Crema allo zabaione, una versione potenziata

Crema allo zabaione

Una crema allo zabaione diversa dal solito

La crema allo zabaione che ti propongo oggi si differenzia un po’ dalla versione tradizionale. Ammesso, ovviamente, che una versione tradizionale esista. Lo zabaione è uno di quei dessert che, un po’ come il tiramisù, è oggetto di declinazioni e rimaneggiamenti fin dalla sua nascita.

La mia versione, però, ti stupirà. Ho infatti sostituito alcuni ingredienti allo scopo di conferire alla preparazione un tocco di creatività in più e facilitare la realizzazione. Per esempio, buona parte degli zuccheri è garantita dallo sciroppo di yacon. Sono presenti, inoltre, l’amido di riso (che stabilizza il composto) e la panna montata.

Il segreto del marsala

La versione più diffusa della crema allo zabaione ha come protagonista il vin santo, un liquore dolce e denso. Io, come tanti altri del resto, ho optato per il marsala. In primis perché il gusto è più buono. Secondariamente perché è un liquore “nobile”, le cui proprietà, soprattutto per ciò che concerne la capacità di amalgamarsi, conferiscono alla crema una maggiore stabilità.

Non è un dettaglio da poco: durante la preparazione lo zabaione tende a smontarsi, e serve un po’ di maestria per evitare che ciò accada! Il marsala, da questo punto di vista, offre più garanzie, certo aiutato dall’amido di riso.

Crema allo zabaione

Lo sciroppo di yacon

Uno dei pregi di questa variante della crema allo zabaione è il basso contenuto calorico. Esatto, questo zabaione non fa ingrassare! Il merito va soprattutto alla presenza dello sciroppo di yacon, che sostituisce buona parte degli zuccheri. Lo sciroppo di yacon è un dolcificante naturale che si ricava da un tubero che cresce spontaneo nella Ande, lo yacon appunto.

Lo sciroppo di yacon conta solo 290 kcal ogni 100 grammi. Inoltre, a differenza dello zucchero classico, contiene anche fibre e proteine (per il 25%). Ma i pregi dello yacon non finiscono qui. Infatti, contiene molti probiotici, i quali regolarizzano il metabolismo e favoriscono la digestione. Come se non bastasse, lo yacon esercita una funzione molto utile: diminuisce il senso della fame. Anche per questo, ma soprattutto per il ridotto contenuto calorico, è considerato come un dolcificante adatto a chi sta sostenendo diete ipocaloriche.

Ecco la ricetta della crema allo zabaione

Ingredienti:

  • 50 gr. di zucchero bianco di canna
  • 50 gr. di sciroppo di yacon
  • 10 gr. di amido di riso
  • 100 gr. di marsala
  • 60 gr. di tuorlo

Preparazione:

Montate i tuorli insieme allo zucchero, lo sciroppo di yacon e l’amido, dopodiché aggiungete il marsala. Versate il composto in un pentolino e cuocere a fiamma bassa. Non raggiungete l’ebollizione ma spegnete il fuoco un attimo prima.

Poi raffreddate velocemente il composto (potete utilizzare dei cubetti di ghiaccio). Una volta che lo zabaione semi-pronto potete gustarlo. Un’ottima idea puo’ essere aggiungere della panna montata.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


14-03-2019
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti