Polvere di Lucuma dolcificante a basso indice glicemico

Polvere di lucuma
Commenti: 0 - Stampa

Oggi vi parlo della polvere di Lucuma.

Perchè vi voglio parlare della polvere di lucuma? Sempre più persone, per fortuna, abbandonano lo zucchero bianco tradizionale e vanno a caccia della soluzione migliore e più salutare per dolcificare le proprie pietanze. Così, ultimamente, si assiste alla riscoperta o alla nascita di numerosissimi dolcificanti dalle caratteristiche diverse.

Tutti, o quasi, di origine naturale alcuni hanno il vantaggio di dolcificare senza apportare calorie aggiunte, altri sono in grado di donarci, oltre che al sapore naturalmente dolce e gradevole, alcune importante proprietà nutritive, soprattutto vitamina e Sali minerale.

Ma se vi dicessi che esiste una polvere da usare come sostitutivo dello zucchero, con proprietà anti-invecchiamento e anti-infiammatorie?

Sì proprio così, sto parlando della polvere di lucuma, il cui uso e proprietà erano già noti agli Inca del Sud America. A noi, però, la lucuma e le sue proprietà sono molto meno note, vediamo allora di conoscerle bene.

La lucuma è un frutto subtropicale, giallo-arancione originario del Perù. E ‘stato utilizzato ampiamente nell’impero Inca e considerato un simbolo di fertilità, comunemente indicato come “l’oro degli Inca”. È ancora molto utilizzato in Sud America, tant’è che il gelato più popolare in Perù è proprio al gusto di lucuma. Questo probabilmente è dovuto al suo sapore naturalmente dolce che ricorda l’acero.

Polvere di lucuma

Imparate a conoscere la Polvere di Lucuma

Nonostante il suo gusto dolce, però, la lucuma ha un indice glicemico molto basso, il che lo rende un dolcificante sano, ideale anche per i diabetici. La polvere si ottiene dai frutti snocciolati e disidratati.

Ecco quali sono i vantaggi per la salute che si ottengono dal consumo di questa polvere.La polvere di lucuma contiene carotene, un antiossidante essenziale nella produzione di vitamina A e retinolo che, tra le loro altre proprietà benefiche, promuovono la salute degli occhi e l’elasticità della pelle.

La vitamina B3, o niacina, ha un ruolo fondamentale nel corretto funzionamento del sistema nervoso; alcuni studi hanno dimostrato che la vitamina B3 potrebbe ridurre il rischio di malattia di Alzheimer, ma anche di cataratta e diabete di tipo 1. Questa vitamina non è prodotta dall’organismo ma deve essere necessariamente introdotta attraverso l’alimentazione.

Il ferro è un minerale essenziale per il trasporto di ossigeno e serve come cofattore per molte reazioni chimiche all’interno delle cellule.

Vorrete sapere, a questo punto, come utilizzarla. Beh, niente di più semplice, la polvere di lucuma può essere mescolata direttamente a frullati, yogurt e budini. Oppure, si può aggiungere ai prodotti da forno per sostituire lo zucchero.

Ed ecco la ciambella allo yogurt con polvere di lucuma

Per preparare la ciambella allo yogurt ho usato un ingrediente straordinario!!!  Vi svelo un’altra chicca frutto di una mia recente ricerca di nuovi e salutari prodotti da sperimentare in cucina, vi parlo della  polvere di Lucuma. Si tratta di un dolcificante naturale detto anche “L’oro degli Inca”, che ci suggerisce anche il Paese di origine, il Sudamerica.

La Lucuma è, infatti, un frutto di colore verde – giallastro e di forma ovoidale che si trova in Perù, Cile ed Equador. Se maturo, la parte interna, asciutta e farinosa, è simile al tuorlo dell’uovo, mentre la parte esterna ricorda l’albume. Proprio per queste caratteristiche, si è guadagnato l’appellativo di “frutto – uovo”.

Per secoli è stato impiegato per usi medicinali e l’università statale del New Jersey ha persino riportato uno studio secondo il quale l’estratto di Lucuma ha eccellenti proprietà anti-infiammatorie: aumenta significativamente la chiusura delle ferite e favorisce la rigenerazione dei tessuti.

Questo frutto contiene anche ben 14 oligoelementi essenziali fra cui potassio, sodio, magnesio fosforo. Quest’ultimo è importantissimo per l’irrobustimento delle ossa, per la digestione e per l’equilibrio ormonale.

Attraverso la disidratazione della polpa di Lucuma, si ottiene questa speciale polvere, che, come il frutto da cui deriva, offre diversi benefici. Ideale per i celiaci, in quanto è priva di glutine; è un’ottima fonte di fibre, carboidrati e vitamine, che migliorano le funzioni del corpo, in particolare quelle del sistema immunitario.

Ciambella allo yogurt con polvere di lucuma

Nonché contiene il beta-carotene, un potente antiossidante che ci difende dall’attacco dei radicali liberi, causa dell’invecchiamento cellulare. La polvere di Lucuma può dunque rivelarsi un’importante alleata contro l’invecchiamento, la comparsa di rughe e la perdita di tono e vigore. Può aiutarci anche a tenere a bada i livelli di colesterolo e trigliceridi, grazie all’alto contenuto di niacina.

È una sana alternativa allo zucchero per chi ha il diabete o altri problemi legati al livello di zucchero nel sangue; in quanto dolcifica senza creare un aumento di glicemia. Può essere aggiunta a qualsiasi bevanda, frullato, yogurt vegetale, muesli, budino o dolce. Il sapore che dona è davvero delizioso, quello di un dolce biscotto, con una punta di vaniglia. Non a caso il gelato al gusto di Lucuma è uno dei più popolari in diverse zone del Sudamerica. L’alto contenuto di amido fa sì che possa essere usata però anche come farina.

Oppure potete assumerla con della semplice acqua e, soprattutto in estate, non tarderete a vedere i risultati: favorirà l’abbronzatura, la rigenerazione dei tessuti e la depurazione del vostro organismo. Quindi cosa aspettate ad assaggiarla? Ci guadagnerete in salute e potrete stupire gli ospiti con smoothie o frullati al gusto di Sudamerica!

Attraverso la disidratazione della polpa di Lucuma, si ottiene questa speciale polvere, che, come il frutto da cui deriva, offre diversi benefici. Ideale per i celiaci, in quanto è priva di glutine

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr. di farina di riso,
  • 120 gr. di amido di riso,
  • 150 gr di yogurt greco,
  • 2 cucchiai di polvere di lucuma,
  • 3 uova,
  • 70 ml di olio di vinacciolo,
  • 1 cucchiaino di bicarbonato,
  • essenza di arancio o limone o mandarino Piazza Grande,
  • zucchero a velo (zucchero di canna bianco tritato finemente),
  • polvere grezza di liquirizia Lakrids (non consigliata a chi ha problemi di intolleranza al nichel)

Preparazione

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Setacciate la farina e l’amido. In una terrina, mescolate lo yogurt con la polvere di lucuma e poi aggiungete man mano le uova amalgamando Unite l’olio, la farina e  l’amido. Per ultimo aggiungete il bicarbonato e l’essenza.

Imburrate e infarinate uno stampo per ciambella e versatevi l’impasto ottenuto. Infornate per circa 35-40 minuti. Prima di servire la ciambella fatela raffreddare a temperatura ambiente e ricopritela con una bella spolverata di zucchero a velo prima e una spolverata di liquirizia in polvere

5/5 (1 Recensione)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Miele di ulmo

Miele di ulmo, il dolce nettare del Cile

Un focus su un miele davvero particolare Il miele di ulmo non è un miele come tutti gli altri. In primis perché è legato strettamente a una specifica cultura agroalimentare, ossia quella cilena....

zucchero di dattero

Lo zucchero di dattero è il dolcificante più...

La storia dello zucchero di dattero Lo zucchero di dattero è un alimento decisamente esotico, almeno per gli standard europei. Eppure si sta lentamente diffondendo anche in questa parte del mondo,...

zucchero di sciroppo di acero

Alla scoperta dello zucchero di sciroppo di acero!

State cercando un ottimo dolcificante?. Alla scoperta dello zucchero di sciroppo di acero!. Al giorno d’oggi, grazie a una maggiore consapevolezza, sono moltissime le persone che decidono di...

Miele di timo

Miele di timo : proprietà e benefici e...

Si fa presto a dire timo: questo piccolo, resistente arbusto conta numerose specie, non solo aromatiche e virtuose in erboristeria, ma anche ornamentali in orti, terrazze e giardini. Ricordiamo il...

Miele di avocado

Miele di avocado dalle notevoli proprietà

Incredibilmente, esiste anche il miele di avocado - un frutto di cui non ci sarebbe mai venuto in mente il fiore! Invece, si chiama così il miele ottenuto proprio dal nettare dei fiori di avocado...

Miele di coriandolo

Raro e insolito: Miele di coriandolo

Eccome un altro dei rari e insoliti: il miele di coriandolo è tra questi perché il polline da cui proviene è quello di una pianta annuale di popolarità recente e di disponibilità tuttora non...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


14-08-2015
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti