bg header
logo_print

Salsa chipotle, un condimento cileno per carne e pesce

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Salsa chipotle
Ricette per intolleranti, Cucina Cilena
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (12 Recensioni)

Salsa chipotle, un condimento che racchiude molti sapori

La salsa chipotle è uno degli orgogli della cucina sudamericana. Incarna perfettamente i principi della tradizione locale, che consistono in accostamenti arditi (rispetto al gusto nostrano) e in un’attenzione maniacale all’uso delle spezie. La cucina cilena si caratterizza anche per le tante influenze, che ormai si sono radicate a fondo, dando vita a preparazioni particolari. Tra le influenze più marcate spicca quella spagnola, e in particolar modo andalusa. A dimostrarlo è proprio la salsa chipotle. Il nome è tipicamente indio, tuttavia i sentori richiamano alla cucina del sud della Spagna, che reca in sé riferimenti alla tradizione araba. Dunque, non è un caso che la salsa chipotle ricordi le salse da kebab. E’ una salsa sudamericanache sta entrando in alcune ricette di cucina italiana.

Ricetta salsa chipotle

Preparazione salsa chipotle

Per la preparazione della salsa chipotle iniziate sbucciando l’aglio. Poi lavate il prezzemolo e ricavatene un trito. Ora versate aglio, il prezzemolo e gli altri ingredienti nel mixer e frullate per circa 4 minuti, fino a quando non vi ritroverete con una salsina densa e uniforme.

La salsa chipotle è pronta, potete consumarla subito o conservarla in un barattolino da riporre in frigo. Questo tipo di salsa è ottima nei condimenti di pesce, carne, oltre che nei panini e nelle insalate.

Ingredienti salsa chipotle

  • 1 tazza di yogurt bianco consentito o panna acida
  • succo di 1 lime
  • 1 o 2 peperoncino chipotle in salsa adobo
  • 1 spicchio d’aglio sbucciato
  • q. b. di prezzemolo
  • un pizzico di sale e di pepe.

Nella salsa chipotle sono comunque presenti alcuni elementi ricorrenti delle cucine precolombiane, come l’aglio e un uso marcato del peperoncino. In questo caso va impiegato un peperoncino specifico, il chipotle appunto.

Questo tipo di peperoncino appartiene principalmente alla specie dei jalapeno, ossia peperoncini che vengono sottoposti a lungo processo di affumicatura ed essiccati. In questo modo i peperoncini sono più gustosi e meno piccanti, infatti gli jalapeno sono tra i peperoncini più piccanti in assoluto, pertanto sono difficili da integrare nelle ricette.

Nello specifico andrebbero utilizzati i chipotles in salsa adobo, che è un altro condimento liquido a base di peperoncini vari di estrazione centro-sudamericana.

La salsa adobo è una salsa a base di pomodori, peperoncini secchi (solitamente chipotle), aglio, aceto, spezie e altre erbe aromatiche. Questa salsa è notoriamente ricca, piccante e saporita. Viene utilizzata come condimento o come marinatura per carne, pollo, pesce o verdure.

I chipotle in salsa adobo sono chipotle secchi che vengono immersi nella salsa adobo. Questo processo consente ai peperoncini di assorbire il sapore e il calore della salsa, creando un equilibrio di sapore e piccantezza.

I chipotle in salsa adobo sono disponibili in scatole o lattine e possono essere conservati a lungo se mantenuti in frigorifero dopo l’apertura. Poiché sono già immersi nella salsa, sono pronti per l’uso immediato.

Salsa Chipotle: Il tesoro segreto della cucina sudamericana

La cucina sudamericana è conosciuta per la sua audacia di sapori e la chipotle salsa è uno dei suoi segreti meglio custoditi. Questa salsa affumicata e piccante ha una storia ricca e una versatilità che la rende un’aggiunta speciale a molte pietanze. In questo articolo, esploreremo alcune curiosità affascinanti sulla salsa chipotle e scopriremo perché è così amata in tutto il mondo.

Il chipotle deriva dai peperoncini jalapeño maturi. La parola “chipotle” proviene dal termine nahuatl “chilpoctli”, che significa “peperoncino affumicato”. Questo processo di affumicatura gli conferisce il suo sapore caratteristico.

La salsa chipotle ottiene il suo sapore affumicato da un processo di affumicatura lento su legno di mesquite o di altre essenze di legno. Questo processo può richiedere giorni, ma è ciò che rende la salsa così unica e deliziosa. Può variare notevolmente nel grado di piccantezza, a seconda della varietà di jalapeño utilizzata. Tuttavia, di solito è noto per avere un tocco di piccantezza moderata.

La salsa chipotle è incredibilmente versatile. Viene utilizzata in una vasta gamma di piatti, tra cui salse, condimenti per carne, piatti di pollo, e addirittura dolci come il cioccolato.

Molte persone amano preparare la loro salsa chipotle in casa. Può essere realizzata mescolando peperoncini chipotle secchi ammorbiditi con pomodori, aglio, cipolle e spezie. Questa preparazione casalinga offre un controllo totale sul sapore e la piccantezza.

Il chipotle contiene capsaicina, un composto che può avere effetti antiossidanti e anti-infiammatori. In alcune culture, è associato a benefici per la salute, tra cui proprietà afrodisiache.

La salsa chipotle è davvero un tesoro culinario, con una storia affascinante e un sapore unico. La sua versatilità in cucina la rende un elemento irrinunciabile per gli amanti del cibo piccante e affumicato. Che tu la acquisti pronta o la prepari in casa, la salsa chipotle può trasformare i tuoi piatti in vere e proprie opere d’arte culinarie. Non c’è da meravigliarsi che sia così amata dagli appassionati di cucina in tutto il mondo.

Il sublime tocco del prezzemolo

La salsa chipotle si fregia della presenza di una spezia apprezzata e consumata in tutto il mondo, ossia il prezzemolo. Con il suo sapore aromatico, ma allo stesso tempo equilibrato, arricchisce piatti di ogni genere, dai primi ai secondi, dalla carne al pesce. Ovviamente può fungere da ingrediente impattante anche per le salse, come avviene in questo caso. Nello specifico, equilibra la parte acida e ne spezza la linearità, oltre a rendere più corposa la portata organolettica. Il prezzemolo viene gestito come gli altri ingredienti, ovvero viene frullato. Tuttavia, proprio per favorire un’amalgama migliore, va sminuzzato accuratamente.

Salsa chipotle

Il prezzemolo non è solo un ingrediente valido dal punto di vista organolettico, ma eccelle anche sotto il profilo nutrizionale. A tal proposito è da segnalare una marcata abbondanza di sali minerali e vitamine, e in particolare di potassio, calcio, ferro, vitamina C, A e K. Il prezzemolo contiene anche molto betacarotene, una sostanza che funge da precursore della vitamina A e che esercita una funzione antiossidante. In passato era impiegato anche nella medicina popolare in virtù delle sue proprietà antinfiammatorie e digestive.

Quale ingrediente scegliere per la parte acida?

La salsa chipotle, tipico della cucina cilena, si fregia di una parte acida. Essa può essere rappresentata dallo yogurt bianco o dalla panna acida. La scelta sta a voi, se desiderate una salsa più cremosa e dolce, optate per lo yogurt. Se, invece, desiderate una salsa più pungente e dal sapore più deciso, optate per la panna acida. Fate attenzione comunque alle dosi, infatti stiamo parlando di ingredienti molto forti dal punto di vista organolettico che potrebbero incidere sul risultato finale.

Per quanto riguarda lo yogurt, la raccomandazione è di sceglierne uno povero di grassi e zuccheri. Per quanto concerne la panna acida, invece, vi rimando alla mia ricetta. Il procedimento è semplice e richiede pochissimi ingredienti: panna liquida, succo di limone e yogurt greco colato (molto più denso e acido). La preparazione richiede un po’ di tempo, infatti si compone di due fasi: la composizione della base panna-yogurt e la successiva aggiunta del succo di limone. Tra queste due fasi, però, intercorre un periodo di riposo in frigorifero di almeno un giorno.

Ricette cilene ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (12 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

zuppa di salsicce di maiale

Le salsicce di maiale all’irlandese: vi presento il...

Una cottura particolare per la zuppa di salsicce di maiale Il coddle, ossia la zuppa di salsicce di maiale, è molto semplice da preparare. Certo, la ricetta è molto diversa dai nostri primi e...

kangaroo pie

Il pasticcio di carne che non ti aspetti:...

Cosa sapere sulla carne di canguro Giunti a questo punto è utile parlare della carne di canguro. Tanto per cominciare di cosa sa la carne di canguro? Se pensate a qualche sapore forte e sui...

Sutlac

Sutlac, il budino alla crema di riso della...

Quale riso utilizzare? Quale è la varietà di riso più adatta per la ricetta del sutlac. In linea di massima dovrebbe andare bene un tipo di riso che assorbe bene i liquidi, infatti lo scopo del...