logo_print

Tronchetto con panna e noci di macadamia: esotico

Tronchetto con panna e noci
Stampa

Tronchetto con panna, noci e lucuma: il segreto sta nella farina

Uno dei segreti di questo speciale tronchetto con panna sta in un ingrediente esotico: la lucuma. Si tratta di un frutto originario del sud America non molto conosciuto in Italia ma più che apprezzabile per gusto e proprietà nutrizionali. E’ infatti classificato come “super alimento”.

Contiene betacarotene, vitamina B, ferro, calcio, fibre, carboidrati e una discreta quantità di niacina, una sostanza che contribuisce ad abbassare il colesterolo. Il sapore è un misto tra mango, albicocca e patata dolce. La lucuma può essere utilizzata come dolcificante naturale ma anche sotto forma di farina, come nel caso di questo tronchetto con panna.

Tronchetto con panna e noci

Le noci di macadamia

Un altro ingrediente “esotico” è rappresentato dalle noci di macadamia. Esse fanno riferimento a una specie di noci particolari, originaria dell’Australia e scoperta solo qualche centinaio di anni fa. Il sapore si pone a metà strada tra la classica nocciola e le mandorle.

Le noci di macadamia contengono molte sostanze benefiche: calcio, fosforo, vitamina A e vitamina B. Ottimo è anche l’apporto di proteine. L’olio che si estrae dalle noci di macadamia può essere utilizzato sia in campo alimentare sia per la produzione di cosmetici.

Lo zucchero di cocco

Una particolarità di questa ricetta consiste nella presenza dello zucchero di cocco in sostituzione dello zucchero bianco. Si tratta di una scelta azzeccatissima, e non solo dal punto di vista gustativo.

Lo zucchero di cocco, infatti, è molto più sano dello zucchero bianco. In primis, vanta un indice glicemico molto più basso. Secondariamente, contiene maggiori quantità di ferro, vitamine, potassio e calcio.

Ecco la ricetta del tronchetto con panna e noci di macadamia:

Ingredienti per il tronchetto:

  • 200 gr. di albume
  • 100 gr. di zucchero bianco di canna
  • 200 gr. di polvere di noci di macadamia
  • 50 gr. di amido di riso
  • 100 gr. di zucchero bianco di cocco
  • 50 gr. di farina di lucuma

per il ripieno:

  • 200 gr. di panna Accadì
  • 200 gr. di mascarpone Accadì
  • 50 gr. di farina di lucuma
  • 100 gr. di noci di macadamia frullate

per la decorazione:

  • 50 gr. di zucchero bruno di canna
  • 50 gr. di noci di macadamia

Preparazione:

Montate gli albumi con lo zucchero fino a quando non avrete ottenuto una meringa. Inserite gradualmente gli altri ingredienti (l’amido, la farina di lucuma e la polvere di noci) continuando a mescolare per non rovinare il composto. Dopodiché stendetelo su una teglia con carta forno fino a ottenere un parallelepipedo alto 1 cm. Cuocete a 180 gradi per 8-10 minuti. Nel frattempo occupatevi del ripieno. Tostate le noci e frullatele ancora calde fino a ottenere un composto semisolido. Fate raffreddare, poi unitelo alla farina di lucuma e al mascarpone, infine mescolate.

Successivamente aggiungete anche la panna liquida (un po’ per volta), continuando a mescolare. Infine montate il tutto fino a raggiungere una consistenza abbastanza densa ma semiliquida. Adesso non rimane che assemblare il dolce: stendete il ripieno sul tronchetto e arrotolate quest’ultimo fino a comporre un cilindro, guarnite con le noci, caramellate precedentemente, e un po’ di farina di lucuma.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


06-12-2019
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti