Crostata con marmellata di arance e fragole per tutti

Crostata con marmellata di arance e fragole
Stampa

Crostata con marmellata di arance e fragole, una combinazione suggestiva

La Crostata con marmellata di arance, un dolce per tutti, Questa ricetta è stata preparata non solo perchè è squisita, ma anche per partecipare ad un interessante contest per San Valentino, organizzato da Agrisicilia.eu. Si tratta di una splendida iniziativa che, da un lato mette in risalto la festa degli innamorati per eccellenza, e dall’altro stimola la fantasia e la creatività per tutti coloro che sono appassionati di cucina.

La crostata con marmellata di arance e fragole è un dolce squisito, che da un lato rispetta la tradizione pasticceria italiana e, dall’altro, cerca di rinnovare alcuni aspetti. Il riferimento è in primis alla marmellata, che procede da una combinazione suggestiva, ovvero quella tra frutti rossi e agrumi. Un elemento di rottura rispetto alle classiche marmellate, però, riguarda il trattamento dello strato superiore. Se le crostate tradizionali replicano il classico assetto a griglia, che valorizza comunque la presenza della marmellata, la crostata con marmellata di arance e fragole suggerisce un assetto diverso, in un certo senso più artistico.

Infatti, viene applicato a mo’ di coperchio un disco intero di pasta frolla, nel quale vengono ritagliate ed estratte delle formine a forma di cuore. Queste, poi, vengono appoggiate lateralmente, quasi a ricreare un effetto “biscotto”. Tutto ciò determina un impatto visivo davvero gradevole e fuori dal comunque, come potete vedere in foto. L’elemento di discontinuità più importante, però, è l’impasto. La crostata con marmellata di arance e fragole, infatti, non si regge sulla classica pasta frolla, bensì su una versione decisamente esotica, realizzata con una farina alternativa.

Perché abbiamo usato la farina di quinoa?

La farina alternativa in questa crostata con marmellata di arance e fragole è quella di quinoa. Si tratta di uno pseudo-cereale di origine tropicale, che solo di recente si è affacciato nel contesto italiano. Tuttavia, ha già riscosso un certo successo, in virtù di una spiccata versatilità e di una resa organolettica particolare, nonchè per le proprietà nutrizionali superiori alla media. La quinoa è versatile in quanto può essere trasformata in farina e utilizzata per gli impasti (come in questo caso), ma può essere consumata anche a parte, che se fosse un legume.

Crostata con marmellata di arance e fragole

Per quanto concerne le proprietà nutrizionali, invece, è impossibile non citare l’abbondanza di carboidrati e proteine, presenti quasi in egual misura. la quinoa è anche ricca di vitamine e sali minerali, più di qualsiasi altra farina tradizionale. Il riferimento è al potassio, al fosforo, al magnesio, al calcio, al selenio, al ferro, nonché alla vitamina C. Soprattutto, è del tutto priva di glutine, un particolare che farà molto piacere a chi soffre di intolleranza a questa sostanza e ai celiaci. L’apporto calorico della farina di quinoa si inserisce sul solco tracciato dalle altre farine, nello specifico è pari a 340 kcal per 100 grammi.

Una marmellata speciale per un evento speciale

Questa crostata è realizzata con una marmellata diversa dal solito, ossia con la marmellata di arance e fragole. La combinazione è suggestiva e azzeccata. Infatti, i due frutti si completano a vicenda: le fragole appaiono meno dolciastre (un sentore che può stancare) e l’arancia perde parte del suo gusto alquanto acre. Tra l’altro, la marmellata si caratterizza per un bel colore rosso vivo, frutto della commistione tra il rosso scuro della fragole a l’arancione dell’arancia. La resa organolettica è ottima, più equilibrata di quanto possiate pensare. La ricetta, infine, è semplice, in quanto si tratta di cuocere le fragole (precedente ammollate in acqua e aceto) e le arance, aggiungendo ovviamente lo zucchero e il limone.

Ecco la ricetta della crostata con marmellata di arance e fragole:

Ingredienti per 4-6 persone:

  • 180 gr. di farina di quinoa,
  • 75 gr. di amido di riso,
  • 120 gr. di zucchero di canna bianco,
  • 80 gr. di uova,
  • 80 gr. d’olio di riso,
  • q. b. di scorza di limone grattugiato,
  • q. b. di acqua,
  • 200 gr. circa di marmellata di arance e fragole.

Preparazione:

Per la preparazione della crostata con marmellata di arance e fragole iniziate ponendo tutti gli ingredienti per la preparazione della pasta frolla in una terrina, poi amalgamateli e mescolateli fino a formare un impasto compatto ed uniforme. Coprite il panetto così ricavato con della pellicola alimentare, poi fatelo riposare in frigo per due ore (il freddo aiuta gli ingredienti ad amalgamarsi). Intanto, accendete il forno a 180 gradi. Trascorse le due ore, liberate il panetto dalla pellicola e dividetelo in due parti, di cui una più grande dell’altra.

Cospargete il piano di lavoro di farina e stendete il panetto più grande con il mattarello, fino a fargli assumere uno spessore di circa 2 cm. Ritagliate l’impasto steso in modo che entri perfettamente in una tortiera da 28 cm. Inumidite la carta forno e usatela per foderare la tortiera, infine adagiateci la base appena tagliata. Se l’impasto fuoriesce dalla tortiera, tagliate via la parte in eccedenza. Bucherellate la base con una forchetta e spalmateci sopra uno strato generoso di marmellata di arance e fragole.

Ora occupatevi della parte superiore. Stendete la parte più piccola del panetto, ritagliate un disco ricalcando la forma della tortiera (vi basterà appoggiarla sopra l’impasto). All’interno dello strato così ricavato, ritagliate dei pezzi a forma di cuore. Applicate lo strato sulla base, a mo’ di coperchio usando le mani per sigillare il tutto. Adagiate i cuori di frolla sulla crostata (guardate l’immagine per rendervi conto), facendoli aderire con un po’ d’acqua. Cuocete al forno per circa 30 minuti a 180 gradi, infine fate raffreddare e servite.

CONDIVIDI SU
06-02-2021
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti