bg header
logo_print

Oggi prepariamo la torta crudista alle mele senza glutine

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

torta crudista alle mele
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 1 ore 10 min
cottura
Cottura: 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (2 Recensioni)

Torta crudista alle mele, una bontà senza glutine

Avevate mai pensato di preparare una deliziosa torta crudista alle mele? Sì proprio così, non si tratta della ricetta tradizionale ma di un dolce adatto agli intolleranti alimentari. In questo caso abbiamo a che fare con un dolce unico e speciale sotto molti punti di vista.

Infatti, non prevede la consueta cottura in forno, ma ci regala un apprezzabile mix di gusto, totalmente a crudo. Pertanto, si rivela la scelta ideale per voi che desiderate mangiare sano e con tanta soddisfazione!

Tra l’altro, questa deliziosa torta alle mele viene preparata senza l’aggiunta delle uova e con ingredienti senza glutine e privi di lattosio. Facendo così, diventa un dessert ancora più leggero, digeribile e adatto quasi a chiunque.

È l’ideale per il weekend con la famiglia, per la colazione, per la merenda e persino per le feste e i picnic. In pratica, questa torta è perfetta per qualunque occasione. Prima di passare alle modalità di preparazione, andiamo a conoscere meglio questa ricetta facile e veloce.

Ricetta torta crudista alle mele

Preparazione torta crudista alle mele

  • Frullate la farina di mandorle con i datteri privati del nocciolo, l’uva sultanina, il sale e la cannella.
  • Aggiungete l’olio di cocco fuso e continuate a frullare finché il composto sarà ben amalgamato.
  • Prendete l’impasto e schiacciatelo con le dita sul fondo di 2 stampi dal diametro di 10-12 centimetri (vanno bene gli stampi per piccole crostate). Mettete in frigo per un’ora.
  • Frullate metà dei cubetti di mela con metà del succo di arancia.
  • Poi unite l’olio di cocco e frullate ancora qualche secondo. Spruzzate i cubetti di mela rimasti con due cucchiai di succo d’arancia.
  • Riprendete dal frigo le base delle tortine e stendete la mela frullata. In seguito, ricoprite con la mela a cubetti.
  • A piacere, spolverizzate con un cucchiaino di zucchero a velo di canna.

Per la base:

  • 3 datteri Medjoul al naturale,
  • 3 albicocche secche,
  • 40 gr. di uva sultanina,
  • 120 gr. di farina di mandorle,
  • 3 cucchiai di olio di cocco a temperatura ambiente,
  • 1 pizzico di cannella,
  • 1 pizzico di sale fine.

Per il ripieno:

  • 1 mela a cubetti,
  • 5 cucchiai di succo d’arancia,
  • 2 cucchiaio di olio di cocco.

Non solo mele, tanti ingredienti per una vera bontà

Per ottenere un risultato altamente soddisfacente e per surclassare la mancanza della cottura in forno della torta crudista alle mele, abbiamo bisogno di determinati alimenti.

Per la ricetta della torta crudista alle mele, useremo i datteri Medjoul al naturale, l’uva sultanina e le albicocche secche. Questi cibi a cosa vi fanno pensare? All’energia! Infatti, sono energetici e carichi di micro e macronutrienti essenziali per il nostro organismo.

Tutti questi ingredienti verranno avvalorati dall’utilizzo della farina di mandorle, dell’olio di cocco, della cannella e di un po’ di succo d’arancia. In pratica, potrete preparare una torta alle mele diversa dal solito e carica di sapori particolari che si uniscono tra loro creando un dessert adatto ad ogni occasione.

Una volta reperiti tutti questi alimenti, preparare il vostro dolce sarà un gioco da ragazzi: un’operazione rapida, semplice, indolore e persino divertente!

torta crudista alle mele

Una torta crudista buona e nutriente

Certamente, non dovrete mangiare tutti i giorni questo dolce. Tuttavia, è chiaro che tutti questi ingredienti possono fare una positiva differenza sulla nostra tavola.

Non a caso, parliamo di alimenti sostanziosi e ricchi di energia e nutrimento che, insieme al frutto protagonista, possono rendere la nostra alimentazione sana ed equilibrata. Con una torta alle mele di questo tipo, possiamo avvalerci di una grande quantità di fibre e di tutte le buone qualità e proprietà dell’ingrediente principe del nostro pasto.

Infatti, lo sapete: la mela è famosa anche per il noto detto… una al giorno “toglie il medico di torno”! Pertanto, abbiamo a che fare con una ricetta carica di bontà e dotata di un valore nutrizionale che di certo non possiamo sottovalutare.

Se poi consideriamo che non si tratta della solita torta di mele ma di una torta crudista alle mele, il nutrimento su cui potremo contare salirà alle stelle. Quindi, che dire di più… Non fate gli scettici e provatela! Anche senza la cottura, un dolce può divenire una pietanza sensazionale. Il merito è tutto degli ingredienti!

Come preparare la base della torta crudista alle mele

Quando si sente parlare di torte crudiste i più tradizionalisti storcono il naso, d’altronde la preparazione di una base senza cottura al forno appare a molti come un’idea strana. E invece non solo si può fare, ma consente di raggiungere risultati più che apprezzabili. Per comprenderlo basta mettersi all’opera e seguire le indicazioni che trovate in questa ricetta.

In questo caso specifico basta riunire e frullare tutti gli ingredienti, ovvero la farina di mandorle, i datteri, l’uva sultanina, la cannella e per finire l’olio di cocco. Sarà la farina di mandorle, ricca di sostanze agglutinanti, a garantire all’impasto la necessaria stabilità. Poi si lavorerà il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo,  infine sarà sufficiente trasferirlo dentro lo stampo per le crostate e farlo riposare in frigorifero, dove si stabilizzerà ulteriormente.

Quali mele scegliere?

La scelta delle mele è fondamentale per la preparazione di qualsiasi torta, tuttavia i criteri di scelta cambiano se si opta per la soluzione crudista. Di certo, venendo a mancare la cottura, non sarà necessario utilizzare una mela resistente al calore. Il consiglio, dunque, è di scegliere mele dalla texture sostenuta, ma comunque morbide. Inoltre, non dovrebbero abbondare con la succosità, una caratteristica che minerebbe la stabilità del ripieno.

Personalmente vi consiglio le mele Fuji, che tra le altre cose sono tra le più dolci in assoluto. La polpa vanta la giusta consistenza, infatti si taglia e si addenta con facilità senza risultare troppo croccante. Un’altra mela adatta alla torta crudista è la Golden Delicious, che è leggermente acidula. Scegliete questo tipo di mela solo se desiderate un tocco acre per il vostro dolce.

Andrebbero evitate la mela Renetta, che da cruda è più acidula di quanto si potrebbe auspicare, di contro è perfetta dopo la cottura. Non a caso la Renetta è la mela più utilizzata per le torte “standard”, quelle che prevedono un passaggio al forno.

Perché abbiamo usato l’olio di cocco?

La lista degli ingredienti della torta crudista alle mele comprende anche l’olio di cocco. Non si tratta di una scelta casuale, piuttosto è pensata per esaltare il sapore della base e di conseguenza anche quello delle mele. Infatti, l’olio di cocco si caratterizza per le note esotiche che richiamano al cocco vero e proprio, inoltre è leggero e privo di quella intensità tipica dell’olio d’oliva.

L’olio di cocco è anche salutare. Certo contiene tanti grassi ed è piuttosto calorico, tuttavia si caratterizza per l’abbondanza di acido laurico, una sostanza che vanta delle formidabili proprietà antibatteriche, antivirali e antifungine. E’ inoltre un olio mineralizzante, in quanto è ricco di oligoelementi come pochi altri. I suoi grassi, poi, sono veramente benefici e contribuiscono ad abbassare la colesterolemia (valori elevati di colesterolemia sono correlati a un maggiore rischio vascolare).

Il contributo della cannella

Nonostante le soluzioni innovative che propone, la ricetta della torta crudista alle mele è abbastanza semplice ed equilibrata. Lo si evince anche dall’uso moderato delle spezie, che di fatto vedono come protagonista la sola cannella. La cannella è la spezia “principe” della pasticceria europea e mediterranea. Il motivo è semplice: da un lato aromatizza e dall’altro dolcifica, o almeno esalta il ruolo dei dolcificanti. Inoltre, tende a colorare gli impasti con una bella tonalità marrone – arancio.

La cannella è preziosa ma non esagerate con le dosi, come le altre spezie ha un’anima coprente, che può porre in secondo piano gli altri ingredienti. La cannella, inoltre, presenta un profilo nutrizionale interessante. Oltre alla buona quantità di vitamine e sali minerali, tipica delle spezie, apporta numerosi antiossidanti. Queste sostanze aiutano a prevenire il cancro, combattono i radicali liberi e contribuiscono a rallentare l’invecchiamento cellulare.

FAQ sulla torta crudista alle mele

Cosa possono mangiare i crudisti vegani?

La torta crudista che vi presento oggi è perfetta per chi sostiene una dieta crudista e vegana allo stesso tempo. D’altronde la torta crudista alle mele è realizzata solo con frutta, spezie e farina, senza l’impiego di burro e uova.

Cosa vuol dire “pasticceria crudista”?

La pasticceria crudista si compone di dolci che non necessitano alcuna cottura. Può sembrare strano, ma è possibile ottenere dolci squisiti, digeribili e salutari senza utilizzare il forno. Tutto sta nella scelta degli ingredienti, e soprattutto delle farine.

Che dolci possono mangiare i vegani?

Buona parte dei dolci possono essere rivisitati per i vegani, escludendo uova e burro dall’impasto e dai ripieni. Il filone crudista rappresenta una buona soluzione, in quanto fa solo uso di frutta fresca e frutta secca.

Ricette di torte senza glutine ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Granita al tamarindo

Granita al tamarindo, la ricetta ottima per la...

Un focus sul tamarindo Il tamarindo, usato per preparare questa deliziosa granita, è un frutto esotico originario delle zone tropicali dell’Africa Orientale e dell’Asia. Dalle nostre parti non...

Torta di anguria

Torta di anguria, un dessert alla frutta fresco...

Un dessert ricco di frutta Più che una torta di anguria questa è una torta di frutta, infatti oltre all’anguria troviamo frutti esotici come l'ananas e il kiwi, che spiccano per le tonalità...

Tiramisù all’anguria

Tiramisù all’anguria, un dolce gustoso perfetto per l’estate

Come si fa il tiramisù all’anguria Nonostante le peculiarità del tiramisù all’anguria la ricetta è molto semplice. Si tratta di comporre gli strati alla maniera tradizione: savoiardi...