Dalgona Coffee, un dessert fuori dall’ordinario

Dalgona Coffee
Commenti: 2 - Stampa

Dalgona Coffe, una variante ai ceci

Il Dalgona Coffee è una ricetta americana, ma non esattamente legata a particolari tradizioni in quanto diffusa solo di recente. Si tratta di un dessert molto particolare, realizzato con ingredienti non necessariamente associati al concetto di dolce, innestati su una base di latte, yogurt o ingredienti equivalenti. La ricetta che vi presento oggi è ispirata a quella che Heather Barnes ha pubblicato sul sito The Feed Feed, e prevede la presenza del latte di avena e dei ceci. Nello specifico vanno impiegati i ceci in scatola, anche perché si utilizza anche l’acqua di vegetazione. I liquido dei ceci viene filtrato, dopodiché viene frullato insieme ai ceci stessi, in modo da formare una crema molto morbida.

La presenza dei ceci non compromette in alcun modo il carattere dolce della bevanda, anche perché di base hanno un sapore abbastanza neutro. In ogni caso i ceci sono giustificati anche dai valori nutrizionali, che sono eccellenti, proprio come quelli dei legumi più nutrienti. Contengono elevate dosi di carboidrati e proteine, inoltre eccellono in vitamine, in sali minerali e in fibre. L’apporto calorico è equilibrato e, in ogni caso, le dosi sono abbastanza contenute.

Perchè abbiamo usato la barbabietola?

Il Dalgona Coffee fa un uso molto particolare della verdura. Le verdure, in genere associate a preparazioni salate, vengono chiamate in causa per conferire un sentore particolare a buona parte dei dessert in circolazione. Lo abbiamo visto con i ceci e con la barbabietola. Nello specifico va utilizzata la barbabietola in polvere, da mescolare allo zucchero e a un po’ di acqua. Questa soluzione forma una sorta di base dolcificante, che qualifica la ricetta come preparazione dolciaria.

La barbabietola, sia in polvere che intera, presenta alcune proprietà nutrizionali benefiche. In primis è ricca di antocianine, che le donano un bel colorito rosso. Questo, per azione degli altri ingredienti, si trasforma in rosa, un colore che caratterizza fortemente la preparazione. Per inciso le antocianine esercitano una funzione antiossidante, dunque contrastano i radicali liberi, riducono lo stress ossidativo e aiutano a prevenire i tumori. La barbabietola è comunque ricca di vitamine e sali minerali, in primis apportano vitamina C e potassio.

Le proprietà del latte d’avena

Il Dalgona Coffee ha sempre una base liquida che in genere è composta dal latte, sia esso di origine animale o vegetale. In questo caso va utilizzato il latte di avena. Si tratta di una bevanda dal sapore rustico e rinfrescante, che commuta gran parte delle proprietà dell’avena vera e propria. Per esempio questo tipo di latte è ricco di acido folico, che fa bene al sistema immunitario e in particolare preserva la salute del feto.

Dalgona Coffee

Il latte di avena, poi, è ricco di vitamina E, che esercita un’ottima funzione antiossidante. Nonostante la forma “liquida” è comunque ricco di fibre, il ché giova all’apparato digerente e favorisce la risoluzione dei più lievi casi di stipsi. Ha un basso contenuto di zucchero e un indice glicemico basso, in virtù di ciò può essere consumato senza alcun problema dai diabetici. Ovviamente essendo di origine vegetale non contiene lattosio, quindi può essere consumato da chiunque.

Una variante blu del Dalgona Coffee

Esistono tante varianti del Dalgona Coffee. Una molto interessante, sia per il gusto che per impatto visivo, è il Blue Dalgona Coffee. Il colore è dato dalla presenza del Blu Matcha, che in realtà ha poco a che vedere con il the matcha normale. Quest’ultimo è realizzato con delle foglie di the, invece il Blu Matcha è realizzato con il fiore della clitoria principessa. A livello nutrizionale stiamo pur sempre parlando di un alimento ricco di antiossidanti.

