Strudel con Skyr al curry, una delizia semplice

strudel con Skyr al curry
Commenti: 0 - Stampa

Le peculiarità dello Strudel con Skyr al curry

Lo strudel con Skyr al curry è una pietanza davvero particolare. Infatti sembra un dolce, ma non lo è. E’ lo stesso nome a suggerirlo, infatti creme e frutta sono sostituite dalle verdure, e in generale da un mix di ingredienti che premia il gusto e la salute. Stiamo parlando, quindi, di un piatto che si avvicina alle classiche torte salate, pur con qualche importante variazione sul tema. Su tutti, una resa visiva che ricorda lo strudel.

A colpire, comunque, è la ricchezza di ingredienti, sia in termini di qualità che di quantità. Tra l’altro, sono tutti salutari, dunque la pietanza è nutriente ma anche abbastanza leggera. Infine, va segnalato il tocco di originalità più importante di questa ricetta, ossia la salsa di Skyr al curry. Questa salsina è data dall’unione di due sapori forti e differenti, che si valorizzano alla perfezione per creare l’accompagnamento ideale.

Il segreto di questo strudel

Il segreto di questo strudel di verdure è proprio lo Skyr di Exquisa, ingrediente principale della salsina di accompagnamento. E’ un latticino particolare, quasi sconosciuto in Italia in quanto originario dell’Islanda. A tal proposito va reso onore a Exquisa, una delle poche aziende italiane ad aver integrato questo prodotto nella sua offerta e l’unica in assoluto ad avergli dedicato una maxi confezione da 400 grammi. Tutto ciò testimonia la capacità di Exquisa di arricchire la sua offerta, anche con trovate originali, pur in una prospettiva di leggerezza, qualità nutrizionale e salubrità dei prodotti.

strudel con Skyr al curry

Tra parentesi, lo Skyr è uno yogurt, simile per consistenza allo yogurt greco (anzi un po’ più denso), ma in grado di coniugare sentori dolci e sentori aciduli. E’ ottimo per realizzare torte salate, come in questo caso, o prodotti che prevedano una qualsiasi farcitura a base di latticino, torte dolci e cheesecake. E’ perfetto anche per uno spuntino o per una merenda all’insegna del gusto e della qualità. Anche perché le caratteristiche nutrizionali sono eccellenti: l’11% del suo contenuto è fatto di proteine, mentre i grassi rappresentano solo lo 0,2%. Allo stesso tempo, è ricchissimo di calcio. Lo Skyr può anche essere consumato da solo, al cucchiaio, o magari a colazione.

I tanti benefici nutrizionali del curry

Lo strudel di verdure con salsa di Skyr al curry è una pietanza particolare anche per via dell’accompagnamento, ovvero della salsa. Se l’ingrediente principale è lo Skyr, il curry è comunque fondamentale. Offre, infatti, un tocco di sapidità, un sentore esotico e un aroma spiccato. Anche perché il curry è una delle spezie più consumate in assoluto.

In realtà, è un mix di spezie: coriandolo, chiodi di garofano, cannella, cumino e ovviamente la curcuma, che è l’ingrediente più importante, non solo da punto di vista terapeutico ma anche dell’impatto visivo, dona, infatti, alla salsina il tradizionale colore arancione. In virtù della presenze di tutte queste spezie, il curry non è solo buono ma è anche salutare.

Ecco la ricetta dello strudel con Skyr al curry:

Ingredienti per 4/6 persone:

  • 1 vasetto di Skyr Exquisa;
  • 1 rotolo di pasta sfoglia  consentita;
  • una cipolla;
  • 1 zucchina;
  • 300 gr. di coste;
  • 1 carota;
  • 10 cimette di broccoli;
  • 80 gr. di fontina;
  • qualche foglia di basilico;
  • 2 spicchi di aglio;
  • 1 uovo;
  • 1 cucchiaino di curry;
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • q. b. di sale;
  • q. b. di pepe.

