genere presente sui bordi, ma può essere rimosso con facilità; in questo modo l’apporto calorico scende a 130-140 kcal per 100 grammi.

Per quanto concerne la presenza di sostanze dannose, il prosciutto cotto contiene nitriti e nitrati, ma in quantità davvero moderata. Per il resto propone un buon apporto di sali minerali e vitamine, tipici delle carni rosse, e di proteine. L’unico problema è dato dal sodio, che è alquanto abbondante. Tuttavia, basta consumare il prosciutto con moderazione per non avere alcun tipo di problema.

Come preparare i peperoni per la cottura?

Come ho già accennato, i peperoni devono essere preparati prima di comporre la Parmigiana. Lo scopo della fase preparatoria è di cuocere l’ortaggio per favorire la rimozione della pelle. Un passaggio importante, se si considera che è proprio la pelle a rendere scarsamente digeribile i peperoni. Il procedimento richiede un po’ di tempo, ma è molto semplice.

I peperoni vanno arrostiti al forno per 20 minuti a 250 gradi. Dopodiché vanno chiusi in un sacchetto e fatti riposare per un quarto d’ora. Infine, vanno pelati, tagliati a falde e messi a sgocciolare in un colino. In tal modo i peperoni saranno morbidi, gustosi e non rilasceranno acqua durante la cottura della parmigiana. Certo, potete mettere i peperoni così come sono, ma dovrete prolungare la cottura e vi ritroverete comunque con dei peperoni troppo “pesanti”.

Ricette parmigiane ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (4 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di tacchino e fagiolini

Insalata di tacchino e fagiolini, una ricetta light...

Perché preferire il tacchino al pollo? Spesso preferire il tacchino al pollo è una questione di gusto, ma non di rado la questione è oggettiva. In questa insalata di tacchino e fagiolini la...

Gamberi saltati al tamarindo

Gamberi saltati al tamarindo, un secondo agrodolce di...

Un focus sui gamberi Nonostante l’abbondanza di ingredienti e di abbinamenti arditi, i protagonisti della ricetta rimangono i gamberi saltati. I gamberi sono tra i crostacei più consumati, che si...

Baccalà in umido alla Veneta

Baccalà in umido alla Veneta, un gustoso piatto...

Origini e storia del baccalà in umido alla veneta Il baccalà in umido alla veneta è una delle più antiche e tipiche ricette della cucina veneta. Le origini di questo piatto risalgono al periodo...