Mini madeleine al pepe rosa e cacao a San Valentino

Mini madeleine al pepe rosa
Stampa

Mini madeleine al pepe rosa e cacao, un dolce davvero speciale

Le mini madeleine al pepe rosa e cacao sono un’ottima idea per San Valentino. L’impatto visivo, i colori (tendenti al rosa) e il gusto sono perfetti per la festa degli innamorati. Ma queste mini madeleine sono speciali anche per un altro motivo, ovvero per la particolare scelta degli ingredienti, che segue un criterio di accessibilità e gusto. La ricetta è stata pensata, infatti, per adattarsi anche alle particolari esigenze di chi manifesta intolleranze nei confronti del lattosio o del glutine, o addirittura è affetto da celiachia.

Il riferimento è alla farina di riso, che sostituisce quella di grano, ma anche al latte di riso, che sostituisce il latte vaccino. Gli altri ingredienti spiccano per il carattere esotico, e il loro impiego è finalizzato a fornire sentori diversi rispetto alle classiche madeleine. Ad agire in questo senso è in particolare l’avocado, frutto tropicale abbastanza conosciuto in Italia, ma anche il pepe rosa. Da segnalare anche l’assenza dello zucchero, sostituito da sostanze dolcificanti più sane, come il fruttosio.

Le proprietà benefiche del pepe rosa

Tra gli ingredienti più strani delle nostre mini madeleine al cacao troviamo il pepe rosa. A dispetto di quanto possa suggerire il nome, non si tratta di vero pepe. Ovvero, non fa parte della famiglia del “piper nigrum”, da cui derivano il pepe nero, bianco e verde. E’ infatti una bacca sempreverde originaria dell’America Latina, il cui nome scientifico è “shinus molle”. E’ però un ingrediente molto raffinato, che offre un marcato sentore di spezia ma allo stesso tempo dona una certa dolcezza.

Mini madeleine al pepe rosa

Il pepe rosa è anche un alimento salutare, infatti favorisce la digestione in quanto tonico e stimolante. Si caratterizza, inoltre, per il suo potere antisettico, a tal punto che in epoche lontane veniva utilizzato per curare le infezioni. Del pepe rosa sono note anche le proprietà diuretiche e antinfiammatorie, soprattutto in caso di dolore cronico (es. reumatismi). Ovviamente, presenta un apporto calorico infimo, si parla infatti di appena 1 kcal ogni tre bacche. In questa ricetta, poi, non si utilizzano i grani veri e propri, bensì le bucce, che si ottengono mediante una certosina opera di setacciamento.

Il ruolo dell’avocado frullato

L’avocado è un frutto tropicale ma da qualche anno a questa parte ha iniziato a diffondersi anche in Italia. In genere viene impiegato per il consumo in solitario, magari condito con un po’ di olio o sale, o più spesso come ingrediente principale di sughi. In questa ricetta, però, assolve a una funzione duplice: da un lato insaporisce in maniera “esotica” le madeleine, dall’altro sostituisce il burro. Infatti, in seguito a cottura, la polpa dell’avocado (specie se frullata), si comporta un po’ come il burro, e ha persino una concentrazione simile di grassi (ovviamente si tratta di grassi buoni).

L’avocado, oltre che saporito, è anche benefico. Sia chiaro, l’apporto calorico non è dei più contenuti, ma in compenso fornisce concentrazioni elevate di acidi grassi omega tre, che sono sostanze davvero importanti per la salute generale e soprattutto per l’apparato cardiocircolatorio. L’avocado, inoltre, è un frutto vitaminico, e nello specifico contiene grandi quantità di vitamina B. Infine, è una fonte eccellente di colina e di luteina, due sostanze antiossidanti che agiscono in maniera efficace sul colesterolo.

Ecco la ricetta delle mini madeleine al pepe rosa e cacao

Ingredienti per 20 pezzi:

  • 90 gr. di uova intere;
  • 60 gr. di latte di riso;
  • 50 gr. di fruttosio;
  • 40 gr. di olio di avocado;
  • 20 gr. di avocado frullato;
  • 80 gr. di farina di riso;
  • 20 gr. di cacao amaro;
  • 2 gr. di sale;
  • 2 gr. di lievito per dolci;
  • q. b. di pepe rosa macinato.

Preparazione:

Reperite uno stampo piccolo per madeleine. In giro ne trovate in silicone o in metallo, vanno bene entrambi, però io consiglio quelle in metallo perché conducono il calore in maniera uniforme e garantiscono una scanalatura più definita. Il primo step della preparazione riguarda l’avocado: frullatelo e mescolatelo insieme all’olio di avocado fino a ottenere un composto uniforme. Aggiungete anche le uova intere, mescolate con una frusta e, dopo aver setacciato il lievito nella farina, aggiungete anche quest’ultima.

Continuando a mescolare aggiungete con gradualità anche gli altri ingredienti, fino a ottenere un composto di consistenza semi-solida. Fate riposare il composto in frigo per un’ora, poi versatelo in una sac à poche. Con questa riempite lo stampo, lasciando qualche millimetro libero dal bordo. Prima di infornare le madeleine occupatevi della decorazione, con un setaccio separate la buccia del pepe rosa dai grani, poi sventagliate solo la buccia sulla superficie delle madeleine.

Infornate in un forno preriscaldato a 180 gradi per circa dieci minuti, ma verificate comunque che la superficie sia gonfia e ben asciutta. Quando saranno pronte, sformate subito le madeleine per evitare che si attacchino allo stampo.

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


14-02-2021
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti