bg header
logo_print

Gazpacho di peperoni verdi, una variante da gustare

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Gazpacho di peperoni verdi
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Le insospettabili proprietà dei cetrioli

Il cetriolo funge da ingrediente fondamentale per il gazpacho di peperoni verdi, infatti garantisce la necessaria acidità, che rende questa variante ancora più particolare. In alternativa, il gazpacho apparirebbe solo come una zuppa fredda. Ovviamente il cetriolo incide anche sul gusto, infatti interagisce bene con gli altri ingredienti, esaltando la morbidezza dei peperoni e i sentori pungenti dell’aglio (o delle cipolle). I cetrioli vengono dati un po’ troppo per scontati, nel senso che raramente si è consapevoli delle loro proprietà nutrizionali. In effetti, sono eccellenti, a partire dal basso apporto calorico, che non va oltre le 12 kcal per 100 grammi. In virtù di ciò, vengono quasi sempre integrati nelle diete dimagranti.

I cetrioli vanno però apprezzati anche per l’abbondantissima presenza di acqua, che supera il 90%. Ciò li rende degli ortaggi “depurativi”, che favoriscono l’espulsione delle tossine. Questa qualità, tra l’altro, risulta utile anche a contrastare i problemi urinari e renali. I cetrioli contengono anche l’acido tartarico, una sostanza che limita la trasformazione dei carboidrati in grassi. Non mancano vitamine e sali minerali, che risultano alquanto abbondanti. Si segnalano, inoltre, ottime dosi di vitamina C, vitamina A, potassio, calcio, manganese, iodio e ferro. Quest’ultimo, è bene ricordarlo, regola l’ossigenazione del sangue e contiene i sintomi delle anemie. Lo iodio, invece, interviene nella sintesi degli ormoni, contribuendo a prevenire molte malattie.

Ricetta gazpacho di peperoni verdi

Preparazione gazpacho di peperoni verdi

Per preparare il gazpacho di peperoni verdi iniziate proprio da questi ultimi. Lavate i peperoni, poi asciugateli e tagliateli seguendo le falde. Infine, eliminate i semi interni e i filamenti bianchi. Poi pelate il cetriolo, privatelo dei semi e riducetelo in fette sottili. Condite il cetriolo con un po’ di sale e riponetelo in una ciotola per circa 15 minuti. Intanto sbucciate l’aglio e fatelo a fette sottili.

Infine, sbucciate la cipolla e riducete a fette anch’essa. Trasferite nel frullatore tutti gli ingredienti eccetto il ghiaccio. Ora frullate il tutto fino ad ottenere una crema fluida e abbastanza omogenea. Se necessario, unite un po’ di acqua fredda. Infine, salate il tutto, aggiungete un pizzico di pepe, e condite con aceto e olio d’oliva. Servite il gazpacho nelle ciotole con un po’ di ghiaccio e buon appetito.

Ingredienti gazpacho di peperoni verdi

  • 500 gr. peperoni verdi
  • 1 cipolla
  • 1 cetriolo
  • 3 cucchiai di aceto bianco
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 pizzico di sale e pepe
  • q. b. d cubetti di ghiaccio.

Le principali differenze con il gazpacho classico

Il gazpacho di peperoni verdi è una versione del gazpacho classico, che si differenzia per due elementi. In primo luogo è verde, grazie alla presenza dei peperoni verdi al posto di quelli rossi e all’assenza dei pomodori. Secondariamente non è solo fresco, come vuole la tradizione, bensì è anche freddo. Ciò è dovuto all’aggiunta di cubetti di ghiaccio, un accorgimento che richiama alla preparazione dei cocktail. In effetti è consigliato servire questa versione nelle coppette da cocktail, quasi come se fosse una bevanda. La lista degli ingredienti comprende anche cipolle e cetrioli, oltre a vari condimenti. Il protagonista rimane comunque il peperone verde, che, rispetto al peperone rosso e al peperone giallo, garantisce una maggiore dolcezza e una texture più cremosa. D’altronde i peperoni verdi sono apprezzati proprio per il sapore delicato e per la loro morbidezza.

Rispetto al giallo e al rosso, il peperone verde propone un bilanciamento più efficace del betacarotene e del licopene. Si tratta di sostanze antiossidanti, sebbene il betacarotene faciliti  anche l’assorbimento di alcune vitamine. Per il resto, il peperone verde presenta le medesime proprietà nutrizionali degli altri peperoni. E’ ricco di vitamina A e vitamina C, che fanno bene agli occhi e al sistema immunitario. Inoltre, abbonda di potassio, un oligoelemento coinvolto in molti processi dell’organismo, come la circolazione del sangue. E’ anche poco calorico, in quanto non supera le 25 kcal per 100 grammi. Il peperone è anche digeribile, nonostante si creda il contrario, ma si tratta di un pregiudizio dovuto alla cattiva abitudine di non sbucciarlo.

Quale cipolla utilizzare nel gazpacho di peperoni verdi?

La cipolla è un elemento fondante di ogni gazpacho, quindi anche di questo gazpacho di peperoni verdi. Già, ma quale cipolla utilizzare? D’altronde, almeno in Italia, sono a disposizione diverse varietà. Le più apprezzate sono la cipolla dorata, la cipolla bianca e quella rossa. In realtà, avete ampio margine di discrezione in merito. La scelta, però, dovrebbe procedere da una reale conoscenza dell’alimento, infatti ogni varietà di cipolla apporta sentori in parte diversi. La cipolla dorata diventa dolce una volta cotta, ma quando è cruda propone sentori molto pungenti e quasi piccanti. Invece, la cipolla bianca ha un sapore intenso e ma tutto sommato dolce. Infine, la cipolla rossa propone un sapore tra il dolce e il pungente. Per questo motivo, è considerata la migliore per il consumo a crudo.

Gazpacho di peperoni verdi

Sul piano nutrizionali, invece, non si segnalano grandi differenze. Tutti e tre i tipi di cipolla sono ricchi di vitamina A e vitamina E. Stesso discorso per i sali minerali, come il calcio e il fosforo. Il calcio fortifica le ossa e aiuta a prevenire patologie legate ad esse. Il fosforo, invece, sostiene le capacità intellettive e in particolare la memoria. Si segnalano, inoltre, buone concentrazioni di zolfo e di magnesio. Il primo contrasta gli stati infiammatori, il secondo funge da ricostituente. Infine, le cipolle – a prescindere dalla varietà – sono poco caloriche, infatti non superano le 40 kcal. In ricetta le cipolle vanno pelate, affettate e inserite nel mixer.

Ricette con peperoni verdi ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pizza ciambella con prosciutto

Pizza ciambella con prosciutto: una ricetta che stupisce

Il prosciutto cotto, un insaccato che va oltre i pregiudizi La pizza ciambella con prosciutto è un piatto molto diffuso, dunque la presenza del famoso affettato in questa ricetta non stupisce....

Tacos con patate viola

Tacos con patate viola, una variante del piatto...

Cosa sapere sulle patate viola Il vero elemento di novità di questi tacos sono le patate viola. A differenza di quanto si possa immaginare, il colore è al cento per cento naturale e deriva...

Pizzette di melanzane con fiocchi di latte

Pizzette di melanzane con fiocchi di latte, davvero...

Una base davvero particolare La base di queste pizzette di melanzane con fiocchi di latte è rappresentata proprio dalle melanzane. Si tratta di uno degli ortaggi simbolo della cucina italiana,...