Madeleine al riso nero e mandorle per un magico Natale

MADELEINE AL RISO NERO E MANDORLE

Deliziose madeleine al riso nero per un Natale gluten free

Ed è col cuore già addobbato a festa per il Santo Natale che abbiamo immaginato queste madeleine al riso nero e scaglie di mandorla, una coccola per il palato e per l’anima. La nostra versione di questi dolcetti francesi è, ovviamente, in chiave senza glutine; il tutto però senza rinunciare alla golosità. Cacao, yogurt e mandorle, rendono queste madeleine particolarmente morbide e profumate, in una parola “buone”!

Per altro, questi stessi ingredienti, uniti alla scelta della farina di riso nero, rendono questo dessert adatto e gradevole davvero a tutti. E con queste madeleine pronte in un bel vassoio da portata, magari a tema natalizio, l’allegria non può davvero mancare! Ogni volta che abbiamo necessità di mangiare qualcosa di dolce, ci basta allungare la mano … ed eccole lì, pronte a sciogliersi in bocca regalandoci un’ondata di dolcezza!

Il dolcetto preferito di Marcel Proust

La nostra speranza è che preparando le madeleine al riso nero da gustare con tutta la famiglia, queste possano diventare uno dei nostri ricordi natalizi migliori! Ogni volta che prepariamo le madeleine, in qualsiasi possibile ricetta e persino nella loro versione salata, la mente corre veloce ai ricordi della giovinezza ed in particolare agli studi del liceo. Nello specifico quando la professoressa ci parlava de “À la recherche du temps perdù” di Marcel Proust e ci spiegava come a volte, un sapore, un profumo o qualsiasi piccolo dettaglio, possano rievocare nella nostra mente dei ricordi.

MADELEINE AL RISO NERO E MANDORLE

La madeleine gustata dal romanziere col tè ed ampiamente descritta nella sua produzione letteraria, rievocava piacevoli ricordi d’infanzia, quando a prepararli era sua zia Leonia. Allo stesso modo di Proust, nel nostro piccolo, assaporare le madeleine, col loro sapore intenso e la consistenza morbida e paffuta, è sempre un piacere che speriamo possa superare la sfida del tempo.

È sempre il momento giusto per gustare le madeleine

Vi abbiamo convinto che queste madeleine al riso nero e scaglie di mandorla sono un dolce da provare, ma ancora non sapete quando sia meglio servirle? A Natale avremo tutti del tempo libero in più, per questo le madeleine potranno essere un’ottima portata a partire dalla colazione, da gustare con calma, magari con un po’ di latte o un classico tè.

Nulla vieta di servire le madeleine come dolce nota di fine-pasto oppure, volendo, a merenda! Lo ribadiamo, ogni momento sarà quello giusto per questo piccolo dessert!

Ed ecco la ricetta delle madeleine al riso nero e scaglie di mandorla:

Ingredienti per 30 madeleine: 

  • 130 gr. di uova intere
  • 90 gr. di yogurt di riso
  • 90 gr. di zucchero di canna
  • 60 gr. di olio di mandorla
  • 30 gr. di burro di cacao
  • 160 gr. di farina di riso nero
  • 3 gr. di sale
  • 3 gr. di lievito per dolci

Per la decorazione:

  • 40 gr. di scaglie di mandorla

Preparazione:

Per preparare le madeleine al riso nero e scaglie di mandorla, abbiate cura di pesare tutti gli ingredienti separatamente. Servirà uno stampo per madeleine in metallo perché, al contrario di altri materiali, consente al meglio cottura e lievitazione. Agevolandovi col microonde o a bagnomaria, sciogliete il burro di cacao ed unitelo all’olio di mandorla. In una coppa aprite le uova, versate il composto di burro ed olio, lo zucchero e mescolate il tutto con una frusta fino ad ottenere un composto omogeno (ma non montato). Aggiungete poco per volta e setacciando, il lievito e la farina di riso. Unite infine lo yogurt, inglobandolo agli altri ingredienti. Alla fine dovreste ottenere un composto semi-solido. Mettete l’impasto a riposare in frigorifero per circa un’ora.

Nel frattempo, ungete lo stampo con dell’olio. Trascorso il tempo di riposo, con l’ausilio di un sac à poche o con delle ricche cucchiaiate, disponete l’impasto all’interno dello stampo, lasciando pochi millimetri dal bordo liberi. Adagiate sulla superficie delle scagliette di mandorla. Mettete in cottura lo stampo in un forno pre-riscaldato a 180° e lasciate il tutto per circa 10 minuti. Attendete che la parte superiore delle madeleine risulti gonfia ed asciutta, poi sfornatele. Potrete servirle subito, anche tiepide o farle raffreddare e spolverarle leggermente con dello zucchero a velo. Buon appetito!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

2 commenti su “Madeleine al riso nero e mandorle per un magico Natale

  • Ven 5 Nov 2021 | Giovanni Fanelli ha detto:

    Le proveremo ma sicuramemte saranno ottime

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

abbuffate natalizie

Le abbuffate natalizie, alcuni consigli per porre rimedio

Le abbuffate, un rischio anche per chi soffre di intolleranze alimentari Natale e Capodanno sono tempi di abbuffate. Buona parte della tradizione italiana, infatti, si fonda sul mangiare bene e...

Pate di pernice rossa con polenta

Patè di pernice rossa con polenta, un ottimo...

Patè di pernice rossa su crostini di polenta, un antipasto gourmet Il patè di pernice rossa su crostini di polenta è una pietanza molto particolare. In primis, perché è realizzata con una carne...

Stella di Natale

Stella di Natale, il dolce perfetto per le...

Perché è così speciale il nostro dolce Stella di Natale? La Stella di Natale non è una torta come le altre. Lo potete notare già dalla foto e dalla sua forma particolare con un impatto visivo...

Cappone ripieno al tartufo

Cappone ripieno al tartufo, un secondo da ristorante

Perché il cappone ripieno al tartufo è così speciale? Il cappone ripieno al tartufo non è un secondo piatto come gli altri. Le ragioni per affermarlo sono numerose, in primis perché prevede...

Torta Albero di Natale

Torta Albero di Natale al profumo di menta

Torta Albero di Natale, un dessert al profumo di menta La nostra mente è sempre propensa alle festività ed eccoci a fantasticare su questa torta albero di Natale. Nessun simbolo potrà essere mai...

Spaghetti con bottarga di pesce

Spaghetti con bottarga di pesce spada per un...

Spaghetti con bottarga di pesce spada, ingredienti di qualità per una ricetta semplice Gli spaghetti con bottarga di pesce spada rappresentano un primo piatto semplice degno dei cenoni di Natale...

02-12-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti