bg header
logo_print

Sfogliatine con crema di nocciole, un’idea per Pasqua

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Sfogliatine con crema di nocciole
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana, Pasqua
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 10 min
cottura
Cottura: 00 ore 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (3 Recensioni)

Sfogliatine ripiene di crema di nocciole, buone e facili da preparare

Le sfogliatine con crema di nocciole sono un’idea sfiziosa per le feste pasquali, sono dei dolcetti molto facili da preparare, che rendono molto dal punto di vista organolettico e visivo. Insomma, sono dei dolci buoni e belli da vedere, in linea con le preparazioni dolciarie dedicate alle feste. La semplicità dell’idea è testimoniata anche dalla lista degli ingredienti, che è piuttosto breve. D’altronde, si tratta banalmente di ritagliare delle colombine con la pasta sfoglia e farcirle con la crema di nocciole. Grande attenzione, semmai, va riservata alla decorazione, in quanto è lì che si gioca l’impatto visivo. La ricetta, comunque, lascia ampio margine di discrezione in  merito, dunque potete sbizzarrirvi e scegliere i confettini dalla forma che più vi aggrada.

Ricetta sfogliatine con crema di nocciole

Preparazione sfogliatine con crema di nocciole

Per la preparazione delle sfogliatine con crema di nocciole iniziate srotolando la pasta sfoglia, poi ritagliate delle colombine usando un disegno come stampo. Badate bene, per ogni sfogliatina vi serviranno due ritagli. Ora spalmate un cucchiaino di crema di nocciole al centro di una sfoglia, poi date una spennellata di uovo sbattuto lungo i bordi e applicate un altro ritaglio di sfoglia. Infine, chiudete i bordi con cura e ripetete lo stesso procedimento per realizzare le altre colombine.

Dopodiché trasferite le colombine in una teglia ricoperta di carta da forno, date una spennellata di latte sulla loro superficie e cuocete per 10 minuti a 200 gradi. Poi, abbassate la temperatura a 180 gradi e continuate a cuocere per circa 10 minuti. Terminata la cottura, tirate la teglia fuori dal forno e fate raffreddare. A questo punto non dovete far altro che decorare con del miele (o con altra crema di nocciole) e con i confettini colorati

Ingredienti sfogliatine con crema di nocciole

  • 2 rotoli di pasta sfoglia consentita
  • 150 gr. di crema di nocciole morbida
  • 1 uovo
  • ½ bicchiere di latte consentito
  • 2 cucchiai di miele
  • q. b. di confettini colorati.

Per quanto riguarda la creazione delle colombine, stampi con questa forma sono abbastanza rari. Vi consiglio, dunque, di ritagliare uno stampo a partire da un disegno, e utilizzare quest’ultimo come guida per tagliare la sfoglia. Per massimizzare l’effetto e facilitarvi il compito, dovreste utilizzare un coltellino molto affilato e appuntito. Anche per quanto concerne la pasta sfoglia avete ampio margine di discrezione, ovviamente, se siete celiaci o intolleranti al glutine, optate per una sfoglia gluten-free. In genere questo tipo di sfoglie, sono buone esattamente come quelle “standard”.

L’insostituibile contributo del miele

Il miele, utilizzato nelle nostre sfogliatine con crema di nocciole, è un alimento prezioso, salutare e versatile. Da qualche millennio viene utilizzato nella pasticceria, in quanto fino a pochi anni era sostanzialmente l’unico dolcificante a disposizione. Tuttavia, il miele può essere impiegato non solo in virtù del suo gusto, ma anche della sua consistenza che funge da collante. E’ proprio in questo ruolo che lo si ritrova nella ricetta delle sfogliatine ripiene di crema di nocciole. Nello specifico, il miele va spalmato sulle sfogliatine per trattenere meglio i confettini colorati da apporre come decorazione.

Sfogliatine con crema di nocciole

A prescindere dagli usi, è bene riconoscere i pregi nutrizionali del miele, che sfociano nello pseudo-terapeutico. Il miele è molto dolce, ma la sua dolcezza è data da una sostanza tutto sommato benefica, ovvero il fruttosio (presente anche nella frutta). Da segnalare, poi, l’abbondanza di vitamine e sali minerali. Inoltre, sono molto conosciute le proprietà antisettiche del miele, che è utile in caso di infezioni alle alte vie respiratorie (ad esempio mal di gola). Il miele è anche un buon antinfiammatorio, e in questa veste agisce soprattutto a protezione dell’apparato digerente. Infine, è un formidabile digestivo, efficace in caso di stipsi.

Come scegliere la crema di nocciole?

La vera protagonista di queste sfogliatine è la crema di nocciole, che funge da unico ripieno per le colombine di sfoglia. In giro ci sono tante creme di nocciole, ognuna con la sua specificità. Io vi consiglio di optare per quelle con la maggiore quantità di nocciole, anche a costo di penalizzare la spalmabilità. Queste creme saranno anche un po’ scomode da spalmare, ma sono anche le più genuine. Soprattutto, conservano più efficacemente i tanti pregi nutrizionali delle nocciole. Anche perché, le nocciole in un certo senso fanno bene alla salute. Ciò non deve stupire, anche se stiamo parlando pur sempre di frutta secca.

Le nocciole, nello specifico, sono ricche di acidi grassi benefici, che agiscono a protezione dell’apparato cardiovascolare. Allo stesso tempo, abbondano di vitamina E, che esercita una funzione antiossidante. Certo, essendo ricche di grassi sono anche caloriche, ma basta non esagerare con le dosi. Ad ogni modo, un etto di nocciole apporta 650 kcal, in linea con il resto della frutta secca. Sappiate, comunque, che l’apporto calorico maggiore, per quanto concerne la crema, non è dato dalle nocciole, ma dallo zucchero aggiunto.

Ricette di Pasqua ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Casatiello napoletano

Casatiello napoletano, la tradizione pasquale che profuma di...

Origini e significato del casatiello napoletano Il casatiello napoletano è un tipico piatto pasquale della tradizione culinaria napoletana. Le sue origini risalgono al periodo dell'antica Roma,...

Ghirlanda salata con gamberi

Ghirlanda salata con gamberi: un contorno unico per...

Un contorno completo e ricco di gusto Questo contorno a forma di ghirlanda colpisce anche per la sua completezza. Troviamo infatti alimenti ittici (come i gamberi), la frutta esotica (come...

Cuddura cu l ova

Cuddura cu l’ova, dalla Calabria un dolce di...

Un dolce tipico per Pasqua, davvero gustoso e nutriente Ho parlato di uova sode nella ricetta della cuddura, ma in realtà è un termine leggermente improprio. L’uovo, infatti, non viene cotto in...