bg header

Zabaione al cioccolato, un dessert per tutti

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Zabaione al cioccolato

Zabaione al cioccolato, un’idea geniale

Lo zabaione al cioccolato è una ricetta alternativa rispetto al classico dessert piemontese. Le differenze riguardano soprattutto la lista degli ingredienti. Per esempio, manca del tutto la componente liquorosa, presente nella versione originale, a favore del cacao in polvere. Il risultato è un dessert dal sapore più morbido, meno forte e davvero gradevole. A restituire un po’ di aroma interviene anche la scorza di arancia, che va grattugiata molto finemente in modo da amalgamarsi al meglio con la base. Le conseguenze si notano anche sul piano visivo, infatti il cacao rende lo zabaione più simile al caffè-latte. Un’altra differenza tra lo zabaione al cioccolato e lo zabaione standard riguarda la guarnizione, realizzata con gli amaretti, che conferiscono un tocco gradevolmente amarognolo e aromatico.

Nonostante le aggiunte e le innovazioni, lo zabaione al cioccolato replica lo spirito della ricetta originale. Una ricetta che è un po’ il simbolo della pasticceria piemontese, per quanto abbia travalicato i confini regionali e si sia diffusa in tutta Italia. A suo modo, lo zabaione è un dessert nutriente e sostanzioso. Il merito va alla presenza dei tuorli, che sono piuttosto calorici, ma apportano molte sostanze benefiche, come le proteine, presenti in quantità maggiori rispetto all’albume. I tuorli contengono anche le vitamine del gruppo B, che agiscono sulla funzione ormonale e sulla circolazione. Stesso discorso per la vitamina D, che potenzia il sistema immunitario. Non mancano i sali minerali come il magnesio, che funge da ricostituente, e il potassio, che fa bene alla circolazione. I tuorli andrebbero comunque consumati con moderazione, d’altronde sono ricchi di colesterolo, che può generare patologie circolatorie se consumato in eccesso.

Il ruolo degli amaretti

Gli amaretti rappresentano una bella trovata nella ricetta dello zabaione al cioccolato, per quanto siano facoltativi. Sono un’aggiunta pressoché esclusiva, in quanto produrrebbero sapori contrastanti se impiegati nella ricetta originale. Lo zabaione classico, in virtù dell’azione del vino liquoroso, è già aromatico di suo, quindi gli amaretti stonerebbero nella ricetta base. Potete decidere se acquistare gli amaretti o se prepararli in casa. Alcuni produttori ne realizzano di eccellenti, dunque non temete di effettuare l’acquisto.

Zabaione al cioccolato

Certo, prepararli in prima persona regala qualche soddisfazione in più. Al limite potete optare per varianti un po’ più aromatiche, come gli amaretti veneziani, che spiccano per i sentori agrumati grazie all’uso della cannella e della scorza di limone. La ricetta non è affatto complicata, basta seguire passo passo le indicazioni che vi darò qui di seguito.

Le proprietà nutrizionali del cacao

Il cacao è la vera novità dello zabaione al cioccolato. E’ l’ingrediente che cambia il sapore, l’aspetto e persino le proprietà nutrizionali rispetto alla ricetta standard. Il cacao non è solo l’ingrediente base per uno degli alimenti più amati del pianeta, il cioccolato, ma è anche una sostanza nutriente che fa bene all’organismo. In primo luogo giova all’umore in quanto stimola l’ormone del rilassamento, ossia la serotonina. Inoltre, che il cacao (e il cioccolato), renda felici non è certo una novità, anzi l’esperienza popolare è sempre andata in questa direzione. Di recente, però, ha trovato anche una conferma scientifica. Il cacao è anche ricco di vitamine, soprattutto del gruppo B, che come abbiamo visto fanno molto bene.

Contiene anche tante sostanze antiossidanti, capaci di esercitare una tiepida azione anti-age. Per quanto riguarda l’apporto calorico siamo su livelli elevati, sebbene dipenda dal trattamento. La versione in polvere, che è poi quella che si utilizza in questa ricetta, viaggia sulle 220-230 kcal. Nella fattispecie dello zabaione al cioccolato, l’impatto in termini calorici è minimo, infatti bastano 50 grammi per ben sei porzioni. In occasione di questa ricetta, il cacao va aggiunto alla fine, quasi al momento della guarnizione. Va infatti inserito gradualmente e senza smettere di mescolare, seguito dalle scorze d’arancia tritate finemente.

Ricetta zabaione al cioccolato

Ingredienti per 6 persone:

  • 150 gr. di zucchero semolato extrafine,
  • 150 ml. di acqua naturale,
  • 4 tuorli di uovo,
  • 50 gr. di cacao amaro in polvere,
  • un bicchierino di marsala,
  • q. b. di amaretti consentiti piccoli,
  • scorza di un’arancia.

Preparazione:

Per preparare lo zabaione al cioccolato iniziate versando lo zucchero in un pentolino insieme a 150 ml. di acqua, poi fatelo sciogliere a fiamma dolce, creando una sorta di sciroppo concentrato. Spegnete la fiamma non appena il composto avrà raggiunto l’ebollizione, poi fate raffreddare la soluzione. Ora riempite due terzi di una pentola con dell’acqua già calda e mettete sul fuoco a fiamma bassa. Poi versate in una ciotola lo sciroppo, 4 tuorli e sbattete il contenuto mentre lo riscaldate a fiamma dolce nella pentola contenente l’acqua calda. Continuate così per 8-10 minuti circa, ossia fino a raggiungere una montatura a nastro. Quando la soluzione raggiunge i 65 gradi, allora è pronta.

Ora spegnete la fiamma e sbattete ancora fino ad ottenere un composto lucido e morbido. Prelevate la ciotola dalla pentola e integrate a pioggia il cacao in polvere, continuando a mescolare fino a perfetta amalgama. Poi unite la scorza di arancia grattugiata, il marsala e mescolate senza sbattere troppo lo zabaione. Infine, versate lo zabaione nei bicchieri di portata e guarnite con degli amaretti di piccole dimensioni (Io adoro i nocciolini di Chivasso) o delle lingue di gatto. Mio marito lo completa con dei riccioli di cioccolato fondente e panna montata!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Chebakia

Chebakia, dal Marocco un delizioso dolce alle mandorle

Quale miele utilizzare? Una volta modellati, i chebakia vanno fritti in olio di semi, ma la ricetta non si conclude con la cottura. Arrivati a questo punto, infatti, si prepara un composto di miele...

logo_print