bg header
logo_print

Panna cotta alle fragole e fiordalisi, un dessert elegante

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Panna cotta con fiordalisi e fragole
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (2 Recensioni)

La Panna cotta alle fragole e fiordalisi è un dessert che per certi versi ripercorre la tradizione delle panne cotte francesi ma che, sotto altri aspetti, innova la ricetta originaria, arricchendola di alcuni ingredienti particolari. Il riferimento è al coulis di fragole, che funge da topping di un certo livello, e ai petali di fiordaliso, che fungono da guarnizione.

Ricetta Panna cotta alle fragole e fiordalisi

Preparazione Panna cotta alle fragole e fiordalisi

Per la preparazione della Panna cotta alle fragole e fiordalisi iniziate scaldando il latte, la vaniglia, la panna, l’agar agar e lo zucchero fino al raggiungimento del bollore.

Ora spegnete il fuoco e lasciate raffreddare a temperatura ambiente . Poi versate la panna cotta negli stampini e fateli riposare in frigorifero per almeno 5 ore. Preparate il coulis di fragole.

Sformate le panne cotte dagli stampini passando un coltellino ben affilato, bagnato in acqua calda,  sul perimetro degli stampini. Per facilitare l’operazione immergete gli stampini per un paio di secondi in acqua calda e capovolgeteli nei piatto. Scivoleranno fuori senza fatica.

Versate sopra  la panna cotta  il coulis di fragole, facendolo scorrere a cascata.

Decorare la panna cotta con i petali di fiordaliso per un miglior impatto visivo e un pizzico di aroma . Potete anche aggiungere dei frutti di bosco e una spolverata di zucchero a velo .

Ingredienti Panna cotta alle fragole e fiordalisi

  • per 4-5 stampini
  • 100 gr. di latte intero consentito
  • 250 gr. di panna fresca consentita
  • 50 gr. di zucchero semolato
  • 2 gr. di agar agar
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • q. b. di coulis di fragole (nichel e istamina free)
  • 2 cucchiai di petali di fiordaliso essiccato.

Panna cotta alle fragole e fiordalisi, un’idea per un dessert  molto fine

L’impatto visivo di questa panna cotta alle fragole e fiordalisi è sublime, in quanto valorizzato da una speciale alternanza di colori. Il bianco della panna cotta si sposa alla perfezione con il rosso acceso della coulis, l’indaco-azzurrino dei petali di fiordaliso fanno il resto.

Per quanto concerne la preparazione della panna cotta in sé, non si segnalano novità di sorta. Molto banalmente, si mette a cuocere una soluzione di panna, latte e zucchero, che viene successivamente arricchita con l’agar agar, un ingrediente necessario per garantire la texture. Di base questa ricetta non è compatibile con le esigenze degli intolleranti al lattosio.

Tuttavia può diventarlo, utilizzando il latte e la panna senza lattosio. Non preoccupatevi per il gusto o per la buona riuscita della ricetta, il processo di rimozione del lattosio è naturale e consiste nella semplice integrazione dell’enzima lattasi nel latte. Esso non impatta né sulla struttura né tanto meno sul gusto (non in modo rilevante almeno).

Questa ricetta è speciale perchè va bene per tutti: celiaci o sensibili al glutine, intolleranti al lattosio, intolleranti al nichel e a istamina oltre che per vegetariani. Abbiamo utilizzato l’agar agar al posto della colla di pesce o fogli di gelatina animale .

Come preparare il coulis per la panna cotta della nonna

Il coulis di fragole, utilizzato nella nostra panna cotta, è una preparazione tipica della cucina francese, ma molto diffusa anche dalle nostre parti e nel resto d’Europa. Può essere considerata una sorta di topping, una salsina dolce e acidula utile a decorare ed arricchire dessert. In alcuni casi, il coulis può condire anche piatti salati.

Ciò si verifica nei contesti in cui viene premiato il sentore agrodolce, soprattutto in una prospettiva di sperimentazione. Per il coulis vengono di norma utilizzati frutti sia dolci che aciduli. Per esempio i frutti rossi o le fragole. Preparare il coulis è molto semplice, qui trovate la ricetta completa.

E’ sufficiente cuocere la frutta tagliata a pezzi, lo zucchero e un po’ di limone. In questo modo si ottiene un composto simile alla marmellata, ma più liquido.

Panna cotta con fiordalisi e fragole

Per quanto concerne le fragole, ingrediente principale di questo coulis, non necessitano di chissà quale presentazione. Tuttavia, va rimarcato il loro potere nutrizionale, che si esprime in una marcata abbondanza di vitamina C e di potassio.

La vitamina C funge da antiossidante e impatta positivamente sulle difese immunitarie, mentre il potassio è coinvolto nella circolazione sanguigna e nel contrasto all’ipotensione.

