Zuppa messicana con tortillas, una meraviglia piccante

Zuppa messicana con tortillas

Zuppa messicana con tortillas, un piatto Tex-Mex

La zuppa messicana con tortillas è una zuppa molto diversa da quelle della tradizione mediterranea. In primis sono diversi gli ingredienti, infatti qui troviamo il peperone, il pollo e soprattutto le tortillas, che a dire il vero vengono aggiunte alla fine.

D’altronde stiamo parlando di un piatto della tradizione messicana, molto consumato anche nel sud degli Stati Uniti (dunque è un classico “tex-mex”). La ricetta, per quanto diversa dal solito, è molto semplice. Si tratta di cuocere le verdure nel brodo, aggiungere il pollo, gli aromi e portare tutto a cottura. Alla fine vengono aggiunte le tortillas riscaldate e altri ingredienti a mo’ di guarnizione.

Il piatto è molto saporito, come si evince dalla lista di ingredienti, e allo stesso tempo equilibrato. Lo è dal punto di vista organolettico e da quello nutrizionale. Apporta un buon quantitativo di  carboidrati, garantiti dalle tortillas, oltre alle proteine fornite dal pollo.

Vitamine e sali minerali, poi, sono appannaggio quasi esclusivo delle verdure. Proprio il pollo caratterizza maggiormente questo piatto, d’altronde stiamo parlando di una carne molto apprezzata e tra le più consumate al mondo. Oltre alle già citate proteine, il pollo garantisce un apporto calorico equilibrato, valorizzato da una quasi totale assenza di grassi.

L’ottimo contributo del peperone

Un altro ingrediente di questa zuppa messicana con tortillas che, di contro, manca nelle zuppe mediterranee è il peperone. Non c’è di cui stupirsi, questo alimento è un po’ il simbolo della tradizione centroamericana.

Il peperone non è solo un alimento in grado di conferire un sapore spiccato alla pietanza, ma impatta sul piano visivo e nutrizionale.

In un certo senso dona colore e nutrimento. Il riferimento è alla vitamina C, che abbonda più di quanto non faccia negli agrumi. Stesso discorso per il potassio, una sostanza benefica per l’apparato cardiovascolare.

Zuppa messicana con tortillas

Attorno al peperone gravitano alcuni pregiudizi, come quelli secondo cui sarebbe un alimento poco digeribile. In realtà questa convinzione nasce dall’abitudine di cuocerlo senza sbucciarlo, infatti è sufficiente rimuovere la pellicola che lo ricopre per renderlo digeribilissimo, e consumabile persino da crudo. In occasione di questa ricetta, il peperone va sminuzzato finemente, rosolato con le altre verdure e integrato con il brodo e con il pollo.

Un focus sul formaggio messicano

L’ingrediente più suggestivo della zuppa messicana con tortillas è il formaggio Oaxaca. Esso viene aggiunto alla fine, una volta che è stato sminuzzato. In questa forma, aggiunge sapore, colore e anche un po’ di corpo alla ricetta, in quanto può fungere anche da lieve addensate.

Si tratta di un formaggio particolare, per certi versi simile alla nostra mozzarella e per altri più vicino alla scamorza. E’ adatto a questo genere di ricette sia in termini di consistenza che di gusto. L’Oaxaca, infatti, si scioglie facilmente senza rilasciare filamenti. Allo stesso modo, si caratterizza per un sapore dolce e non eccessivamente forte, capace di valorizzare gli altri ingredienti senza coprirli.

E’ realizzato con latte vaccino. Dal punto di vista tecnico, è un formaggio a pasta filata e a bassa stagionatura. Si presenta con una forma molto strana, infatti dall’esterno appare come un gomitolo. In realtà è composto da lunghe strisce finemente intrecciate.

Le proprietà nutrizionali dell’Oaxaca sono del tutto paragonabili a quelle di un qualsiasi formaggio a pasta filata. Per esempio, sono quasi identiche a quelle della scamorza. Il formaggio, infatti, ha un apporto calorico sostenuto ma non eccessivo, mentre l’apporto proteico è eccellente, così come quello di calcio.

