bg header
logo_print

Gelato al pandan, un dessert particolare e dal gusto unico

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Gelato al pandan
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 03 ore 15 min
cottura
Cottura: 00 ore 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (3 Recensioni)

Gelato al pandan, un gelato davvero speciale

Il gelato al pandan è un gelato particolare, infatti è realizzato interamente in casa senza fare uso della macchina del gelato. Per questo tipo di gelato basta il freezer, dunque è realmente alla portata di tutti. Inoltre è molto buono per sapore e per texture, e non sfigura di fronte ai gelati artigianali. La ricetta è abbastanza semplice, in quanto consiste nella preparazione di un composto base di estratto di pandan, latte, panna e latte condensato. Questo composto viene poi posto in freezer e rimescolato ogni quaranta minuti, in modo da rompere i cristalli di ghiaccio e favorire una morbidezza granulosa, che ricorda la texture delle granite.

Il sapore che emerge di più è ovviamente quello del pandan. Si tratta di una pianta che cresce nelle fasce tropicali, che spicca per un sapore che ricorda ora le mandorle e ora la vaniglia. E’ ampiamente utilizzato in pasticceria, specie sotto forma di estratto, per via del suo colore verde intenso e quasi fluorescente. Il pandan fa anche bene alla salute, in quanto è ricco di antiossidanti, sostanze che rallentano l’invecchiamento e contribuiscono a prevenire il cancro.

Ricetta gelato al pandan

Preparazione gelato al pandan

Per preparare il gelato al pandan iniziate dalle noci. Rimuovete il guscio e tritatele in maniera grossolana, poi stendetele su una teglia foderata con carta da forno, creando uno strato uniforme. Versate il latte intero insieme allo zucchero in un pentolino, poi portate ad ebollizione e mescolate in continuazione (il latte dovrebbe ridursi di un terzo). Fate raffreddare e unite la panna, l’estratto di pandan e il latte condensato. Infine mescolate il tutto fino ad ottenere un composto uniforme.

Ora incorporate le noci di macadamia, tenendone da parte un po’ per la fase finale. Versate il composto in un contenitore e riponete nel freezer per 40 minuti circa. Mantecate a mano e riponete ancora nel freezer. Ripetete questa operazione per tre o quattro volte, in modo da ottenere una consistenza cremosa. Infine servite guarnendo con le noci di macadamia messe da parte.

Ingredienti gelato al pandan

  • 750 ml. di latte intero consentito
  • 200 ml. di panna fresca consentita
  • 200 gr. di latte condensato
  • 5 cucchiai di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di estratto di pandan
  • 4 cucchiai di noci di Macadamia.

Perché abbiamo usato il latte intero?

La lista degli ingredienti del gelato al pandan contiene anche il latte, a tal proposito è bene utilizzare solo il latte intero. Rispetto al latte scremato e al parzialmente scremato, il latte intero conserva tutti i suoi grassi, che aumentano l’apporto calorico (67 kcal per 100 grammi), ma garantiscono un sapore più spiccato. Inoltre, la presenza di grassi impatta sulla texture, rendendo il latte più capace di amalgamarsi.

Se siete intolleranti al lattosio non preoccupatevi, esistono varianti lactose-free persino del latte intero. Se il prodotto è di qualità non ci dovrebbero essere grandi differenze in termini di gusto e valori nutrizionali rispetto al “normale” latte intero. Anche perché la rimozione del lattosio prevede soltanto l’inserimento dell’enzima lattasi, che scinde questa sostanza in due zuccheri semplici facilmente digeribili. Ovviamente non cambia nemmeno l’apporto calorico, che rimane sostenuto.

Quale zucchero utilizzare?

Anche lo zucchero fa parte della lista degli ingredienti del gelato al pandan. La sua presenza non stupisce, dal momento che è di fatto l’unico dolcificante (il pandan è abbastanza neutro da questo punto di vista). Vista la grande disponibilità di zucchero, vale la pena chiedersi quale variante utilizzare. La scelta è in genere tra zucchero bianco, zucchero bruno di canna, zucchero fine e zucchero semolato. Per quanto concerne il “colore”, vi consiglio di utilizzare lo zucchero bianco. Inoltre lo zucchero bruno sa di caramello, un sentore che c’entra poco con la ricetta e con tutte le sue false convinzioni su una sua maggiore salubrità.

Gelato al pandan

Per quanto concerne la grana, sebbene possa sembrare strano, la migliore soluzione è data dallo zucchero semolato. Quest’ultimo, infatti, si amalgama meglio con gli altri ingredienti, si scioglie prima e favorisce la creazione di composti lisci e omogenei.

Il ruolo delle noci di macadamia

Il gelato al pandan si configura come una sorta di gelato “esotico”, infatti oltre al pandan troviamo anche le noci di Macadamia, che sono originarie dell’Australia. Il loro sapore è più dolce rispetto alle nostre noci ed è molto delicato, a tal punto che vengono utilizzate per accompagnare le carne. In occasione di questa ricetta vengono sgusciate, tritate in modo grossolano e integrate nel composto che darà vita al gelato.

Le noci di Macadamia vantano anche un certo spessore nutrizionale. Inoltre, come tutta la frutta a guscio, sono parecchio caloriche, sebbene contengono grassi benefici, che giovano alla salute del cuore e aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo cattivo. Si segnalano anche grandi dosi di vitamina E (che funge da antiossidante) e di magnesio, che interviene nei processi metabolici. Nonostante la texture coriacea e croccante, questo tipo di noci apporta anche una discreta dose di fibre.

Come preparare il latte condensato?

La lista degli ingredienti del gelato al pandan comprende anche il latte condensato, che rappresenta un po’ la base del composto su cui costruire una texture morbida. Il latte condensato è un preparato particolare e molto utilizzato dalle pasticcerie sudamericane, ma che trova applicazione anche dalle nostre parti. Realizzarlo è molto semplice, ecco la ricetta del latte condensato, che vi invito a leggere. Vi accenno comunque qualcosa in merito al procedimento.

Tanto per iniziare dovrete procurarvi un quarto di latte intero, 170 grammi di zucchero a velo, 25 grammi di burro chiarificato e una bustina di vanillina. Questo ingrediente è un plus, ma rende molto più aromatico e gradevole il tutto. Per il resto è sufficiente versare tutti gli ingredienti in un pentolino e fare amalgamare il tutto, mescolando spesso e delicatamente. In genere sono sufficienti 20-30 minuti, ma dovreste regolarvi in base alla consistenza desiderata.

Ricette di gelato ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Rotolini di piadina con nutella e banana

Rotolini di piadina con nutella e banana, ottimi...

Le numerose varianti dei rotolini di piadina ripieni La nutella è tra gli ingredienti protagonisti di questi rotolini di piadina. E’ una soluzione facile per ottenere un ripieno gustoso e...

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...