La lista degli ingredienti comprende anche il latte di mandorla, che è in grado di valorizzare il blue matcha più del latte di avena in virtù del suo sapore dolce e corposo. Troviamo anche il miele, che funge da addensante e dolcificante, due caratteristiche che questo ingrediente incarna nel migliore dei modi. Per quanto concerne la varietà, avete ampio margine di discrezione. Se preferite che il sentore del miele si senta chiaramente, optate per il millefiori, in caso contrario optate per quello di acacia o di ulmo. Mi raccomando, in ogni caso basta un cucchiaino. Di seguito presento le due ricette, quella del Dalgona Coffee ai ceci e quella del Blue Dalgona Coffee.

Ecco la ricetta del Dalgona Coffee

Ingredienti:

  • 2 cucchiai di zucchero,
  • 2 cucchiai di acqua bollente,
  • 1 barattolo di ceci,
  • 1 cucchiaino di barbabietola in polvere,
  • una tazza di latte d’avena.

Preparazione:

Per la preparazione dei Dalgona Coffee iniziate filtrando il liquido dei ceci. Poi frullate i ceci e il loro liquido per ottenere una crema spumosa e di colore chiaro. Ora fate bollire dell’acqua, poi versate la polvere di barbabietola (sciolta in due cucchiai di acqua) e due cucchiai di  zucchero.

Versate il latte di avena in due vasetti, poi aggiungete la soluzione appena preparata. Infine integrate con la crema di ceci, come se doveste applicare una guarnizione. Servite e gustate il vostro dessert!

Ecco la ricetta del Blue Dalgona Coffee:

Ingredienti:

  • mezza tazza di acqua calda,
  • mezza tazza di latte di mandorle,
  • mezzo cucchiaino di Blue Matcha,
  • 1 cucchiaio di miele.

Preparazione:

Per la preparazione del Blue Dalgona Coffee iniziate unendo insieme un po’ di acqua tiepida e il Blue Matcha in modo da formare una specie di espresso (che fungerà da base). Aggiungete mezza tazza di acqua calda (non troppo bollente) e il miele.

Intanto montate il latte di mandorla fino a farlo diventare schiumoso e versatelo nel bicchiere. Ora mettete tutto nei bicchieri e terminate con il latte di mandorla spumoso.

5/5 (539 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

2 commenti su “Dalgona Coffee, un dessert fuori dall’ordinario

  • Gio 12 Ago 2021 | Giovi ha detto:

    Decisamente fuori dall’ordinario!

    • Gio 12 Ago 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Giovi concordo con te. L’ho scoperto per caso e mi ha affascinato da subito. Provalo anche tu

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

cock a leekie

Cock a leekie, la zuppa di pollo della...

Cock a leekie, un pasto completo e squisito Il cock a leekie è un piatto tipico della cucina scozzese. Si tratta di una cucina che è capace di regalare degli spunti interessanti, diversi da quelli...

Zuppa messicana con tortillas

Zuppa messicana con tortillas, una meraviglia piccante

Zuppa messicana con tortillas, un piatto Tex-Mex La zuppa messicana con tortillas è una zuppa molto diversa da quelle della tradizione mediterranea. In primis sono diversi gli ingredienti, infatti...

Coulibiac di salmone

Coulibiac di salmone, una meraviglia della cucina russa

Coulibiac di salmone, una torta salata di origine russa Il coulibiac di salmone è un'istituzione in Russia e nei paesi limitrofi. Infatti è uno dei piatti tipici più antichi. Si narra che sia...

overnight oatmeal

Overnight oatmeal, una colazione molto particolare

Overnight oatmeal, un’idea per una colazione diversa L’overnight oatmeal è una preparazione della tradizione anglosassone, che sta riscuotendo un certo successo pure dalle nostre parti. Anche...

Hawaiian Guava Cake

Hawaiian Guava Cake, un dolce dal sapore esotico

Hawaiian Guava Cake, un dolce tra sperimentazione e tradizione L’Hawaiian Guava Cake è l'ideale per stupire i propri invitati con una torta che, pur conservando caratteristiche della pasticceria...

Pancho cake

Pancho cake, delizioso dolce dalla Russia gluten free

La pancho cake, un delizioso dolce della tradizione russa La pancho cake è una ricetta originale della tradizione russa, in realtà frutto della commistione con la cucina francese. Ciò non deve...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


11-07-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti