bg header
logo_print

Peperoni in conserva, una preparazione multiuso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

peperoni in conserva
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 10 min
cottura
Cottura: 00 ore 30 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.3/5 (4 Recensioni)

Oggi vi presento i peperoni verdi in conserva, una ricetta semplice e gustosa. E’ il classico contorno che “salva la situazione” quando c’è poco tempo per preparare i pasti, infatti possono essere utilizzati come companatico per le bruschette, o come ingrediente capace di arricchire le insalate o gli antipasti. Non sono nemmeno pesanti, per quanto l’immaginario collettivo suggerisca il contrario. In realtà, i peperoni sono poco digeribili solo se non vengono sbucciati, un errore che tra l’altro viene compiuto di frequente. In occasione di questa ricetta i peperoni vengono cotti per mezz’ora al forno. Ovviamente vanno opportunamente rigirati, in modo da garantire una cottura uniforme. In seguito vanno sbucciati, privati dei filamenti interni e dei semi, per poi essere tagliati a listarelle. Infine, vengono posizionati nei barattoli, e arricchiti con abbondante olio e con gli aromi.

Ricetta conserva di peperoni

Preparazione peperoni in conserva

Per preparare i peperoni in conserva iniziate sterilizzando vasetti e tappi. Preriscaldate il forno a 220 gradi. Poi lavate e asciugate i peperoni, infine adagiateli su una teglia ricoperta di carta da forno. Fate cuocere al forno per 30 minuti e rigirateli a metà cottura. Poi, prelevate i peperoni dal forno, pelateli (la buccia dovrebbe andare via con facilità) e rimuovete anche semi e filamenti interni.

Tagliate i peperoni a listarelle e metteteli in due o tre vasetti. Ora aggiungete il timo, il coriandolo, un po’ di pepe e un po’ di sale. Mescolate con cura il tutto, poi versate l’olio per ricoprire i peperoni e chiudete bene i vasetti. Fate bollire in una capiente pentola piena d’acqua per 10 minuti.Lasciate raffreddare ed etichettate e conservate i peperoni in un luogo fresco e asciutto prima di utilizzarli.

Ingredienti peperoni in conserva

  • 4 peperoni verdi
  • 1 cucchiaino di coriandolo in grani
  • qualche rametto di timo fresco
  • 20 cl. di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale e di pepe di Timut.

Peperoni in conserva, una ricetta facile facile

Questi ultimi ingredienti garantiscono una marinatura basilare, ma anche efficace. Perché abbiamo usato i peperoni verdi? Ebbene, questa varietà è in realtà molto precoce, quindi spicca per un sapore più pungente e vagamente dolciastro. Il colore verde segnala un certo equilibrio tra due sostanze coloranti: il betacarotene (colore giallo) e il licopene (colore rosso). Entrambe queste sostanze fungono da antiossidanti, inoltre il betacarotene è in grado di favorire l’assorbimento di alcune vitamine. Per il resto, i peperoni verdi, come qualsiasi altro peperone, si fanno apprezzare per l’apporto calorico ridotto, per la presenza della vitamina A, della vitamina C e del potassio. La vitamina A fa bene agli occhi, mentre la vitamina C fa bene al sistema immunitario. Il potassio, infine, incide soprattutto sulla circolazione. I peperoni sono tra gli ortaggi che non devono mancare mai in una dieta degna di questo nome. Sono leggeri (se sbucciati), nutrienti, versatili e buoni.

Le proprietà del coriandolo

Nella ricetta dei peperoni in conserva è bene approfondire la questione della marinatura. I protagonisti di questo processo, almeno nella fattispecie, sono  le spezie. Quella che si sente maggiormente è il coriandolo. Il suo sapore ricorda il prezzemolo, pur essendo meno pungente e quindi più adatto a interagire con altri sapori. Il coriandolo, come molte altre spezie, vanta proprietà nutrizionali importanti, al limite del curativo. Di certo è un toccasana per l’apparato digerente, in quanto regolarizza la flora intestinale e aiuta a risolvere la stitichezza. Il coriandolo è anche un buon depurativo, infatti apporta molte sostanze in grado di favorire l’espulsione delle tossine e dei metalli pesanti.

peperoni in conserva

Il coriandolo si sposa bene con le carni, ma non disdegna l’interazione con gli ortaggi, quando il loro sapore è corposo (come nel caso dei peperoni). Nondimeno, è impiegato nella produzione di liquori alle erbe, dove ha un ruolo predominante. Come tante specie vegetali, il coriandolo contiene molte vitamine e sali minerali. Da questo punto di vista eccelle, come dimostra la quantità e soprattutto la varietà di sostanze che apporta. Quanto coriandolo utilizzare? Per la ricetta dei peperoni verdi marinati è bene non andare oltre un cucchiaino ogni due vasetti. E’ pur sempre una spezia, dunque se presente in dosi eccessive coprirà gli altri sapori.

Tutto l’aroma del timo

Il timo è tra i protagonisti della conserva di peperoni verdi, d’altronde contribuisce alla marinatura. Come avrete capito, si tratta di una marinatura “speciale”, che serve anche ad insaporire. Proprio per questo abbiamo scelto il timo, una pianta aromatica apprezzata per il suo sapore caratteristico, che ricorda un po’ l’origano e un po’ il limone. Per la sua versatilità, il timo è adatto a preparazioni di questo tipo. Nondimeno, il timo è una spezia, e in quanto tale vanta proprietà simil-curative. Secondo la medicina naturale il timo regola la pressione arteriosa, regolarizza i battiti e contribuisce ad abbassare il colesterolo cattivo (spesso causa di infarti e ictus).

Il timo è utile anche in caso di affezioni stagionali, come la tosse, il raffreddore e la febbre. L’uso sotto forma di impacchi contribuisce a diminuire il dolore, se causato da contusioni o se abbastanza localizzato. E’ bene comunque non esagerare con il timo. In primis perché può coprire gli altri sapori, in secondo luogo perché, se usato in quantità eccessive, può portare ad alcuni disturbi gastrointestinali. Quanto timo utilizzare? Due o tre rametti di timo fresco dovrebbero bastare per due vasetti. In questo modo la pianta esercita le sue proprietà senza compromettere il risultato finale.

Ricette con peperoni ne abbiamo? Certo che si!

4.3/5 (4 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Fagiolini sott’olio

Fagiolini sott’olio, una conserva semplice ma molto utile

Come utilizzare i fagiolini sott'olio I fagiolini sott’olio sono ottimi consumati da soli, come snack salato e saporito sui generis. Sono perfetti anche accompagnati con un po’ di pane, tuttavia...

Mostarda di clementine

Mostarda di clementine, una conserva dolce e aromatica

I tanti usi della mostarda di clementine La mostarda di clementine è una mostarda fatta in casa a base di frutta, che vanta numerosi usi in cucina. Può essere consumata come spuntino, soprattutto...

Azzeruole sotto spirito

Azzeruole sotto spirito, una conserva diversa dal solito

Quale zucchero utilizzare per le azzeruole sotto spirito? Lo zucchero è un ingrediente importante per le azzeruole sotto spirito, infatti contribuisce a rendere più dolce il frutto, quindi impatta...