Preparazione:

Per la preparazione dello strudel di verdure iniziate tagliando le coste, dividendo la foglia dalla parte bianca. Tagliate la costa bianca, e tirate la foglia verso l’altro dal lato opposto (in questo modo eliminerete anche eventuali filamenti). Girate la costa e ripetete l’operazione per tutte le foglie. Spezzettate le foglie usando le mani, poi tagliate a pezzi piccoli le coste bianche. Ora lavate in abbondante acqua fredda per eliminare la terra e ripetete l’operazione per più volte. Infine fate sgocciolare il tutto.

Mettete a bollire molta acqua all’interno di una pentola, salate e immergete le foglie per circa un minuto. Con un mestolo forato estraete le foglie e raffreddatele sotto l’acqua corrente affinché conservino un colore verde brillante. Mettetele poi su uno straccio o in uno scolapasta per farle asciugare. Versate le coste nell’acqua di cottura delle foglie e fate cuocere per cinque minuti, al termine di questa fase sgocciolerete anche le coste. Ora passate alla fontina tagliandola in piccoli pezzi.

Poi lavate per bene il basilico, asciugatelo e fatelo a pezzi piccoli con le mani. Togliete la buccia dalla cipolla e affettatela. Continuate la preparazione dello strudel di verdure lavando e sbucciando i broccoli, la carota e la zucchina. Poi riducete a cubetti la carota, la zucchina e fate a pezzettini i broccoli. Fate rosolare in una padella, con gli spicchi d’aglio, le coste e la cipolla, poi versate anche i broccoli, la carota e la zucchina. Date una regolata con un po’ di sale e pepe, poi cuocete per 10 minuti circa e rimuovete l’aglio non appena le verdure risultano cotte e leggermente croccanti. Infine versatele in una ciotola per farle intiepidire. Poi aggiungete il basilico, la fontina tagliata a pezzi e mescolate per bene il tutto.

Ora potete stendere la pasta sfoglia e adagiare al centro il composto che avete preparato con la fontina e le verdure. Chiudete la pasta sfoglia creando uno strudel, poi date una spennellata con l’uovo e incidetelo con dei leggeri tagli diagonali per facilitarne la cottura. Cuocete al forno per 20 minuti a 180 gradi. Nel frattempo mescolate lo Skyr con olio extravergine d’oliva, un cucchiaino di curry, un po’ di pepe e un po’ di sale. A cottura terminata fate intiepidire lo strudel e fatelo a fette. Servite lo strudel di verdure con la deliziosa salsina che avete preparato.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Focaccia con pastinaca

Focaccia con pastinaca, una variante aromatica

Focaccia con pastinaca, una ricetta con una base perfetta La focaccia con pastinaca è una variante gradevole alle solite focacce. E’ realizzata infatti con ingredienti particolari, a partire...

Torta salata con scarola

Torta salata con scarola, uno snack gustoso

Torta salata con scarola capperi e acciughe, una ricetta nichel free La torta salata con scarola, capperi e acciughe è un’idea particolare per una merenda salata gustosa e anti intolleranze. La...

Tacos con speck e funghi

Tacos con speck e funghi, un fast food...

Tacos con speck e funghi, non solo tradizione messicana I tacos con speck e funghi rappresentano l’unione tra la tradizione messicana e quella italiana. I tacos sono una preparazione simbolo della...

Coulibiac di salmone

Coulibiac di salmone, una meraviglia della cucina russa

Coulibiac di salmone, una torta salata di origine russa Il coulibiac di salmone è un'istituzione in Russia e nei paesi limitrofi. Infatti è uno dei piatti tipici più antichi. Si narra che sia...

samosa

I samosa, un gradevole esempio di rosticceria indiana

I samosa, la cucina indiana che non ti aspetti I samosa sono degli antipasti tipici della cucina indiana, assimilabili ai nostri pezzi di rosticceria. Sono esponenti di un volto poco conosciuto...

Focaccia con filetto di maiale tonnato

Focaccia con filetto di maiale tonnato per intenditori

Focaccia con filetto di maiale tonnato, una sofisticata combinazione di sapori La focaccia con filetto di maiale tonnato, pomodorini gialli e puntarelle può essere considerata, a secondo degli usi,...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


18-06-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti