Cocktail con ananas e lime, un analcolico perfetto

Cocktail con ananas e lime
Commenti: 0 - Stampa

Cocktail analcolico con ananas e lime, ben riuscito

Il cocktail analcolico con ananas e lime è la classica bevanda rinfrescante, gustosa e “allegra”. L’impatto visivo è perfetto, ed è valorizzato dal colore, un gradevolissimo giallo brillante. Allo scopo, concorre anche la decorazione, immancabile nei cocktail estivi: fettine di fragola e lime poste sul bordo del bicchiere. Il cocktail, per quanto renda molto in termini visivi, e ovviamente di gusto, è molto semplice da preparare. Anzi, è proprio la classica bazzecola. Non si deve fare altro che shakerare gli ingredienti, versare il cocktail nel bicchiere e procedere direttamente con la decorazione.

La vera forza di questo cocktail è la scelta degli ingredienti, che anche in questo caso si basa sulla semplicità. Basta un po’ di sciroppo di zenzero, succo di lime e un po’ di succo d’ananas per creare un cocktail perfetto, ottimo per tutte le occasioni (ma in particolare in estate). Del lime e dello zenzero parlerò in uno dei prossimi paragrafi, in questo vorrei soffermarmi sull’ananas. L’ananas è un frutto prezioso, più di quanto ci si aspetterebbe. Il riferimento non è solo al gusto, che come tutti sanno è ottimo, ma anche e soprattutto alle proprietà nutrizionali, che lo pongono come uno dei frutti più salutari in assoluto.

In primis, l’ananas è ricco di vitamina C, e da questo punto di vista ha poco da invidiare agli agrumi. Per quanto riguarda i sali minerali, eccelle in potassio, calcio e fosforo. La sua caratteristica principale, però, è la presenza di bromelina, una sostanza che stimola la scissione delle proteine e quindi il loro assorbimento. Questo frutto vanta una totale assenza di grassi e quindi un apporto calorico davvero minimo, pari a circa 40 kcal per 100 grammi.

Le peculiarità dello sciroppo di zenzero

Uno degli ingredienti più particolare di questo cocktail analcolico ananas e lime è lo sciroppo di zenzero. E’ in realtà un concentrato di succo di zenzero, molto zuccherato, gradevole in quanto dolce e allo stesso tempo aromatico. Si tratta di una spezia tra le più apprezzate in assoluto, pilastro di alcune cucine orientali, ma molto diffuso e consumato anche in Italia. Nello specifico, lo sciroppo di zenzero viene shakerato insieme al succo di lime al succo di ananas, prima di integrare il cocktail con la soda o con l’acqua tonica.

Cocktail con ananas e lime

Lo zenzero, come molte spezie, vanta dei risvolti terapeutici. Per esempio, è uno degli antinfiammatori più potenti in assoluto, a tal punto da essere accostato ai farmaci FANS. Dunque, può essere indicato (in assenza di altre prescrizioni mediche), in caso di dolori acuti o cronici. E’ anche una specie di ricostituente, dal momento che contribuisce a risolvere i problemi di ipotensione. Ovviamente chi ha la pressione alta non dovrebbe abusarne. E’ attestata, inoltre, la capacità dello zenzero di agire sui meccanismi digestivi, riducendo i dolori intestinali e accelerando il metabolismo. Insomma non è solo una spezia preziosa, ma anche un toccasana per l’organismo.

Sfatiamo un mito sull’associazione lime e limone

L’altro protagonista di questo interessante cocktail con ananas è il succo di lime. Una presenza abbastanza singolare, dal momento che il lime in generale viene utilizzato a fette e non come succo. Molto banalmente, lo si usa come decorazione, ponendo una fettina sul bicchiere. Applicazione, questa, che è presente anche nella fattispecie del cocktail ananas e lime, tuttavia viene utilizzano anche il succo. Una scelta dai risvolti positivi, in quanto il lime pur non essendo molto succoso, ha un sapore gradevole. A tal proposito va sfatato un mito, ossia il lime ha poco a che fare con il limone. Molti credono che sia un limone piccolo e acerbo, e che il colore verde sia causato da questa caratteristica. Ebbene, si tratta sempre di un agrume, ma non appartiene alla specie del limone e soprattutto il verde è il suo colore naturale. 

A prescindere da questa piccola precisazione, il lime è un frutto dai numerosi benefici. E’ infatti ricco di vitamine, potassio e magnesio. E’ ricco anche di vitamine del gruppo B, cosa non scontata per un agrume. Si segnalano anche discrete concentrazioni di flavonoidi, sostanze antiossidanti che fanno bene al cuore, stimolano i processi cellulari e aiutano a prevenire il cancro. Il tutto, valorizzato da un apporto calorico trascurabile: 14 kcal per 100 grammi.

Ecco la ricetta del cocktail analcolico con ananas e lime:

Ingredienti:

  • 60 ml. di succo di ananas,
  • 30 ml. di succo di lime,
  • 20 ml. di sciroppo di zenzero,
  • q. b. di ghiaccio,
  • q. b. di soda o di acqua tonica,
  • fettine di fragola o lime per la decorazione.

Preparazione:

Per la preparazione del cocktail con ananas e lime iniziate versando tutti gli ingredienti in uno shaker, aggiungendo anche il ghiaccio.

Shakerate per bene, poi versate il tutto in un bicchiere da cocktail.

Concludete aggiungendo un po’ di soda o acqua tonica e una fetta di lime e fragola per decorare.

5/5 (612 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cocktail lacroix con guava e ananas

Cocktail lacroix con guava e ananas, un drink...

Cocktail lacroix con guava e ananas, per un aperitivo rinfrescante Il cocktail lacroix con guava e ananas è una bevanda rinfrescante e decisamente esotica. Contiene, infatti, ben tre ingredienti...

Digestivo alla camomilla

Digestivo alla camomilla, un perfetto fine pasto

Digestivo alla camomilla, una bevanda utile e gustosa Il digestivo alla camomilla è una bevanda fortemente analcolica che si inserisce parzialmente nella tradizione dei digestivi all’italiana. Il...

Tropical Punch

Tropical Punch: il cocktail che fa gola al...

È sempre la stagione giusta per gustare un buon cocktail Tropical Punch Il cocktail Tropical Punch vede messi insieme in un connubio perfetto, armonico ed equilibrato, limone ananas e rum. Come si...

Liquore alla melissa

Liquore alla melissa, una bevanda alcolica e aromatica

Le caratteristiche organolettiche del liquore alla melissa Il liquore alla melissa può essere definito come un alcolico da fine pasto. D’altronde è realizzato con una pianta officinale...

Tisana con camomilla e lavanda

Tisana con camomilla e lavanda, una bevanda salutare

Tisana con camomilla e lavanda, la bevanda della buona notte La tisana con camomilla e lavanda è all’apparenza una tisana come tutte le altre, d’altronde è realizzata con l’ingrediente...

Bevanda con aloe e frutti di bosco

Bevanda con aloe e frutti di bosco, un...

Bevanda con aloe e frutti di bosco, una combinazione perfetta La bevanda con aloe e frutti di bosco coniuga la bontà di mirtilli e dei lamponi con i vantaggi (organolettici e nutrizionali)...


Nota per l’intolleranza al nichel

Note per chi deve seguire una dieta a Basso contenuto di nichel. Da leggere attentamente! Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel e fare attenzione a tutto quello che ci circomda. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


02-06-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti