I cestini con formaggio cremoso al timo e cotechino

cestini fillo formaggio cremoso al timo e cotechino
Commenti: 0 - Stampa

Quando dovreste preparare i cestini con formaggio cremoso al timo e cotechino?

I cestini con formaggio cremoso al timo e cotechino sono perfetti per le occasioni speciali, per le ricorrenze e le festività. Sono ideali soprattutto per le cene e i pranzi di Natale e Capodanno, ma questo non vuol dire che non potremo prepararli in altre occasioni! Infatti, si presentano come snack o come stuzzichini da prediligere per qualunque festa, aperitivo, antipasto e merenda. Tutto dipende dai vostri gusti e dalle vostre preferenze, ma anche dagli ospiti e familiari! Perciò, che ne dite… è arrivato il momento di portare in tavola questa ricetta?

Se avete risposto sì, sappiate che a preparare i cestini con formaggio cremoso al timo vi divertirete molto. Proprio per questo, vi suggerisco di prendervi il tempo necessario, di lasciarvi andare alla creatività e, magari, di coinvolgere uno dei più piccoli componenti della vostra famiglia. Ma prima di iniziare, ci sono alcune cose che dovreste sapere… Di cosa si tratta? Come di consueto, vorrei parlarvi un po’ degli ingredienti che useremo.

La pasta fillo: gustosa, ma anche semplice e speciale allo stesso tempo

Questa pasta si presenta come una base molto versatile, ma anche leggera, sottile e digeribile. Generalmente, è povera di grassi e viene usata soprattutto nei paesi del Medio Oriente e nei Balcani, quasi sempre per sostituire la pasta sfoglia. È ottima per preparare dolci e pietanze salate, e proprio per questo viene usata da tantissimi chef di tutto il mondo. Ad oggi, è la protagonista di moltissime preparazioni e una delle più golose è proprio quella dei nostri cestini con formaggio cremoso al timo e cotechino.

Il termine “fillo” deriva dalla parola greca “phyllo”, che significa “foglia”. Da questo si evincono le sue origini: nacque nel territorio in cui si incontrano la Grecia e la Turchia. La ricetta più diffusa, in cui viene usata questa base, è certamente quella della Baklava, un dessert ottomano fatto con la frutta secca e il miele. Forse, un giorno lo preparerò, ma oggi voglio concentrarmi sui cestini con formaggio cremoso, che vi suggerisco di preparare con la base Exquisa: pronta all’uso, senza coloranti e priva di lattosio. In questo modo, perderete molto meno tempo!

cestini con formaggio cremoso al timo e cotechino

I cestini con il formaggio cremoso giusto… sono più buoni!

Oltre alla pasta, anche gli altri ingredienti dovranno essere scelti con attenzione… Solo così potrete preparare degli stuzzichini deliziosi e genuini. Anche per quanto riguarda il formaggio, ho scelto Exquisa. Quest’ultima è un’azienda leader nel campo della produzione degli spalmabili e propone diverse tipologie di prodotti adatti alla preparazione dei cestini con formaggio cremoso al timo.

Dalla versione light a quella senza lattosio, fino ad arrivare a quella alle erbe e alla FitLine, ogni formaggio del marchio è senza glutine e senza conservanti, e viene prodotto con latte fresco proveniente da filiere NO OGM. Insomma, certamente si tratta di un ingrediente che può fare la differenza nella preparazione dei cestini con formaggio cremoso al timo e cotechino (e non solo!). Una volta scelti gli ingredienti giusti, potrete preparare queste delizie in poco tempo e gustarle con molta soddisfazione!

Ingredienti per 12 cestini

  • 1 confezione di pasta fillo consentita (per me Exquisa)
  • 2 confezioni di formaggio fresco cremoso Senza Lattosio Exquisa
  • qualche fogliolina di timo fresco
  • 6 fette di cotechino cotto
  • 1 uovo

Preparazione

Preriscaldate il forno a 180 gradi.

Rompete l’uovo in un piatto e sbattetelo leggermente.

Tagliate la pasta fillo in quadrati di circa 13 centimetri, spennellate con l’uovo tra un foglio di pasta e l’altro, ruotando leggermente i vari strati. Ogni cestino sarà composto da 4 strati di pasta.

Mettete il quadrato di pasta fillo sul fondo di un bicchiere e date la forma di un cestino. Girate, mettete in un pirottino di alluminio o in uno stampo da muffin, eliminate il bicchiere e infornate per circa 10-12 minuti, o finché il cestino non sarà dorato.

Sfornate fate raffreddare e prelevate dallo stampo.

Mettete il formaggio cremoso in una ciotola, unite le foglioline di timo e mescolate con una frusta.

Trasferite il formaggio in una sacca da pasticceria e riempite i cestini.

Al centro di ogni cestino mettete mezza fetta di cotechino, decorate con rametti di timo e servite.

5/5 (384 Recensioni)
CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Torta a strati della Befana

Torta a strati della Befana con caramelle

Auguriamoci buone feste con la torta a strati della befana! Questa torta a strati della befana è una meravigliosa ondata di zuccheri ed allegria. Già a vederla si scatena l’acquolina in bocca,...

Strudel della befana

Strudel della befana, quando la calza si fa...

Strudel della befana, un’idea simpatica per grandi e piccini Lo strudel della befana è un’idea creativa per festeggiare l’Epifania. E’ una pietanza riservata ai piccini, ovviamente, ma può...

Panna cotta con cardamomo e pere

Panna cotta con cardamomo e pere, un dolce...

Panna cotta con cardamomo, pere e cannella, un ottimo dessert La panna cotta con cardamomo, pere e cannella non è una panna cotta come le altre. Lo potete notare dalla foto, che rivela un impatto...

Casetta di pan di zenzero

Casetta di pan di zenzero, un dolcetto quasi...

Casetta di pan di zenzero, un dolce per la Befana La casetta di pan di zenzero è un dolce davvero particolare. Per capirlo è sufficiente dare un’occhiata alla foto: si tratta, infatti, di una...

Cheesecake alla melagrana

Cheesecake alla melagrana, gusto e colore a tavola

Cheesecake alla melagrana, una rivisitazione del classico dolce anglosassone La cheesecake alla melagrana è una variante leggermente diversa della classica cheesecake, dolce di origine anglosassone...

Hamburger di zampone

Hamburger di zampone, Capodanno in stile street food

Hamburger di zampone, un’idea simpatica L'hamburger di zampone è un idea sfiziosa per un capodanno diverso dal solito. Potrebbe essere considerato come un piatto capace di coniugare la tradizione...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


27-12-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti