Tutte le virtù della lemongrass dall’aroma pungente

Lemongrass: dall’India ai piatti della cucina thailandese

Chi ama cucinare sa perfettamente quanto sia importante mettersi in gioco a livello creativo. Non si può pensare di poter migliorare se non si sfidano un po’ i propri limiti e se, ogni tanto, non si provano nuovi ingredienti.

Chi è in cerca d’ispirazione al proposito oggi può venire a conoscenza di nuove e interessanti informazioni sulla lemongrass, un’erba originaria dell’India che ha acquisito successo fino a diventare un punto di riferimento fondamentale per la cucina vietnamita e thailandese.

Il nome con il quale è più conosciuta è citronella e si distingue prima di tutto per un aroma molto intenso.

Citronella in cucina: ecco come viene utilizzata

Come sopra specificato, gli utilizzi della citronella in cucina riguardano soprattutto la tradizione culinaria asiatica. Capita spesso, infatti, di trovarla in ricette come la kahda, una zuppa a base di erbe molto utilizzata per combattere in maniera naturale malanni di stagione come il raffreddore.

Pianta perenne, in Italia è commercializzata nei piccoli negozi etnici. Trovarla non è facile, motivo per cui è necessario avere qualche riferimento di questo tipo oppure la fortuna di conoscere un supermercato anche della grande distribuzione ma con una dotazione consistente di prodotti di cucina etnica.

Quando la si acquista è bene prediligerla fresca. Nella maggior parte dei casi viene commercializzata essiccata, ma posso assicurare che il risultato con i piatti non è affatto lo stesso.

Proprietà della lemongrass: alleata contro la febbre e rimedio naturale per gli stati di malumore

Il successo della lemongrass in cucina non è affatto un caso! Quest’erba, molto amata da alcuni dei più importanti chef del mondo per via della sua versatilità quando ci si trova ai fornelli, è anche caratterizzata da proprietà benefiche che ne rendono l’assunzione un regalo per la salute.

Vogliamo ricordarne qualcuna? Cominciamo chiamando in causa i benefici riguardanti la prevenzione di malanni stagionali come febbre e raffreddore, ma anche le proprietà antibatteriche, l’efficacia diuretica e l’ottima influenza per quanto riguarda il contrasto della depressione e degli stati di stress.

Consigliata alle mamme che allattano, permette anche di tenere maggiormente sotto controllo la pressione ematica.

Sia che abbiate in progetto nuove ricette per intolleranti sia che vogliate migliorare ai fornelli a prescindere dalle esigenze dei vostri ospiti è davvero il caso di provarla! Vi posso assicurare che non ve ne pentirete!

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *