bg header
logo_print

Sciroppo di violette, una preparazione profumata e versatile

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Sciroppo di violette
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.2/5 (15 Recensioni)

Sciroppo alla violetta, come prepararlo e come utilizzarlo

Lo sciroppo di violette è una variante del classico sciroppo che si avvale del contributo di uno dei fiori più belli in assoluto: le violette. Il termine esatto è “viola odorata” ed è giustificato dal profumo intenso, che ovviamente ricorda quello delle viole propriamente dette. A colpire però sono soprattutto i petali: colorati, grandi e dalle forme varie, che si prestano a decorazioni e all’abbellimento degli spazi outdoor. Possono però giocare un ruolo importante in cucina, come dimostra la ricetta dello sciroppo di violette.

Ricetta sciroppo di violette

Preparazione sciroppo di violette

Per preparare lo sciroppo di violette dovrete occuparvi inizialmente dei fiori. Lavateli brevemente e asciugateli per bene. Intanto fate bollire l’acqua in un pentolino, versatela in una ciotola e immergete i petali dei fiori. Poi applicate un panno per coprire la ciotola e lasciate in infusione per un giorno intero.

Trascorso questo lasso di tempo, filtrate il liquido con un colino a maglie molto sottili. Ora versate il composto in un pentolino, incorporate lo zucchero e cuocete per 10 minuti a fiamma bassa. Spegnete il fuoco, fate raffreddare e versate lo sciroppo in bottiglie di vetro ed etichettate con la data di produzione. Mi raccomando, lo sciroppo di viole va conservato in un luogo fresco e asciutto.

Ingredienti sciroppo di violette

  • 100 gr. di fiori di violetta
  • 250 ml. di acqua naturale
  • 300 gr. di zucchero semolato.

Una ricetta molto semplice da preparare

La ricetta dello sciroppo alle violette fatto in casa è molto semplice da preparare. Si tratta, infatti, di creare un normalissimo sciroppo a base di acqua fredda e zucchero. L’unica differenza sta appunto nell’acqua, che deve essere infusa con i petali della violetta. L’infusione deve essere lunga e completa, e durare non meno di un giorno. Il risultato è straordinario in quanto garantisce la versatilità dei normali sciroppi, e allo stesso tempo un meraviglioso aroma floreale.

Come utilizzare lo sciroppo di violette? Le applicazioni sono simili a quelle degli altri sciroppi aromatizzati. Per esempio, si possono produrre delle splendide bevande semplicemente versando una parte di sciroppo e quattro parti di acqua. Nondimeno, può avere un ruolo nella pasticceria, magari nella preparazione delle creme. In questo caso, sostituisce degnamente parte dello zucchero. Infine, può partecipare a impasti e composti vari, come per esempio le gelée. In particolare queste si avvantaggiano del suo colore viola, che impatta profondamente dal punto di vista decorativo.

Sciroppo di violette

Un focus sulle violette

L’ingrediente più peculiare di questo sciroppo è dato proprio dalle violette, dunque è bene spendere qualche parola su questo fiore. Di base, cresce in maniera selvatica, ma può essere “addomesticato” e coltivato senza grandi difficoltà. E’ bene dedicargli uno spazio abbastanza ampio, in quanto tende a proliferare, dunque sì al giardino, ma non al balcone. Per il resto, si adatta molto bene a quasi tutti i tipi di suoli e alle varie condizioni metereologiche. Le violette sono utilizzate per decorare, ma esercitano funzioni anche più concrete. I loro petali, d’altronde, sono ricchi di sostanze utili per la cosmetica, con esplicito riferimento agli olii e persino alla medicina naturale. Nondimeno, si apprezzano anche proprietà legate al consumo, infatti le violette sono ricche di acidi “benefici”, che esercitano un impatto positivo sull’organismo e in particolare sulla circolazione del sangue.

Le violette vengono utilizzate soprattutto così come sono e senza alcun trattamento, che non sia soltanto un’accurata pulizia. Proprio per questo è possibile porre i petali all’interno delle insalate, una scelta dettata dalla capacità del fiore di aggiungere colore, ma anche dalla resa in termini di texture e di gusto. I petali sono morbidi e interagiscono bene con le verdure a foglia verde. Il loro sapore, poi, non è ovviamente intenso, ma piacevole e in grado di “replicare” il loro profumo. I petali di viola sono comunemente utilizzati per decorare preparazioni di pasticceria, come creme e torte. In questo caso creano dei bei contrasti a livello cromatico, e conferiscono un valore aggiunto  notevole.

Perché usare lo zucchero semolato?

Uno degli ingredienti più importanti dello sciroppo di violette è lo zucchero semolato. D’altronde, buona parte del procedimento ripercorre la ricetta dello sciroppo classico. A tal proposito, potrebbe sorgere un dubbio: perché optare proprio lo zucchero semolato? D’altronde a disposizione vi sono tante tipologie di zucchero. Ebbene, per quanto possa apparire strano, lo zucchero semolato si scioglie più in fretta e in modo più completo rispetto allo zucchero fine.

Per quanto concerne, poi, la scelta tra zucchero bianco e bruno, il consiglio è di puntare sul bianco. Infatti, lo zucchero bruno contiene residui di melassa, che potrebbero interferire con la consistenza e il gusto dello sciroppo. Infine, fate attenzione anche alle dosi. Lo sciroppo, infatti, non deve essere troppo dolce. In linea di massima, il peso dello zucchero dovrebbe essere di poco inferiore a quello dell’acqua. Ovviamente, potete aggiungerne o toglierne un po’, a seconda delle vostre preferenze, ma senza esagerare.

Ricette con pollo ne abbiamo? Certo che si!

4.2/5 (15 Recensioni)
Riproduzione riservata

2 commenti su “Sciroppo di violette, una preparazione profumata e versatile

  • Mer 10 Mag 2023 | Maurizio ha detto:

    Sono interessato a tutti i tipi di sciroppi,alle rose,alle violette,al tarassaco,all acacia……Riuscite a darmi consigli??? Grazie!!!

    • Mer 10 Mag 2023 | Tiziana Colombo ha detto:

      Maurizio sul sito trova molti tipi di sciroppo. Provi a leggerli e sicuramente troverà molti consigli

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di ceci ed elicriso

Insalata di ceci ed elicriso, un piatto raffinato...

I ceci, dei legumi perfetti Vale la pena parlare dei ceci, che insieme all’elicriso sono i protagonisti di questa deliziosa insalata. Potremmo definire i ceci come dei legumi perfetti, infatti...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Quiche con ortiche

Quiche con ortiche, una torta salata dal sapore...

Un approfondimento sulla pasta brisée La base di questa quiche con ortiche è rappresentata dalla pasta brisée. E’ bene prepararla in casa o acquistarla al supermercato in forma già pronta?...