Le fragole si caratterizzano anche per un apporto calorico ridotto, che non va oltre le 35 kcal per 100 grammi. Da sottolineare è anche la presenza del licopene, un formidabile antiossidante presente anche nella buccia dei pomodori.

Troviamo anche il betacarotene, una sostanza connessa al colore arancione (la troviamo infatti nelle carote e nei meloni), che aiuta l’organismo ad assimilare la vitamina A, fondamentale per mantenere in salute gli organi visivi.

Le proprietà nutrizionali del fiordaliso

Il fiordaliso gioca un ruolo solo all’apparenza collaterale in questa panna cotta con fragole e fiordalisi. Interviene alla fine, come decorazione, ma impatta in maniera radicale sull’aspetto visivo, imponendosi con il tipico colore indaco-azzurrino.

Il fiordaliso è una pianta preziosa, considerata tale sia in campo gastronomico che erboristico. E’ ricca di oli essenziali e di antiossidanti, che riducono la probabilità di contrarre il cancro, in quanto efficaci nel contrastare i radicali liberi.

Il fiordaliso è soprattutto una pianta da cosmesi e da medicina naturale. Sotto forma di tintura e impacchi, infatti, contribuisce a ridurre gli stati infiammatori della cute e di alcuni organi.

Viene impiegata, per esempio, per alleviare i sintomi della congiuntivite e dell’orzaiolo. Il fiordaliso può essere anche trasformato in “acqua” e utilizzato per tonificare la pelle, rendendola più brillante e riducendo le occhiaie causate dalla stanchezza.

A testimonianza del suo carattere antinfiammatorio, l’acqua di fiordaliso può essere impiegata anche per contrastare la forfora.

Un approfondimento sulla vaniglia

La vaniglia è un ingrediente importante per la ricetta della panna cotta alla fragola con fiordalisi, infatti aggiunge gusto e un tocco ulteriore di dolcezza. Vale la pena spendere qualche parola per la vaniglia, spesso oggetto di pregiudizi. Il più importante di questi riguarda la portata calorica, che sarebbe eccessiva e renderebbe l’ingrediente pericoloso per la linea.

E’ vero, la vaniglia è molto calorica, tuttavia le dosi da utilizzare sono minime, dunque non si segnalano problemi da questo punto di vista.

La vaniglia contiene la vanillina, che è un formidabile antiossidante in grado di contrastare l’insorgenza dei tumori. La vaniglia è una pianta con potere di spezia, ciò significa che incide molto dal punto di vista organolettico.

Il consiglio, dunque, è di porre la massima attenzione alle dosi, per non correre il rischio di coprire gli altri ingredienti. Un cucchiaino di estratto di vaniglia dovrebbe bastare per 4 o 5 panne cotte.

Coulis di frutta è un termine che arriva dai nostri vicini francesi che sta ad indicare una salsa utilizzata per guarnire o accompagnare dei dessert, cheese cake, torte, panne cotte, gelati o dolci al cucchiaio . E’ una preparazione molto genuina, semplicissima e veloce da preparare.

Io adoro le fragole e le mangerei tutto l’anno! Con questo frutto potete preparare la torta alle fragole. Perfetta servita come dessert di fine pasto o anche per una merenda corposa. La ricetta non è affatto complicata, sebbene sia abbastanza lunga. Di base, si compone di strati di pan di spagna inumiditi con una bagna classica (o quasi) e farciti con crema al formaggio e fragole.

Ricette con fiordalisi ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

4 commenti su “Panna cotta alle fragole e fiordalisi, un dessert elegante

  • Mer 11 Ago 2021 | Marta ha detto:

    Molto elegante e raffinata. Cromia perfetta

    • Mer 11 Ago 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Marta devo dire che effettivamente è riuscita proprio bene e cromaticanebte perfetta!

  • Mer 11 Ago 2021 | Daniela ha detto:

    Tiziana dove trovo il fiordaliso ? mi piacerebbe provare questa ricetta. Ho una grigliata con amici e a me è toccato il dolce

    • Mer 11 Ago 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Daniela io ho raccolto i fiori e l’ho fatto essiccare ma sicuramente se vai in una erboristeria sicuramente lo trovi.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Quiche con ortiche

Quiche con ortiche, una torta salata dal sapore...

Un approfondimento sulla pasta brisée La base di questa quiche con ortiche è rappresentata dalla pasta brisée. E’ bene prepararla in casa o acquistarla al supermercato in forma già pronta?...

Pizza con agretti e salsiccia

Pizza con agretti e salsiccia: un mix insolito...

Gli agretti, delle verdure aromatiche da non sottovalutare Vale la pena spendere qualche parola sugli agretti, che sono i veri protagonisti di questa pizza alla salsiccia. Si presentano con dei...