Gli intolleranti al lattosio devono sostituire il formaggio Oaxaca con un formaggio a pasta filata consentito tipo la scamorza o il caciocavallo che si trovano facilmente delattosati al supermercato.

Ecco la ricetta della zuppa messicana con tortillas:

Ingredienti per 6 persone:

  • 4 tortillas di mais o amaranto consentite,
  • 800 ml. di brodo di pollo sgrassato,
  • 400 gr. di polpa di pomodoro a cubetti,
  • 340 gr. di petto di pollo,
  • 2 cucchiaini di olio d’oliva,
  • 1 cipolla,
  • 1 peperone,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • 3/4 cucchiaini di cumino macinato,
  • q. b. di peperoncino in polvere,
  • 60 gr. di formaggio messicano Oaxaca tritato,
  • 1 lime tagliato a fette,
  • q. b. di sale e di pepe.

Preparazione:

Per la preparazione della zuppa messicana con tortillas iniziate riscaldando il forno a 200 gradi. Poi tagliate le tortillas a striscioline e scaldatele nel forno per 10 minuti circa. Scaldate un po’ di olio d’oliva in una pentola antiaderente, unite il petto di pollo tagliato a cubetti e cuocete a fiamma media per circa 8 minuti. Poi mettete il pollo da parte.

Ora ricavate un trito dalla cipolla, fate lo stesso con il peperone e l’aglio. Versate il tutto in una padella antiaderente e cuocetele per 5 minuti. Unite il peperoncino in polvere, un po’ di pepe, un po’ di sale, il cumino, i pomodori fatti a cubetti e aggiungete il brodo di pollo.

Mescolate con cura affinché tutti gli ingredienti si amalgamino per bene. Appena viene raggiunto lo stato di ebollizione, abbassate il fuoco e proseguite la cottura per 5 minuti. Ora unite il pollo e portate a cottura.

Spegnete la fiamma e mettete la zuppa nei piatti fondi, guarnendo con le strisce di tortillas, un pò di formaggio, il lime e la cipolla fatta ad anellini. Servite la zuppa ben calda. Il piatto tipico messicano viene servito con l’aggiunta di panna acida. Una variante può essere la zuppa di fagioli neri con tortillas.

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Zuppa thai con pollo e cocco

Zuppa thai con pollo e cocco, una delizia...

Zuppa thai con pollo e cocco, in diretta dalla cucina thailandese. La zuppa thai con pollo e latte di cocco (Tom Kha Gai ) è un primo piatto dalla texture vellutata, dal gusto complesso ma adatto a...

Pollo al curry con melanzane

Pollo al curry con melanzane e piselli, un...

Pollo al curry verde con melanzane e piselli, un secondo tra l’esotico e il mediterraneo. Il pollo al curry con melanzane è piselli è un primo piatto che spicca per gusto e impatto visivo....

Saltibarsciai

Saltibarsciai, la zuppa russo lituana dal colore unico

Saltibarsciai, la tradizione del baltico racchiusa in una zuppa Il saltibarsciai è una ricetta della tradizione lituana, ma che ha riscosso nel tempo una certa fortuna anche in Russia. Il suo nome...

sarma

Il sarma, una specialità turca con le foglie...

Il sarma, un piatto che stupisce Oggi vi presento una ricetta all’apparenza distante dalla cucina italiana: il sarma. Si tratta di una specialità turca realizzata con ingredienti che potrebbero...

Kasundi

Kasundi, una salsa indiana speziata al punto giusto

Il kasundi, l’intingolo indiano dalla sensibilità mediterranea Il kasundi è una salsa della cucina indiana. In realtà, con questo termine si indica un insieme di salse. Come ogni ricetta...

cock a leekie

Cock a leekie, la zuppa di pollo della...

Cock a leekie, un pasto completo e squisito Il cock a leekie è un piatto tipico della cucina scozzese. Si tratta di una cucina che è capace di regalare degli spunti interessanti, diversi da quelli...

17-10-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti