bg header
logo_print

Tropical Punch: il cocktail che fa gola al palato

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Tropical Punch
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 05 min
cottura
Cottura: 00 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

È sempre la stagione giusta per gustare un buon cocktail Tropical Punch

Il cocktail Tropical Punch vede messi insieme in un connubio perfetto, armonico ed equilibrato, limone ananas e rum. Come si vede, bastano davvero pochissimi ingredienti per raggiungere un risultato che appaga corpo e spirito. Un cocktail fruttato dal profumo disarmante, che si presta ad essere gustato in ogni stagione, vista la disponibilità degli ingredienti tutto l’anno.

Qualcuno potrebbe chiedersi perché mai preparare in casa i cocktails. Ebbene, la risposta è nell’attenzione per le cose genuine. La combinazione di ingredienti genuini non può, infatti, che generare un prodotto di qualità, attento alla nostra salute che si discosta anni luce da quelli già pronti e disponibili in commercio, purtroppo non sempre realizzati tenendo conto dell’impatto che hanno sul nostro organismo.

Ricetta tropical punch

Preparazione tropical punch

Mettete il ghiaccio nello shaker, aggiungete il rum e gli altri ingredienti.Agitate bene e versate nel tumbler alto.Per una presentazione di maggior effetto potete filtrare il liquido e versarlo nel bicchiere con ghiaccio. Guarnite il bicchiere con pezzi di frutta di ogni tipo.

Se utilizzate frutta fresca di stagione frullata con un po’ di acqua, il punch risulterà più gustoso.

Ricordatevi, se usate la spremuta di frutta e la frutta frullata, di filtrare il composto prima di metterlo nello shaker, così la consistenza sarà più fluida gradevole.

Potete sostituire il succo di ananas con maracuja, kiwi, fragole, mandarino, pesca, ecc.

Per aumentare il grado alcolico si può aumentare di due parti la dose di rum diminuendo il succo ed eventualmente utilizzare due diversi tipi di rum.

Il rum chiaro o scuro è un distillato di canna da zucchero che viene prodotto in diverse zone del mondo dal Sudamerica all’Africa. Ne esistono di tantissime varietà, ognuno può scegliere quello che preferisce: chiaro, scuro, agricolo, torbato, speziato, poco invecchiato o molto invecchiato.

Ingredienti tropical punch

  • 1/10 di granatina
  • 1/10 di succo di lime o papeda
  • 4/10 di succo di ananas
  • 4/10 di rum chiaro o scuro
  • q.b. frutta tropicale per guarnire

Cocktail sì, ma meglio se drenanti e rinfrescanti

I nostalgici dell’estate potranno preferire una versione di cocktail davvero fresca, dalle note organolettiche generosamente appaganti. Ci stiamo riferendo alla granita al moijto con lime e menta dissetante come solo una bevanda a base di menta può essere. Una ricetta che si allontana dal nostro cocktail Tropical Punch ma che con essa condivide le note di sapore dolci e al tempo stesso aspre. Un drink coloratissimo, ma tutto al naturale, privo di tutti quei coloranti che fanno male, come da sempre noto.

Un drink dalle proprietà diuretiche ed antibatteriche attribuibili alla presenza del lime, ricchissimo di vitamina C, alleato del nostro sistema immunitario, oltre che estremamente versatile, in quanto si presta a mille diversi utilizzi in cucina, ma anche nel settore dermatologico e cosmetico. Un frutto che troppo spesso si confonde con il limone, quasi si trattasse di un sinonimo, ma il limone, lo sappiamo, è ben altra cosa.

La passione per la frutta è contagiosa con il cocktail Tropical Punch!

Gli appassionati dei cocktail mix potranno sperimentare uno dei drink più amati nel nostro Paese: il Negroni. La preparazione è semplicissima, si realizzare nello stesso bicchiere, ivi versando tutti gli ingredienti per poi mescolarli e dare così vita ad una bevanda dall’impatto amaro-alcolico che può essere a piacere smorzato dall’aggiunta di una fettina di arancia.

Con il cocktail Tropical Punch siamo certi di fare bella figura, con chiunque e ovunque. D’altronde l’amore per la frutta tropicale è un boom in aumento anche nel nostro Paese, ne è la prova l’andamento positivo per tutto il mercato ortofrutticolo che vede la vasta ed ampia presenza di frutti che vanno ben oltre la semplice banana, o la papaya e l’avocado, un tempo impensabili da trovare sulle nostre tavole.

Il lime o la papeda al posto del limone

Il lime è un agrume solo di recente entrato a far parte dell’immaginario collettivo occidentale. Infatti, per essere coltivato, necessità di un clima decisamente tropicale. Dunque, se si escludono coltivazioni in serra, non può essere prodotto né in Italia né nel resto d’Europa. Attorno al lime gravitano alcuni pregiudizi, come quello secondo cui non sarebbe altro che una variante più piccola e acerba del classico limone. Ebbene, stiamo parlando di due specie radicalmente diverse.

Ad ogni modo, il lime si presenta come un frutto molto piccolo, di un colore che nella sua fase di maturazione tende decisamente al verde. Se lasciato sull’albero può assumere anche tonalità giallastre, ma in quel caso la quantità di succo è nettamente inferiore. Il lime, come tutti gli altri agrumi, è una fonte inestimabile di vitamina C, per quanto non manchino all’appello anche sali minerali quali il potassio e il magnesio.

La papeda rappresenta un unicum tra molti agrumi, sul piano nutrizionale riserva meno sorprese. Anzi, è del tutto simile alle altre specie della stessa famiglia, infatti è ricca di antiossidanti (presenti soprattutto nella buccia), di fibre e di minerali (presenti nelle foglie). Inoltre, la Papeda è ricca di vitamina C, sostanza tradizionalmente associata agli agrumi. L’unico elemento che la caratterizza maggiormente è l’elevata concentrazione di proteine (circa il 9%), che è superiore a quella di qualsiasi altro agrume.

Stesso discorso per il sodio, che risulta leggermente eccessivo. L’apporto calorico, infine, è molto basso, pari a 70 kcal per 100 grammi. Come tantissimi altri agrumi, la papeda esercita alcune funzioni pseudoterapeutiche. Infatti, può fungere da antibiotico naturale in caso di stati infettivi di origine batterica.

Punch natalizio al cocco: Una proposta festiva

Se stai cercando un’alternativa originale per i tuoi punch festivi, il Punch natalizio al cocco rappresenta una scelta eccellente. Questo punch unisce il sapore esotico del cocco con l’atmosfera delle feste, creando una bevanda unica che sicuramente sorprenderà e delizierà i tuoi ospiti.

Il bello di questo punch è la sua versatilità: può essere preparato sia in versione alcolica che analcolica, rendendolo adatto a tutti i tuoi ospiti, inclusi bambini e adulti che preferiscono evitare l’alcol.

Servi il tuo Punch natalizio al cocco in bicchieri decorativi o in ciotole trasparenti per mostrare la sua invitante consistenza cremosa. Sarà il centro dell’attenzione in ogni festa, unendo il fascino del tropico con la magia natalizia.

Sperimentare con il Punch natalizio al cocco ti permetterà di offrire un’esperienza gustativa unica e memorabile. È una bevanda che parla di festa, convivialità e innovazione, perfetta per rendere speciale ogni momento celebrativo.

Ricette cocktail ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

bevanda al tamarindo

Una bevanda al tamarindo per rinfrescarsi con gusto

Come dolcificare la bevanda al tamarindo La bevanda al tamarindo è buona così com’è, soprattutto per chi ama i sapori intensi, aromatici e vagamente astringenti. Tuttavia, potete anche...

Frappe al gianduia

Frappè al gianduia, una versione che sa di...

Come fare un frappè perfetto? Ecco qualche trucchetto Preparare il frappè al gianduia è semplicissimo, basta versare tutti gli ingredienti nel frullatore e frullare fino a quando non si ottiene...

Sciroppo di tamarindo

Sciroppo di tamarindo, una preparazione dal gusto unico

Tutta la bontà del tamarindo e le sue proprietà nutrizionali Lo sciroppo di tamarindo ci da modo di approfondire l’argomento su un frutto particolare che si differenzia dagli altri sotto tutti i...